Siete quì: Teatro Pesaro e Urbino > Testi e Tasti Fano Festival

Testi e Tasti Fano Festival

PAOLO ROSSI SATYRICON
La Polis secondo il signor Rossi. Dalla prima all’ultima folle sperimentazione.
Sguardo impietoso e satirico sulla società contemporanea e sulla sua assurda messinscena.

Grazie al prezioso Paolo Rossi, il teatro torna ad abituarsi alla presenza partecipante del pubblico.

Rossi “infesta” il palcoscenico, il set cinematografico e il nostro televisore di casa con una vera, debordante comicità,
che gioca più generi di linguaggi, attingendo al Classico, alla Commedia dell’Arte, al Circo (mp)

PAOLO ROSSI SATYRICON: dal 3 al 8 agosto il Testi e Tasti Fano Festival, proporrà un variegato percorso storico/critico e spettacolare del “Joker” del teatro italiano, il Lenny Bruce dei Navigli.

Di Paolo Rossi saranno riproposti i video teatrale di alcuni suoi celebri allestimenti (da Molière a Skakespeare, traditi e reinterpretati alla sua maniera, al “Signor Rossi e la Costituzione”); testimonianze-video fra cui quella dello psichiatra Paolo Crepet che affronta l’allestimento di “Nemico di Classe” di Nigel Williams, messo in scena dal Teatro dell’Elfo nel 1983, con un cast straordinario di giovani comici, da Bisio a Catania a Bebo Storti (la conversazione fra Crepet e Paolo Rossi è stata pubblicata nel 2000 da Einaudi come post-fazione del testo).

Molto corposa la parte cinematografica dedicata a Paolo Rossi con film-cult di Gabriele Salvatores (Kamikazen dell’1987) Giuseppe Bertolucci (I Cammelli dell’88) Stefano BenniMusiche per vecchi animali dell’89).

Spazio anche alle interviste che hanno segnato un particolare momento sul significato e la funzione della satira al potere, realizzate da Oliviero Beha, Marco Tarvaglio e Giancarlo Santalmassi (da “Planet” nel 2003-2004), e poi dallo stesso Rossi da Fabio Fazio a “Che Tempo che Fa nel 2009, dove si è proposto con la maschera da Joker.

Sulla “Satira oggi” ci sarà un convegno (3-8-2009), dal titolo IL RE E’ NUDO? condotto dal prof. Massimo Puliani (La conversione della satira nell’era del digitale), con interventi di Olga Mattioli (Ri-leggere Petronio), Alessandro Forlani (Il fantastico come satira del potere), Valentino Bellucci (Filosofie satiriche).

Una giornata (5-8-2009) sarà dedicata al rapporto Paolo Rossi con Beckett, attraverso l’esperienza che l’attore ha fatto con Giorgio Gaber a Venezia nel 1990 interpretando Lucky in “Aspettando Godot”. Nell’occasione sarà presentata una ricostruzione video (a cura di Massimo Puliani) del primo atto dello spettacolo, con foto di Enrica Scalfari, e sarà presentazione il volume: Gaberscik, il teatro di Giorgio Gaber: testo, rappresentazione, modello (ed. Hacca-Matelica) di M.Puliani, V.Buss, A.Forlani. con foto di Micaela Bonavia, Bepi Caroli, Gianmarco Chieregato e c Mario Dondero.

Consegna del Premio Gaber alla tesi di laurea a Valeria Buss ; sarà presente Paolo Dal Bon (Presidente della Fondazione Giorgio Gaber). Si annuncia originale la proposta “Gabersuite”, composizione per pianoforte e voce, di Stefano Vagnini e Giorgia Ragni.

Finale (8-8-2009) con Paolo Rossi, prima intervistato in “piazza” e poi in scena alla Corte Malatestiana di Fano con “Sulla strada ancora” scritto con Stefano Benni, Carolina de la Calle Casanova, Renato Sarti (anche regista).

Uno spettacolo che mescola, in puro stile Paolo Rossi, la realtà con l’immaginazione. Ricco di affabulazioni, monologhi, poesie, barzellette e vita vissuta. Questo lavoro prende spunto dalla storia di uno spettacolo mai andato in scena, Ubu Re d’Italia, fi no ad immaginare il prossimo ancora da realizzare, in una sorta di ponte immaginario.L’attore, l’uomo e il personaggio raccontano eventi e riflessioni sulla vita, sul mestiere dell’attore e, più in generale, sulla nostra società.

Vere e proprie lezioni di teatro, dove Jarry e Shakespeare, Cechov e Lenny Bruce si alternano in un vorticoso girotondo fino a confondersi con lo stesso artista. Un ritratto intimo, dolce-amaro di un Paolo Rossi inedito.

La prevendita dei biglietti per lo spettacolo di Marco Paolini presso la Corte Malatestiana inizia dal 14 luglio (tel. 0721.80075; orario botteghino 17.00-19.00 escluso i festivi). In caso di maltempo lo spettacolo si terrà al Teatro della Fortuna. Ingresso gratuito agli incontri e videoproiezioni.

Info: comunicazione.eventi@virgilio.it
www.testietastifanofestival.blogspot.com

Il Festival è promosso da Centro Teatro Multimedia Marche in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Fano. Sostengono l’iniziativa La Presidenza dell’Assemblea Regione Marche, la Provincia di Pesaro e Urbino, la BCC Banca di credito Coperativo di Fano e l’Aset.

Biglietti

I ordine 18 € – ridotto (under 25) 15 €
II ordine 15 € – ridotto (per studenti) 10 €
Orario botteghino: Tutti i giorni (esclusi i festivi) dalle 17 alle 19 tel. 0721.899750

testi Tasti

Comments

comments