Siete quì: Teatro Pesaro e Urbino, Teatro Rimini > Pane e Rose

Pane e Rose

Comune di Gradara & Comune di San Giovanni in Marignano
con la collaborazione di Associazione Culturale Teatro dei Cinquequattrini

presentano

PANE E ROSE
Idee teatrali al femminile

Laboratorio Espressivo Teatrale

pane e rosePANE E ROSE è un progetto in itinere che il Teatro dei Cinquequattrini ha iniziato qualche anno fa con la voglia di sperimentare diversi linguaggi artistici femminili. Donne semplici si sono messe in gioco e si sono scoperte attrici, scrittrici, scultrici, poetesse…con risultati sorprendenti. Ora, il desiderio di continuare questa avventura sperimentando un’attività bimestrale, attraverso un Corso Base di Teatro rivolto a donne di ogni età, etnia e ceto sociale, con la finalità di rappresentarsi nella prima settimana di marzo 2009, dedicata alla Festa delle Donne.
Gli appuntamenti avranno cadenza settimanale e verteranno sul’acquisizione di tecniche-basi del teatro sperimentale e sulla costruzione di una…particolarissima performance teatrale che replicherà nei Teatri Comunali di Gradara e di San Giovanni in Marignano.

L’associazione culturale Teatro dei Cinquequattrini
in collaborazione con i Comuni di
San Giovanni in Margnano (Rn) e Gradara (Pu)

In occasione Festa delle Donne
SABATO 7 MARZO al Teatro Comunale di Gradara
DOMENICA 8 MARZO al Teatro Comunale di San Giovanni in Marignano

ore 21:00 – Ingresso libero

presentano

“VOCI”
Saggio del laboratorio bimestrale PANE E ROSE parte III
Idee teatrali al femminile

Drammaturgia: Virginia Spadoni
Azioni sceniche: Silvia Giorgi
Con: Alina Ruiz – Camilla Nerozzi – Chiara Penserini – Claudia Morri – Gina Rossi – Giovanna Pazzaglia – Gloria Grilli – Goretta Mattioli – Lia Servi – Loredana Di Lorenzo – Maria Maddalena Balzaretti – Marzia Pirani – Maura Gaudenzi – Paola Del Monte – Tina Biondi

Disegno luci ed elaborazione video: Gianpiero Boccato
Allestimento: Teatro dei Cinquequattrini
Costumi : Gloria Grilli
________________________________________________________

…dal foglio di sala

“VOCI”
Saggio del laboratorio bimestrale Pane e Rose

Proviamo a parlare di noi stesse e delle nostre paure. Di amori stanchi e figli che non conosciamo; pensieri piccanti, minestre scotte, occasioni mancate, barzellette scordate…
Proviamo a sorridere, per non andare fino in fondo e scoprire fragilità e segreti che emergono prepotenti solo in sogno, fantasie intime ad occhi aperti, frasi non dette che ci aspettano al varco.

… per rompere la routine, emergono debolezze, inadeguatezza, noia, voglia di fuga e una totale mancanza di comunicazione. Sulla scena vivono maschere grottesche, personaggi in cui è possibile riconoscersi o da cui prendere distanza. Cercano un loro centro, un equilibro all’interno di un sistema che li ha ormai assorbiti: casa, lavoro, famiglia… Annaspano, barcollano, chiedono una ragione per sentirsi ancora desiderati, utili, necessari a sé stessi e agli altri…

E allora con poesia e leggerezza proviamo a indagare questa nostra difficoltà a compiere delle scelte, a essere sincere, a non sentirci scomode ovunque, persino con noi stesse.
Rompere finalmente gli argini, e senza sensi di colpa riprendersi in mano la propria vita.

Comments

comments