Siete quì: Concorsi Ancona, Premi Ancona > Aperitivo illustrato

Aperitivo illustrato

PREMIO INTERNAZIONALE “APERITIVO ILLUSTRATO 2009”
1ª EDIZIONE

Tema:
“Il meccanismo impazzito: il Futurismo oggi.”

ENTE PROMOTORE
ASSOCIAZIONE CULTURALE Hansel & Greta
VIA XX SETTEMBRE, 19
60019 SENIGALLIA (AN) – ITALY

Con il patrocinio di:
Regione Marche
Provincia di Pesaro e Urbino
Comune di Fano

Organizzatori & promotori:
Fano International Film Festival (Fano)
L’Aperitivo Illustrato magazine (Senigallia)
Greta Edizioni (Senigallia)
107 Cent Sept Arte & Territorio (Verona)
Alpha South Records (Firenze)
Veronica Hit Radio (Pesaro)

INTRODUZIONE AL BANDO

You seem a thing that hinges hold,
A love-machine
With clockwork joints of supple gold –
No more, Faustine.

(Tu sembri una cosa tenuta assieme da cerniere, una macchina d’amore, con giunture d’oro pieghevole come in un meccanismo d’orologeria – nient’altro Faustina.)

Che Swinburne avesse una meccanica idea dei sentimenti, così come il D’Annunzio, appare palese da questi britannici versi che apparentano la Faustina swinburniana con l’Ippolita Sanzio dell’italico Vate.
Ma oltre ad una cinica visione affettiva, è d’uopo ricordarsi che sul finire del secolo decimo nono, ed il principiare del ventesimo, il ruolo della macchina stava cominciando a divenire sempre più prominente.
I primi ad osteggiare questa ascesa furono proprio i poeti e gli artisti che, a differenza dei filosofi e degli scienziati (questi ultimi, repente mutati in positivisti), tentarono dapprima una ribellione nei confronti della diavoleria meccanica, e quindi del progresso (si pensi agli Scapigliati), per poi cedervi del tutto, trovandovi persino una interna liturgia metafisica, come il Carducci con “l’Inno a Satana”, dove il treno incarnava il demonio.
Dalla grande genia decadente, vennero fuori i Futuristi, che senza troppe ciance, presero la macchina a loro nume tutelare, l’ingranaggio come protesi dell’uomo, il meccanismo come forma di un trasumanar violento e metallico.

Un esempio emblematico di questo percorso fu il metodo schietto e arbitrario di Boccioni nel trasformare le candide cere di Medardo Rosso, le quali rappresentavano l’impressione generata da pochi tocchi di modellazione; Boccioni fuse cerniere, orpelli, bulloni, suture, col risultato di un Arcimboldo del futuro.
Attraverso la teoria delle influenze, metodo utilissimo per comprendere l’arte antica, è possibile però, benché in scala ridotta, affrontare in maniera critica il Futurismo, cercandovi i segni di un discepolato decadente, simbolista, oppure le tracce di una esegesi nietzsciana, o almeno all’inizio, wagneriana. Concetti come “al di la de bene e del male”, volontà di potenza”, o lo stesso”crepuscolo degli Dei”, non sono altro che il preludio di “uccidiamo il chiaro di luna” o della “guerra come sola igiene del mondo”.
Tutto nel Futurismo è meccanica, anche lo stesso modo d’esprimersi dei “confratelli marinettiani”: la metrica assume i ghirigori stridenti d’un motore a scoppio, la grafia si fa dinamica, quasi cibernetica… s’agogna l’automa.

La macchina azionata dai futuristi ha portato all’Italia la sua più inclita Avanguardia ma anche la spinta verso un progresso tecnologico, un superamento dell’artifizio strumentale, tanto che si può ben valutare l’intera schiera dei confort attuali come frutto di quelle fervide menti.
Profeti, aruspici, auguri… il loro vaticinio oggi appare realtà, e molti non lo sanno. Ma c’è qualcosa che quei goliardi geniacci futuristi non avevano calcolato: la ruggine.
Ogni meccanismo, anche il più perfetto, non può sfuggire alla corruttibilità del tempo, perchè niente è imperituro. Il meccanismo da loro avviato, oggi appare frenetico sconclusionato patologico impazzito… o ancor peggio “automatico”. La modernità, nelle sue forme più sfrenate e negative, non si può bloccare o disattivare, perchè è un cortocircuito da tempo consolidato.

In questa Babele di ingranaggi, si colloca il premio indetto da “L’Aperitivo Illustrato”, volto allo scandaglio di territori oscuri (quelli dei futuristi) o contaminati (quello dei neo-futuristi), comunque sempre inesplorati, che sicuramente offriranno molte sorprese.
Auguri a tutti coloro che si stanno adoperando, con questo premio, al fine di promuovere la cultura italiana, dal punto di vista storico, artistico e dei nuovi linguaggi.
Daniele Radini Tedeschi

BANDO DI CONCORSO

REGOLAMENTO

La partecipazione al Premio Internazionale implica la conoscenza e la totale accettazione del presente regolamento, condizioni e premesse comprese.

Art.1
Condizioni e Requisiti di partecipazione

1.1 – L’Autore garantisce di essere l’unico autore ed esclusivo proprietario dell’opera. L’Autore dà anche piena assicurazione che l’eventuale pubblicazione dell’opera non violerà diritti di terzi di qualsiasi natura. L’Associazione si riterrà sollevata da eventuali rivalse di terzi, di cui risponderà esclusivamente e personalmente l’Autore.

1.2 – La partecipazione al Premio è individuale e aperta a tutti gli artisti di qualunque nazionalità, maggiori di 18 anni.
Ciascun artista potrà presentare una sola domanda di partecipazione, presentando una sola opera per sezione.
L’opera dovrà essere inedita, ovvero mai presentata in mostre personali e/o collettive, né pubblicata su cataloghi o materiale divulgativo di qualsiasi tipo.
Non possono partecipare al Premio: i componenti della Giuria e coloro che siano uniti da vincolo di matrimonio, di convivenza, ovvero da vincolo di parentela o affinità fino al 4° grado compreso, con i componenti della Giuria.

Art.2
Sezioni del Premio

2.1 – Il tema del premio, con il quale le opere concorrenti dovranno avere attinenza, è:
Il meccanismo impazzito: il Futurismo oggi.

2.2 – Le sezioni del Premio sono le seguenti:

Sezione A: Pittura
Le opere pittoriche potranno essere realizzate con tecnica grafica o pittorica libera. Per tecnica grafica o pittorica si intende qualsiasi utilizzo di: olio, acrilico, inchiostro, vinile, acquerello, grafite, matita, vernici industriali, pittura digitale ecc. su qualsiasi supporto: tela, carta, legno, plastica, ferro, ecc.
Dimensione massima consentita: cm 300 come somma dei due lati dell’opera.
L’Artista è tenuto ad inviare una riproduzione fotografica dell’opera in formato digitale, su CD o DVD, con una risoluzione 300 DPI di qualità massima e una stampa della stessa (vedi punti 6 e 7 articolo 7).

Sezione B: Fotografia
Le opere fotografiche dovranno essere in bianco e nero o a colori e potranno essere digitali o tradizionali. Non sono ammesse contaminazioni tra pittura e tecniche digitali.
L’Autore è tenuto a fornire stampa su carta con il lato inferiore compreso tra 20 e 30 cm e una copia in formato digitale, su CD o DVD, con una risoluzione 300 DPI di qualità massima (vedi punti 6 e 7 articolo 7).

Sezione C: Cortometraggio
I cortometraggi dovranno avere una durata massima di 15 minuti, compresi titoli di testa e di coda, realizzati su pellicola 16 e 35 mm o nei formati BETACAM SP, HDV, Hi8, MiniDV, DV, DVCAM, DVD, VHS PAL, ecc.; si accettano anche riversamenti da pellicola. L’Autore è tenuto a fornire, per i lavori di selezione della giuria, i film esclusivamente nel formato DVD (vedi punto 8 articolo 7).

Art.3
Giuria e Commissioni

La Giuria è composta da tre Commissioni, una per sezione, con relativo Presidente di Commissione.
Di seguito i Presidenti di Commissione:
Giovanni Perez, editore e saggista di Verona, per la sezione Pittura;
Pierluigi Giorgi, fotografo, per la sezione Fotografia;
Fiorangelo Pucci, docente di Cinema all’Università Carlo Bo di Urbino, per la sezione Cortometraggio.
Compongono la Giuria:
Daniele Radini Tedeschi, critico d’arte di Roma, Jessica Molinari, Direttrice e Gallerista della Galleria A&D di Como, Alessandro Zechini, Direttore della galleria d’arte Villa Picena e professore di Arte dell’Istituto d’Arte Licini di Ascoli Piceno, Andrea Valentini, presidente Associazione Culturale Villa Picena, Pio Ferri, fotografo e associato FIAF, Alfonso Caputo, Direttore del MIDAC (Museo Internazionale Dinamico di Arte Contemporanea) di Macerata, Giuseppe Franchini, Dirigente scolastico, Gabriella Papini, giornalista e direttrice responsabile Economia & Cultura, Tobias Verlende, critico e agente d’arte di Berlino.

Art.4
Modalità di selezione

4.1 – La Commissione giudicatrice, durante la serata di Gala che si terrà nel mese di aprile 2009, proclamerà a suo insindacabile giudizio le 30 opere finaliste (10 per ogni sezione). L’esito della selezione verrà comunicato ai finalisti di ogni sezione per mezzo raccomandata, circa una settimana prima della cerimonia di premiazione finale.
Non verrà data comunicazione di alcun tipo agli artisti le cui opere non saranno scelte tra le finaliste.

4.2 – La Commissione proclamerà a suo insindacabile giudizio 3 vincitori (uno per ogni sezione) durante la serata di premiazione finale che si terrà il 16 maggio 2009 presso il “J Lounge Bar&Restaurant” di Fano, nell’ambito dell’evento AperitivoInArte.

4.3 – Tutti gli artisti partecipanti al Premio Internazionale Aperitivo Illustrato 2009 potranno seguire lo svolgimento, le selezioni e l’assegnazione dei Premi sul sito www.aperitivoillustrato.it

Art.5
Premi

5.1 – L’opera vincitrice della Sezione Pittura verrà esposta nell’ambito di una personale dell’artista presso la prestigiosa A & D Gallery di Como, in periodo da concordarsi (durante l’anno 2009).
L’esposizione avrà durata di 9 giorni e l’Associazione provvederà a fornire all’artista la rassegna stampa della premiazione a Fano. Inclusi: 100 inviti, rassegna stampa locale, commissioni ridotte al 30%.

5.2 – L’opera vincitrice della Sezione Fotografia verrà esposta nell’ambito di una personale dell’artista presso la prestigiosa Galleria Spazio 120 di Roma in periodo da concordarsi (durante l’anno 2009). L’esposizione avrà durata di 9 giorni e l’Associazione provvederà a fornire all’artista la rassegna stampa della premiazione a Fano. Inclusi: 100 inviti, rassegna stampa locale, commissioni ridotte al 30%.

5.3 – L’opera vincitrice della Sezione Cortometraggio verrà proiettata alla XXIª edizione del Fano International Film Festival 2009 con ampio risalto mediatico.

I 3 artisti vincitori (uno per sezione) saranno inoltre premiati con una targa d’onore.

5.4 – Le opere finaliste, che concorreranno all’assegnazione dei 3 Premi finali, parteciperanno alla collettiva finale che si terrà nel periodo dal 16 maggio al 31 maggio, durante il quale sarà premura dell’associazione organizzatrice far conoscere gli artisti finalisti tramite la fornitura di un’accurata rassegna stampa.

5.5 – Le 30 opere finaliste verranno pubblicate in un catalogo d’arte ad opera dello Studio Grafica13, di cui verranno consegnate omaggio: una copia a ciascuno dei 27 artisti finalisti e cinque copie a ciascuno dei 3 vincitori finali.
Il catalogo (formato A4) sarà corredato di DVD contenente le 10 opere finaliste della sezione Cortometraggi.
Ulteriori copie saranno messe in vendita, preferibilmente su prenotazione, telefonando al numero 071.7939641 o tramite mail all’indirizzo apegrafica@fastwebnet.it; il catalogo sarà inoltre messo in vendita durante la serata finale di premiazione.
Prezzo del catalogo: € 10,00. Spedizioni: a carico del mittente.

5.6 – Per l’assegnazione dei Premi è richiesta la presenza degli artisti vincitori alla serata del 16 Maggio 2009, pena la squalifica dell’opera.

Art.6
Quota di partecipazione

6.1 – La partecipazione al Premio prevede il versamento di una quota di € 35 per spese di segreteria.

6.2 – La quota dovrà essere versata sul C/C postale numero 92007673, intestato a Christina Magnanelli, via XX Settembre 19 – 60019 – Senigallia (AN), oppure tramite PayPal sul conto intestato a gretamarinetti@gmail.com e dovrà riportare sulla causale la dicitura “Premio Aperitivo Illustrato 2009: sezione … (indicare la sezione per cui si concorre)”.

Art.7
Modalità di partecipazione e scadenza bando

7.1 – L’Autore che intende partecipare al Premio dovrà far pervenire presso la sede dell’Associazione Culturale Hansel & Greta, con consegna a mano o tramite posta raccomandata A/R (farà fede il timbro postale), entro e non oltre il 15 marzo 2009, ore 14.00, il seguente materiale:

1)Il presente bando, firmato su ogni pagina.
2)Scheda di adesione (Allegato A)
3)Autorizzazione trattamento dati personali (Allegato B)
4)Liberatoria riproduzione opere (Allegato C)
5)Fotocopia di un documento di identità in corso di validità; non è accettata, quale documento di identità, la patente di guida.
6)Per le Sezioni A, B: stampa fotografica dell’opera (dimensioni scheda A4). La stampa deve tassativamente riportare sul retro i dati dell’opera stessa:
a) Nome e Cognome dell’Artista
b) Titolo dell’opera
c) Data di esecuzione dell’opera
d) Firma dell’artista
e) Per la Sezione A: tecnica di realizzazione e dimensioni in centimetri dell’opera, con indicazioni anche del supporto (tela, tavola, ecc.)
7)Copia dell’opera in formato digitale su CD o DVD con le caratteristiche presenti nel Bando. (Sezioni A – B)
8)Per la Sezione C: copia del film in formato DVD, scheda contenente titolo e durata del film, nome del regista e almeno due foto di scena.
9)Curriculum Vitae dell’artista.
10)Copia della ricevuta di versamento (o stampa della ricevuta di pagamento PayPal) della quota di partecipazione.
11)Copia della ricevuta di versamento per l’eventuale acquisto di copie del catalogo (nella causale inserire la dicitura: “Ordine Catalogo Premio Aperitivo Illustrato quantità …”).

7.2 – Non saranno prese in considerazione iscrizioni con documentazione incompleta. Il materiale inviato in allegato non verrà restituito.

7.3 – Nel caso in cui l’autore venisse selezionato dalla Commissione Giudicatrice per concorrere tra i 30 finalisti, è tenuto ad inviare l’opera pronta per l’esposizione entro e non oltre il 7 maggio 2009 (spese trasporto ed eventuale assicurazione a carico dell’artista), per permettere all’Associazione una buona organizzazione di allestimento della mostra presso il “J Lounge Bar&Restaurant” .

7.4 – Le opere, che rimarranno di esclusiva proprietà dell’artista, verranno restituite esclusivamente previo pagamento spese di spedizione (a carico dell’artista).

7.5 – Gli artisti premiati avranno la facoltà di rinunciare al premio senza però chiedere alcun tipo di risarcimento all’Associazione; in tal caso il premio sarà riassegnato secondo le classifiche stilate dalla Giuria.

7.6 – Le opere, le relative schede di adesione e tutta la documentazione dovranno pervenire al seguente indirizzo:

ASSOCIAZIONE CULTURALE Hansel & Greta
www.hanselandgreta.blogspot.com
CONCORSO INTERNAZIONALE “APERITIVO ILLUSTRATO 2009”
VIA XX SETTEMBRE, 19 60019 SENIGALLIA (AN) – ITALY

Comments

comments