Siete quì: Festival Pesaro e Urbino, Teatro Pesaro e Urbino > Festival del Teatro Sociale

Festival del Teatro Sociale

Scene di frontiera
Prima edizione del Festival del teatro sociale a Novafeltria,
dal 9 al 14 giugno 2009

Il teatro ha sempre di più una valenza sociale. Prova ne è il crescente numero di compagnie con attori disabili che accettano la sfida del palcoscenico, promuovendo integrazione e cultura diffusa.

Per la prima volta Novafeltria ospita ‘Scene di frontiera’ (9 – 14 giugno 2009), festival di teatro sociale che darà modo a ben sette compagnie di proporsi ad un territorio che negli anni ha acquisito sempre più dimestichezza con quest’arte, grazie alla sensibilità e al contributo del Centro Servizi per il Volontariato, le associazioni di volontariato del territorio e dell’Amministrazione comunale.

Paola Fesani, dell’associazione ‘Tana libera tutti’ di Novafeltria, considera il festival come ‘un interessante e piacevole corollario al lavoro fatto nei laboratori di teatro, diretti da Vito Minoia, che hanno coinvolto tanti ragazzi disabili del territorio’.

Vito Minoia, direttore artistico della rassegna, conferma l’attenzione delle Marche verso queste esperienze: ‘La rassegna Teatri della diversità, a cui quella di Novafeltria è legata, da 12 anni anima Cartoceto; ci sono esperienze nel carcere di Pesaro, molti ambiti sociali hanno promosso laboratori: la nostra regione vanta una densità di esperienze del genere tra le più alte in Italia.

E nonostante i tagli ai bilanci comunali, l’esperienza di Novafeltria ci parla di una richiesta delle associazioni di volontariato fatta propria da un’Amministrazione sensibile’.

Nella rassegna trovano spazio esperienze del Montefeltro: il via è affidato, martedì 9 giugno, alle 21, presso il teatro di Novafeltria, alla Compagnia ‘Volo libero’, del Centro Socio educativo riabilitativo di Casinina di Auditore. L’11 giugno, invece, si gioca in casa con lo spettacolo ‘Il bosco incantato’, messo in scena alle 21.00 dalla compagnia ‘Teatro integrato di Novafeltria’.

Doppio appuntamento per venerdì 12 giugno: alle 19.00 ‘Incontri’, con la Compagnia Stalker teatro di Torino, mentre alle 21.00, ‘Medea Circus’, realizzato dalla compagnia ‘Alcantara’ di Rimini. Bis di proposte anche sabato 13 giugno: alle 18.00 ‘C’è un filo rosso che ci lega’, con la compagnia Extravagantis di Imola e alle 21.00 ‘Medea’ della compagnia Diesis Teatrango di Arezzo.

Domenica 14 giugno, alle 21.00, ‘La parola restituita’, con un’altra esperienza del territorio, Compagnia teatro Aenigma e fruitori del Servizio Sollievo degli Ambiti sociali territoriali di Fano e Fossombrone.

Altri eventi in programma: dal 10 al 13 giugno, con evento conclusi aperto al pubblico, ‘Poesia e diversità’, laboratorio teatrale diretto da Piero Ristagno, della Compagnia Artneon di Catania. Sabato 13 giugno, alle 16.00, una tavola rotonda con le compagnie partecipanti al festival sul tema: ‘Le vie del teatro sociale’.

Per informazioni: www.comune.novafeltria.pu.it; www.tanalibera.it

Festival del Teatro sociale, Scene di Frontiera

Comments

comments