Siete quì: Cultura Roma, Eventi, Feste popolari Roma > La poesia è di casa, festa nelle case della cultura a Roma

La poesia è di casa, festa nelle case della cultura a Roma

dal 14 gennaio al 27 marzo 2010
Festa della poesia nella Case della Cultura: Sala Santa Rita, Casa dei Teatri,
Casa della Memoria e della Storia

LA POESIA È DI CASA” – dal 14 gennaio al 27 marzo 2010 – è un percorso all’interno del vastissimo “universo poesia”, che vuole combinare i “luoghi” – la Sala Santa Rita (VISIONI), la Casa dei Teatri (LA POESIA VA IN SCENA) e la Casa della Memoria e della Storia (LA POESIA CIVILE) – a tre itinerari poetici legati alle specifiche vocazioni culturali di ciascun luogo. Una festa vivace dunque che propone la poesia a vari livelli, attraverso l’interpretazione di attori e attrici di varia personalità. Un viaggio tra poesia civile, romantica, libretti d’opera, versi di paesi lontani e culture diverse, beat generation ed altro. Ogni “Casa” ospita anche le perfomance dei nuovi autori attraverso delle “autopresentazioni” in cui la passione per la poesia si scopre tutt’altro che sopita. Alla lettura delle poesie vengono abbinate proiezioni video e musica per illustrare il contesto specifico nel quale ogni componimento, dal libretto d’opera alla canzone d’autore, dalla poesia di impegno civile a quella romantica, è nato e si è sviluppato legandosi alla storia, all’arte e allo spettacolo riferendosi così ai contenuti dello spazio che ospita gli incontri.

La Festa della Poesia nelle Case ha la durata di 4 giorni in ogni “Casa” e si propone di diventare punto d’incontro per gli appassionati di poesia della Capitale, laboratorio di idee, fucina di nuovi talenti e magari riferimento culturale annuale.
Lo scorso 19 novembre 2009 alla Sala Santa Rita si è svolto con successo un primo incontro dal titolo “Assaggi poetici” quale anticipazione di tutti i generi che vengono trattati da gennaio 2010 in poi.

Il progetto è a cura di Stefania Fabri e Maddalena Fallucchi.
L’iniziativa è a cura del Comune di Roma Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione, Dipartimento Cultura – V U.O. Servizio Programmazione e Gestione Spazi Culturali in collaborazione con Zètema Progetto Cultura.
L’illustrazione è di Costanza Maria Mongini.

Gennaio 2010
SALA SANTA RITA
“VISIONI”

Per Sala Santa Rita dove spesso a livello espositivo si affronta il legame tra correnti artistiche e letteratura si propone di evocare due filoni decisamente agli antipodi ma in qualche modo coincidenti: da una parte il filone romantico dell’Ottocento e dall’altro quello visionario moderno del nonsense e della canzone d’autore.

14 gennaio
h 17.30 – La poesia romantica, dove le passioni sono forti e travolgenti e dove la presenza femminile è intensa e incisiva.
Leggono: Nunzia Greco e Massimiliano Mecca
Intermezzi musicali: Pierluigi Pietroniro (violino)

21 gennaio
h 17.30 – La “canzone d’autore” italiana, dove i testi sono spesso poetici in senso molto moderno.
Leggono con ascolto di brani musicali: Valeria Ciangottini e Fabio Pappacena

28 gennaio h 17.30 -Autopresentazioni di giovani autori
Marco Gatto presentato da Francesco S. Mangone
Franca Mancinelli presentata da Manuel Cohen
Dopo le letture segue aperitivo per festeggiare la chiusura del ciclo

INGRESSO LIBERO
SALA SANTA RITA – Via Montanara (ad. Piazza Campitelli)
Info: 060608 www.salasantarita.culturaroma.it

Febbraio 2010
CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA
“LA POESIA CIVILE”

Alla Casa della Memoria e della Storia si propone di presentare la “poesia impegnata”. La funzione sociale della poesia è una funzione naturale, connessa proprio con il suo essere nella storia. Tuttavia vi sono momenti e autori che hanno sottolineato l’importanza di una poesia che dovesse guardare di più ai problemi della società, alle vicende della storia. Per questo si è pensato di riproporre due autori di “culto” e nello stesso tempo di tornare a rileggere la poesia spagnola per apprezzarne la sua passionalità e di conoscere la poesia afroamericana che racconta una cultura autentica permeata non solo di sofferenza ma anche di ironia.

4 febbraio
h 17.30 -Il binomio poetico dell’impegno: Bertolt Brecht e Franco Fortini, due autori simbolo da riscoprire.
Serata presentata da Massimo Rendina dell’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia)
Leggono: Magda Mercatali e Carlo Cartier
Intermezzi musicali: Federico Di Maio (percussioni)

11 febbraio h 17.30 – Poesia spagnola d’impegno civile: da Garçia Lorca a Rafael Alberti, due autori capaci di farci commuovere.
Serata presentata da Laura Baldi per la Fiap (Federazione Italiana Associazioni Partigiane)
Leggono: Cinzia Villari e Lorenzo Profita
Intermezzi musicali: Augusto Creni (chitarra)

18 febbraio h 17.30 – Poesia afroamericana: testi e autori poco conosciuti in Italia ma molto importanti e significativi.
Serata presentata da Alessandro Portelli per il Circolo Gianni Bosio
Leggono: Cinzia Villari e Massimiliano Mecca
Intermezzi musicali: Michele Villari (sax e clarino)

25 febbraio
h 17.30 – Autopresentazione dei giovani
Evelina de Signoribus presentata da Maria Grazia Calandrone
Davide Nota presentato da Gianluca Pulsoni
Dopo le letture segue aperitivo per festeggiare la chiusura del ciclo

INGRESSO LIBERO
CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA – Via San Francesco di Sales, 5 (Trastevere)
Info: 060608 www.casadellamemoria.culturaroma.it

Marzo 2010
CASA DEI TEATRI
“LA POESIA VA IN SCENA”

Per la Casa dei Teatri il contenuto è, naturalmente, più legato al divenire spettacolo: dalla poesia mediorientale intrisa di un immaginario sofisticato dal sapore antico al libretto d’opera, spesso soffocato dalla musica, fino alla creatività linguistica della beat generation.

6 marzo
h 11.30 – La poesia mediorientale dove la magia del testo è piena di fascino e di inusitati accostamenti.
Leggono: Francesca Benedetti e Gianni Garko
Intermezzi musicali: Pierluigi Pietroniro (violino)

13 marzo
h 11.30 – Il libretto d’opera, dove il testo è trascurato e sottovalutato rispetto alla musica pur essendo spesso curioso e originale. La lettura viene intervallata da ascolti di brani musicali.
Leggono: Elisabetta Carta e Alessandro Quarta

20 marzo
h 11.30 – La poesia della Beat Generation, che unisce effervescenza linguistica e sensibilità parossistica.
Leggono: Massimiliano Mecca e Cinzia Villari
Intermezzi musicali: Paolo Bernardi (pianoforte), Francesco De Palma (contrabbasso), Michele Villari (sassofono, clarinetto)

27 marzo
h 11.30 – Autopresentazioni di giovani autori
Alice Clarini presentata da Monica Maggi
Paolo Ruffini presentato da Domenico Donatone
Dopo le letture segue aperitivo per festeggiare la chiusura del ciclo

INGRESSO LIBERO
CASA DEI TEATRI – Villa Doria Pamphilj Largo 3 Giugno 1849 angolo via di San Pancrazio (ingresso Arco dei Quattro Venti)
Info: 060608 www.casadellamemoria.culturaroma.it

Segnalato da Gabriella Gnetti

Ufficio Stampa Zètema Progetto Cultura

Comments

comments