Siete quì: Cultura Pesaro e Urbino > Spazio Leda

Spazio Leda

Lo Spazio Leda compie un anno

Il suo primo compleanno è l’occasione per fare un bilancio delle attività intraprese in questi mesi e per presentare tutti i prossimi progetti in programma nella sede di via Cavour 5, nel Centro arti visive “Pescheria”: laboratori creativi per bambini, adulti e famiglie, incontri con noti artisti di fama nazionale e internazionale, un corso di danza educativa e un concorso rivolto ai ragazzi.

Lo spazio leda (Laboratorio Educational Department Accademia di Belle Arti di Urbino) compie un anno. “Molte sono le persone che hanno cominciato a frequentarlo, nella sede di via Cavour 5, in questi mesi e a trovare nell’arte contemporanea un momento di crescita e perché no anche di svago _ precisa Antonella Micaletti, responsabile dello Spazio Leda _ .

Si sono creati momenti di mediazione rispetto alle mostre del Centro arti visive Pescheria, come il laboratorio per adulti tenuto dall’artista Gianni Caravaggio che ha inaugurato la sua mostra nella Chiesa del Suffragio la scorsa primavera e come la mostra “Il segno marchigiano nell’arte del Novecento” della scorsa estate, visitata con noi da bambini ed adulti in modo informale e laboratoriale.

Quest’anno poi sono entrate per la prima volta in “Pescheria” sedici classi che hanno partecipato al progetto “L’Arco”, annuale percorso di didattica dell’arte contempo rivolto alle scuole di Pesaro e realizzato dall’assessorato ai Servizi educativi del Comune e dall’associazione “Etra – i controsensi dell’Arte”.

Come ogni anno gli studenti hanno incontrato l’artista che hanno analizzato. Il 20 gennaio 350 studenti hanno incontrato Enzo Cucchi nella Chiesa del Suffragio e realizzato un enorme laboratorio collettivo. Ora si dà avvio alle attività del 2009. Offriremo perlopiù un servizio gratuito aperto ai cittadini, bambini, ragazzi, adulti, famiglie come è stato fino ad ora. Ci saranno anche corsi brevi, per i quali la presenza di un esperto esterno richiederà il pagamento di quote comunque molto contenute”.

Tutte iniziative sono visionabili sui siti della “Pescheria” www.centroartivisivepescheria.it e dell’associazione “etrA” www.etra-arte.it
______________________________________

Attività gratuite

– Ogni sabato pomeriggio lo Spazio Leda sarà sempre aperto (dalle ore 17 alle 19.30) e frequentabile senza prenotazione. Sarà l’occasione per partire da artisti o movimenti artisti contemporanei e arrivare a realizzare piccoli oggetti ad essi ispirati.

– Ogni terza domenica del mese anche lo Spazio Leda sarà aperto, insieme ai musei e ai negozi.

– Tre appuntamenti importanti per adulti organizzati grazie all’Accademia di Belle arti di Urbino: sono previsti tre doppi incontri con altrettanti artisti contemporanei, che si terranno, a partire dal 9 febbraio, sia in Accademia (alle ore 11) che allo Spazio Leda (alle ore 21). Il primo doppio appuntamento, il 9 febbraio, è con “Botto & Bruno”, quindi il 5 marzo si potrà incontrare Paolo Icaro, e il 13 marzo, Pietro Ruffo.
E’ gradita la prenotazione al cell 349-8062441o 329-7236551; info@etra-arte.it

– A marzo partirà un concorso aperto ai ragazzi per la realizzazione di un totem che segnali la presenza dello Spazio Leda e veicoli le sue iniziative. In premio ci saranno cataloghi, dischi, materiale di belle arti.

– Sabato 7 marzo è in programma un pomeriggio di arte e psicoanalisi. Sarà proposto un laboratorio per bambini e il dottor Giannantonio Cassisi sarà a disposizione dei genitori che eventualmente vorranno consultarlo su tematiche psicologiche di loro interesse o relative agli elaborati dei propri figli.

– Da metà marzo partirà un laboratorio in progress sul tema del ritratto

Per informazioni consultare il sito www.etra-arte.it
______________________________________

Corsi a pagamento

Serena Riglietti1. Ad aprile partirà un corso per la realizzazione del totem tenuto da Serena Riglietti, l’illustratrice di Harry Potter, per la durata di due week end.

CONCORSO rivolto a ragazzi che frequentano le scuole medie superiori.
Dal primo marzo fino al 25 aprile sarà possibile partecipare al concorso indetto dallo spazio leda e l’accademia di belle arti di urbino finalizzato alla realizzazione di un totem da installare fuori dallo spazio leda.
Queste le indicazioni tecniche del totem:
1. funzione di segnalare la presenza di eventi in corso nello spazio, dovrà dunque essere mobile
2. comunicare lo spirito di Leda: quello di essere un luogo di laboratori, di incontri e di sperimentazione per persone di tutte le età che hanno voglia di mettersi in gioco confrontandosi e lavorando insieme.
3. essere indicativamente grande 2 metri per 60 cm,
4. non ci sono limiti di materiale da utilizzare.
5. l’idea deve esser presentata come progetto grafico, con l’indicazione precisa dei materiali, delle misure, dei colori e potrà prevedere anche delle parti tridimensionali.

I progetti verranno valutati da una commissione presieduta dal direttore dell’accademia di belle arti di Urbino, l’illustratrice Serena Riglietti e la coordinatrice dello spazio leda Antonella Micaletti.

Sono in palio libri, dischi per i primi classificati e il progetto giudicato migliore verrà realizzato. Il concorso è libero. Tutti i dati sul sito della pescheria e di etrA.

CORSO a pagamento 30 euro rivolto a ragazzi
Nei giorni 17 – 18 e 24 – 25 giugno Serena Riglietti terrà un corso di progettazione e illustrazione aperto a 15 ragazzi ( l’iscrizione sarà chiusa al raggiungimento del numero e si può fare passando i sabato pomeriggio dalle 17 alle 19 in via cavour 5 per versare metà della quota prevista(in caso di rinuncia non verrà rimborsata).
Serena Riglietti è docente presso l’accademia di belle arti di urbino ed è un’illustratrice, nota anche per aver illustrato harry potter per le edizioni salani.

Per informazioni chiamare il 3498062441 oppure 3297236551

2. Tutti i sabato fino all’ 11 aprile 2009 dalle 17 alle 19 FACE UP

PARTECIPA ALLA REALIZZAZIONE DI UN VIDEO MULTIPIATTAFORMA ATTRAVERSO UN’ESPERIENZA LABORATORIALE.

Face UpUn gioco vecchio come il mondo: prendere una faccia e disegnarci sopra; sporcarla, esagerarla, renderla diversa, comica, assurda.
Aggiungere elementi. Enfatizzare dettagli e difetti.
Esprimersi partendo da un soggetto definito e trasformarlo in altro.
Una chirurgia plastica a colpi di pennarelli e colla.

Il movente?
Face up in inglese significa confrontarsi.
Se da un lato questo è un gioco, in cui le persone si cimentano per puro divertimento, dall’altro è un’occasione di indagine personale.
Cosa suscita il mio viso in chi lo osserva è la domanda alla quale voglio trovare risposta.

Face up è il primo passaggio di un percorso personale mirato all’approfondimento di se attraverso gli occhi, i segni e le suggestioni degli altri.
Gli elaborati verranno infine digitalizzati per la produzione di un video multipiattaforma che riassuma e completi l’esperienza.

3. Corso di danza educativa con Tania Piattella, rivolto a bambini piccoli, bambini più grandi, ragazzi e adulti.
Laboratorio per adulti : 4 e 5 aprile. Si partirà dallo stimolo fornito da un cortometraggio dove sogno e realtà si intrecciano. Il laboratorio fornisce spunti interessanti per approfondire le modalità della danza educativa con persone adulte.

Per altre informazioni su tutto il programma di iniziative, visitare i siti:
www.centroartivisivepescheria.it
www.etra-arte.it

Per informazioni:
Centro Arti Visive Pescheria
Istituzione Comunale – Comune di Pesaro
tel. 0721387651 – fax 0721387652
email centroartivisive@comune.pesaro.ps.it

Comments

comments