Siete quì: Cultura Ancona, Teatro Ancona > Nottenera

Nottenera

NOTTENERA ’09: A SERRA DE’ CONTI TRE LABORATORI DI TEATRO SENSORIALE

maria_costantiniDal 17 al 22 agosto, i workshop, “Nel cerchio narrativo della Festa” di “O Thiasos Progetto Tetrapa”, “La celebrazione del corpo” con Javier Cura e Moss Beyon Juckes, “Feri-ae: tempo sacro e tempo profano” del Teatro di Sensazioni

Serra de’ Conti (An), 27 luglio 2009 – Celebrare il corpo nella sua dimensione fisica, emozionale e spirituale. E’ l’obiettivo dei tre laboratori residenziali di teatro, che si svolgeranno all’interno della terza edizione di “Nottenera: comunità, linguaggi e territorio“, aperti non solo ad attori ma a qualsiasi persona che si voglia avvicinare ad un tipo di esperienza artistica, individuale e di gruppo e finalizzati ad una ricerca inusuale, legata a suggestioni straordinarie, grazie ai diversi orari in cui saranno tenuti i laboratori.

Gli incontri avverranno dalle 17 per poi proseguire fino a notte studiando così le varie possibilità legate al rapporto con il buio. “Nottenera ’09”, ispirata all’emozione che suscita il buio della notte e che quest’anno sarà dedicata al tema della Festa, si terrà dal 17 al 22 agosto a Serra de’ Conti (An). “Nottenera ’09”, organizzata dall’Associazione TiVittori, dalla Pro Loco e dal Comune di Serra de’ Conti, dalla Provincia di Ancona, è fra i progetti finanziati dal programma CoHabitat, promosso dall’Amministrazione provinciale per valorizzare le molteplici risorse del territorio e il settore cultura nella sua accezione piu’ ampia includendo anche la promozione turistica, le politiche giovanili, le politiche per l’inclusione sociale e per la cooperazione alla pace.

“All’interno dell’evento Nottenera 2009 – spiegano gli organizzatori -, ci proponiamo di celebrare l’intima bellezza del corpo, legata al tempo che può sfuggire. Questo sarà lo scopo dei workshop e degli spettacoli finali che saranno presentati dai partecipanti ai corsi, che saranno affiancati dal linguaggio delle luce e delle ombre, “attori” protagonisti di Nottenera per creare spazi ed atmosfere”.

“Nel cerchio narrativo della Festa” è un laboratorio che viene presentato per la prima volta a Nottenera e nelle Marche. Curato da “O Thiasos Progetto Tetrapa”, propone un’esperienza di teatro di tradizione di paesaggio, un percorso itinerante a contatto con il paesaggio marchigiano tra luoghi dell’anima e della memoria, fra gli spazi storici di Serra de’ Conti e le sue campagne. Il progetto nasce da anni di collaborazione con l’associazione “O Thiasos” con l’intento di samantha_turciindagare l’intreccio fra educazione ed arte performativa attraverso la ricerca delle radici culturali legate al territorio.

Protagoniste del laboratorio saranno Sista Bramini, attrice e regista del gruppo, che interverrà alle “Conversazioni” del 21 agosto sulla Festa, Francesca Ferri, compositrice, cantante e direttrice musicale, Silvana Nobili, marchigiana, operatrice teatrale ed ambientale, si occupa da anni di scrittura creativa ed autobiografica.

Gli altri due laboratori sono una riconferma di “Nottenera ’09”, voluti a grande richiesta per il successo avuto l’anno scorso. “La celebrazione del corpo”, condotto da Javier Cura e Moss Beyon Juckes, utilizzerà nei cinque giorni di workshop, come linguaggio fisico, elementi tecnici della Contact improvisation, delle arti marziali, del tango e del teatro fisico allargandoli all’utilizzo della voce e alle diverse possibilità della relazione dinamiche ed emozionale tra i danzatori.

Il terzo workshop, “Feri-ae: tempo sacro e tempo profano”, sarà condotto da Samantha Turci e Maria Costantini del Teatro di Sensazioni. Il laboratorio è il primo passo per passare da viaggiatori ad abitanti del labirinto dei sensi, ispirazione del teatro sensoriale”, nato per opera del regista, drammaturgo ed antropologo colombiano Enrique Vargas. L’elemento guida di questo metodo teatrale è la ricerca della leggerezza come massima espressione di profondità, per creare un teatro vivo dove le emozioni si avvertono attraverso i cinque sensi.

Per questo, l’evento-spettacolo, che, oltre a Nottenera, sarà presentato il il 29 e il 30 agosto a “Malafesta” di Santarcangelo (Rimini), è capace di trasformare il ruolo dello spettatore da passivo ad attivo. Le lezioni dei workshop si terranno nell’ex frantoio di Serra de’ Conti e nei luoghi più suggestivi del paese con performance finale nella notte del 22 Agosto. Sono aperte le iscrizioni.

Info www.nottenera.it

Comments

comments