Siete quì: Premi Pesaro e Urbino > Frontino – Montefeltro

Frontino – Montefeltro

XXV edizione del Premio Nazionale di Cultura Frontino

Domenica 24 settembre 2006 – ore 15

FRONTINO – Sono i libri e gli autori che fanno i premi di cultura, che danno la loro immagine ed il loro significato. Il Premio Frontino Montefeltro è giunto alla XXV edizione e quest’anno presenta il volto abituale di un cordiale luogo d’incontro, del Montefeltro segreto, rivolto alla bellezza ed alla poesia, ma anche con un accento umanistico di consapevolezza e di responsabilità storica. La rassegna dei vincitori permette di sottolineare la grande eredità culturale e umanistica di questi luoghi. Questi i riconoscimenti Per la sezione narrativa: Claudio Piersanti con il romanzo “Il ritorno a casa di Enrico Metz”( Milano, Feltrinelli 2006). Sezione cultura marchigiana: premio a “Gentile da Fabriano e l’altro Rinascimento” a cura di Laura Laureati e Lorenza Mochi Onori, Milano (Mondatori Electa, 2006), che costituisce il catalogo della mostra su Gentile da Fabriano allestita quest’anno dalla Fondazione Merloni. Sezione saggistica ambientale: a Giorgio Osti per il pluri-premiato “Nuovi asceti. Consumatori, imprese e istituzioni di fronte alla crisi ambientale” (Bologna, Il Mulino 2006). Sezione Tesi di Laurea (Università marchigiane): due riconoscimenti ex equo a “Problemi socio-economici delle Marche: “Accoglienza e inserimento degli immigrati. Un’indagine esplorativa nel Comune di Pesaro” di Monja Pierucci, e a “Pubblicità a Pesaro tra Ottocento e Novecento. Oreste Ruggeri e Gualtiero Federici” di Cinzia Cangiotti. Il personaggio dell’anno è Teresa Petrangolini, già presidente del Tribunale per i diritti del malato e oggi presidente nazionale di Cittadinanza attiva. Due i riconoscimenti speciali: alla scrittrice Silvia Ronchey per il volume “L’enigma di Piero. L’ultimo bizantino e la crociata fantasma nella rivelazione di un grande quadro”, Milano, Rizzoli, 2006; l’altro alla memoria a Gian Galeazzo Scorza per il suo “Costanzo Sforza Signore di Pesaro 1473 – 1483” (Pesaro, Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro 2005).

Questa icona, chiara e partecipata, la si deve agli organizzatori: Comune, Comunità Montana, Provincia, Regione, Parco Naturale Sasso Simone e Simoncello insieme a Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, Banca delle Marche e TVS Spa, che però registrano il solidale impegno di operatori della cultura e della società, come il rettore Giovanni Bogliolo (presidente della giuria), il presidente Gianfranco Sabbatini, il vice-sindaco Antonio Mariani, Pino Paioni, Tonino Guerra, Gastone Mosci, Sergio Pretelli, Raimondo Rossi, Filippo Mangani, Giorgio Nonni, Claudio Marabini, Gino Montesanto, Piergiorgio Grassi, Ursula Vogt, Antonio Brancati, Fabio Ciceroni, Marcello Di Bella, Massimo Sargolini, Paolo Del Grande, Giancarlo Polidori, Gastone Bertozzini, Bruno Brusciotti, Franco Brinati, Girolamo Allegretti ed altri. Lo straordinario successo della iniziativa è dato anche dal numero degli scrittori partecipanti, circa 200 per un totale di 1.600 volumi dalle piccole alle grandi case editrici.

L’appuntamento della premiazione è ormai una tradizione consolidata, un incontro culturalmente intenso, presso il complesso monumentale di Montefiorentino, accanto alla cappella di Giovanni Santi, alle pendici del Carpegna, domenica 24 settembre 2006 alle ore 15. Il Sindaco Rosa Ercolani e l’Amministrazione comunale di Frontino vi aspettano all’appuntamento per accogliere tutti i partecipanti con la cordiale ospitalità della gente del Montefeltro.

Comments

comments