Siete quì: Cultura Ancona > Gemine Muse 2009 – Water in Love

Gemine Muse 2009 – Water in Love

Gemine Muse 2009

Al via la sesta edizione della manifestazione che mette in contatto giovani artisti e capolavori del passato
Ancona
presenta
water in love

a cura di Giovanni Gaggia

Conferenza stampa – 20 aprile 2009 ore 11:30 Pinacoteca Comunale

Pinacoteca Comunale “Francesco Podesti” – Palazzo Bosdari – Via Pizzecolli 17 – 60121 Ancona

La conferenza stampa si aprirà con l’atto conclusivo della performance ideata da Maria Ambra Silvi, alla quale prenderanno parte il curatore/artista Giovanni Gaggia, Karin Andersen artista/curatore Gemine Muse-Bologna, Susanna Ferretti collaboratrice di exibart.

Ad Ancona gli artisti Michele Pierpaoli e Maria Ambra Silvi saranno presso la Pinacoteca Comunale “Francesco Podesti”- Palazzo Bosdari con una serie di opere e iniziative sul tema water in love. Il progetto e il “cartellone” degli eventi è a cura di Giovanni Gaggia. Gemine Muse – Ancona è presentata dal Comune di Ancona.

Per l’edizione 2009 il Cidac – Associazione delle Città d’Arte e Cultura rinnova la sua partnership all’evento. Gemine Muse è inoltre sostenuta da SEAT Pagine Gialle e da UniCredit Private Banking, in qualità di Main Sponsor, e da Electa Mondadori come sponsor tecnico. Tutte le informazioni su www.giovaniartisti.it.

gemine1L’arte come confronto, corpo a corpo, negoziato: l’opposto di isolamento dorato. Questa la suggestione di Gemine Muse 2009, la manifestazione in programma dal 18 aprile al 30 giugno 2009 che, nell’anno europeo della creatività e dell’innovazione, vede protagonisti 150 giovani artisti e 30 curatori in 22 città italiane con un serie di mostre, performance e spettacoli.

Giunta alla sesta edizione, Gemine Muse 2009 rientra nel Progetto ITALIA CREATIVA, a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù in collaborazione con l’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani e il GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani. La manifestazione che ha l’obiettivo di valorizzare il patrimonio artistico italiano e il dialogo culturale, porterà i giovani talenti anche fuori dai musei, a contatto con le realtà cittadine, con percorsi e temi diversi, con iniziative che coinvolgeranno tutte le discipline artistiche (dalle arti visive, alla musica, al design, al teatro e alla danza).

Ad Ancona “L’opera di Michele Pierpaoli – scrive Giovanni Gaggia – nasce dal confronto tra gli spazi architettonici del Porto e della Pinacoteca. L’artista utilizza carta bianca oleata e stratificata sulla quale traccia un segno maniacale, un disegno pulsante che ben si allinea alla necessità di vita sottintesa nella tematica proposta dal progetto: “Water in Love”.

gemine2Il centro vitale dell’opera si caratterizza in una teca di plexiglas colma d’acqua dell’Adriatico, la quale diventa punto di comunicazione tra le architetture trattate.
Maria Ambra Silvi costruisce un nuovo paesaggio all’interno della pinacoteca, lo fa con un’installazione di straordinario impatto emotivo. Sono cinque recipienti contenenti acqua del Mar Adriatico, tanti quanti i volti dell’opera “Cinque teste” presente nella sala III del museo. L’acqua è stata prelevata dal Mare da donne e uomini e trasportata a mano dal porto al museo nella città vecchia, in un cammino metafora perfetta del concetto di passaggio e comunicazione.”

Quest’anno Gemine Muse avrà un punto di vista d’eccezione, Angela Vettese, critica d’arte e docente universitaria di storia dell’arte, che ha curato l’introduzione del catalogo 2009 e che sottolinea come sia profondamente importante che ai giovani artisti venga data la possibilità di intervenire in luoghi non consacrati dalla “nuova musa”, di fronte a un pubblico “non necessariamente consenziente”, con l’obiettivo di pensare ancora all’arte contemporanea come “una punta di spillo sul corpo dell’arte antica o su qualsiasi contesto culturale e sociale dato”.

Città coinvolte: Ancona, Bari, Biella, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Cremona, Ferrara, Forlì, Genova, Messina, Milano, Modena, Novara, Padova, Pavia, Prato, Roma, Teramo, Torino, Trento

Titolo: Gemine Muse – water in love
A cura di: Giovanni Gaggia
Autori: Maria Ambra Silvi – Michele Pierpaoli

Sede: Pinacoteca Comunale “Francesco Podesti”- Palazzo Bosdari – Via Pizzecolli 17 – Ancona
Inaugurazione: 23 Aprile 2009 ore 17. 30
Durata: 23 Aprile – 30 Giugno

Orari d’apertura al pubblico: Dal Martedì al Sabato 9 – 19 Domenica 10 – 13 e 16 – 19. Lunedì non festivo CHIUSO (in caso di festivo stesso orario della domenica) CHIUSO il 1 gennaio, il 1 maggio e il 25 dicembre dal 15 giugno al 22 settembre 2008 (orario estivo) aperto anche il lunedì dalle 9.30 alle 12

Tariffe Ingresso: Intero: € 4,60 ;Ridotto: € 3,50 (ragazzi da 16 a 25 anni, adulti oltre i 65 anni, gruppi di almeno 15 persone compreso l’accompagnatore, convenzionati) Cumulativo: Euro 4,70 (consente la visita sia alla Pinacoteca che al Museo della Città) Ingresso gratuito: per ragazzi fino a 16 anni, portatori di handicap e loro accompagnatori.
Per motivi di studio, rappresentanze e conferenza su richiesta motivata e corredata da eventuale lettera di presentazione (per studenti, ricercatori etc.) da presentare alla Pinacoteca direttamente o per posta.

Per informazioni:
Segreteria Pinacoteca: 071 222 5045 Biglietteria: 071 222 5041
Informagiovani@anconagiovane.it / www.anconagiovane.it

Comments

comments