Siete quì: Teatro Milano > Teatro Studio di Milano, stagione teatrale 2010

Teatro Studio di Milano, stagione teatrale 2010

CALENDARIO TEATRO STUDIO

Teatro Studio, 2 – 10 gennaio 2010
“I Nani Burloni”

Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli

azione fantastica di Carlo II Colla
direzione dell’allestimento di Carlo III Colla
luci di Franco Citterio
direzione tecnica di Tiziano Marcolegio
regia di Eugenio Monti Colla
produzione Associazione Grupporiani-Milano
Comune di Milano – Cultura – Teatro Convenzionato

Età consigliata: da 5 anni.

Anche quest’anno la Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli, vincitrice del XXVIII Premio della Critica Musicale “Franco Abbiati”, affascinerà il pubblico del Piccolo Teatro con due appuntamenti, all’inizio dell’anno e alla fine della stagione teatrale. I Nani Burloni è il titolo dello spettacolo natalizio, messo in scena dalla compagnia ogni anno nel mese di dicembre dal 1921 agli anni Cinquanta. Il racconto, scritto da Carlo II Colla, tratto da leggende del Nord Europa, narra di due innamorati, Giannino e Ninetta, che vivono in un villaggio alpino. La notte di Natale, mentre tutti sono a Messa, Ninetta esce dalla chiesa per raggiungere Giannino ma il mago Sbranatutto la rapisce. Il giovane li insegue nel bosco ma, stremato, cade. Dai ceppi e tronchi d’albero esce una comitiva di allegri nani che lo circondano. Il Re dei nani gli dona un cappuccio magico e una spada incantata. Giannino libera la sua amata e tutti festeggiano l’unione dei due innamorati.

Orari: sabato ore 19.30, domenica ore 16.
Da lunedì 4 a mercoledì 6 gennaio ore 16.
Giovedì 7 gennaio ore 10.30 e 20.30 (riservata Comune di Milano),
venerdì 8 gennaio ore 10.30 e 20.30.
Prezzi: platea 24,50 euro, balconata 21,50 euro / ridotto giovani e anziani tea 20 euro, ata 17 euro
Ragazzi fino a 12 anni 10 euro. Recite del mattino 8 euro.
_____

Teatro Studio, 12 – 17 gennaio 2010
”Cirk. Il teatro del circo”

Pantakin

ideazione e regia di Ted Keijser
con Emmanuelle Annoni, Giovanna Bolzan, Emanuele Pasqualini,
Benoit Roland, Beppe “Sipy” Tenenti
musiche originali di Andrea Mazzacavallo
scenografie e costumi di Licia Lucchese
luci di Enrico Maso,
fonica di Alessandro D’Ambrosi
produzione Pantakin, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Comune di Venezia – Assessorato alla Produzione Culturale, PPTV (Produttori Professionali Teatrali Veneti), Regione del Veneto, con la collaborazione dell’Istituzione Parchi di Mestre

Età consigliata: da 8 anni.

Cirk è la storia di un piccolo circo raccontata da una compagnia di attori e artisti circensi di diversa nazionalità (Italia, Belgio e Svizzera) diretti dal regista olandese Ted Keijser sotto l’egida di Pantakin, tra le realtà più interessanti nell’ambito del Nouveau Cirque.
“Mi affascina ciò che hanno in comune artisti circensi e attori”, dice il regista: “la figura del clown. Perché appartiene nel contempo al teatro e al circo. Sotto il tendone del circo di una volta trovavamo tutto l’universo. La felicità e l’infelicità dell’essere umano. Il tentativo di mostrare il talento e, nel peggiore dei casi, il tentativo di sopravvivere”. Cinque gli attori in “pista”, cinque personaggi con caratteri e abilità differenti, che vivono e fanno vivere in scena, grazie anche alla forza evocativa della musica, la fantasia, alla disperata ricerca di stupire il pubblico con numeri strabilianti, per poi ritrovarsi a fare i conti con le piccole grandi difficoltà del vivere quotidiano. Cirk è uno spettacolo in cui tutto è possibile, una tragedia comica sull’arte di sopravivere con tre palline, una corda tesa, una pertica ed un’energia coinvolgente.

Orari: martedì ore 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì ore 10.30 e 20.30;
sabato ore 16 e 19.30; domenica ore 16.
Prezzi: platea 24,50 euro, balconata 21,50 euro / ridotto giovani e anziani tea 20 euro, ata 17 euro
Ragazzi fino a 12 anni 10 euro. Recite del mattino 8 euro.
_____

Teatro Studio, 19 – 24 gennaio 2010
”Don Chisciotte”

progetto e regia di Franco Branciaroli
da Miguel de Cervantes
con Franco Branciaroli
scena di Margherita Palli, luci Gigi Saccomandi
costumi Caterina Lucchiari, musiche Daniele D’Angelo
produzione Teatro de Gli Incamminati

Ritorna il Don Chisciotte secondo Branciaroli. Spiega l’attore che dello spettacolo cura anche la regia: “Don Chisciotte è un enorme trattato sull’imitazione”. Infatti, come l’Hidalgo imita le gesta dei cavalieri dei grandi poemi cavallereschi, l’attore milanese, interpretando entrambi i ruoli di Don Chisciotte e di Sancho Panza, imita le voci di Vittorio Gassman e Carmelo Bene, due grandi cavalieri della scena italiana. “Li immagino nell’aldilà”, spiega Branciaroli, “dove finalmente realizzano il sogno di mettere in scena il libro più d’avanguardia che ci sia, quello che ha aperto le porte dell’era moderna”. E il vagabondare verbale, divertente e commovente insieme, dei due mattatori ripercorrerà alcune delle scene più celebri del grande romanzo picaresco del siglo de oro spagnolo, dando loro l’occasione di sfidarsi ancora su nuove “audaci imprese”, come a lungo fecero sui palcoscenici nazionali. “Erano due avversari irriducibili”, continua l’attore-regista, “ma al fondo due artisti che si stimavano e forse, come Don Chisciotte e Sancho Panza, rappresentano un solo modo di pensare il mondo visto da due lati opposti”. Divertimento con un pizzico di nostalgia è la temperatura emotiva dello spettacolo cui si aggiunge un continuo rispecchiarsi di finzione e realtà che invita alla riflessione sulla creazione artistica e sul teatro in sé.

Orari: martedì e sabato ore 19.30; mercoledì e venerdì ore 20.30; domenica ore 16.
Giovedì 21 gennaio ore 15 (pomeridiana per le scuole) e 20.30.
Prezzi: platea 32 euro, balconata 25,50 euro / ridotto giovani e anziani tea 20 euro, ata 17 euro
pomeridiane per le scuole 14 euro.
_____

Teatro Studio, 26 gennaio – 28 febbraio 2010 NUOVA PRODUZIONE
“Alice” PRIMA NAZIONALE

da Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll
traduzione e adattamento di Margareth Rose
regia Emiliano Bronzino
scene Marco Rossi
luci Claudio De Pace
con (in ordine alfabetico) Clio Cipolletta, Gabriele Falsetta, Andrea Germani, Andrea Luini
produzione Piccolo Teatro di Milano

Età consigliata: da 8 anni.

Perbacco! Avevo visto spesso dei gatti senza sogghigno – pensò Alice – ma non avevo mai visto un sogghigno senza gatto. È la cosa più strana che mi sia capitata!
L’universo immaginario e immaginifico del reverendo e matematico Lewis Carroll si pone quale ideale chiusura e coronamento dell’edizione 2008-2009 di TeatroScienza.
D’altra parte, come gli scienziati amano spesso dire, matematica, fisica, scienze naturali, astronomia e tutte le scoperte che ne conseguono sono nate dalla “sfrenata” creatività di uomini e donne che amavano giocare con i numeri, gli esperimenti, le teorie e la loro applicazione.
Un gruppo di studenti dell’ultimo anno delle superiori, in compagnia di ricercatori universitari e insegnanti, si sono divertiti a “scovare” i paradossi e le domande scientifiche che Carroll aveva accuratamente nascosto nella storia della ragazzina che insegue il coniglio bianco con il panciotto e si trova a fronteggiare cappellai matti e lepri marzoline, un gatto che tende a sparire sul più bello, un’iraconda regina di cuori e un bruco vagamente tossicodipendente.

Orari: da lunedì a venerdì ore 10.30; sabato e domenica riposo
(salvo domenica 21 e 28 febbraio ore 16).
Lunedì 8 febbraio riposo. Da martedì 16 a sabato 20 febbraio riposo.
Prezzi: platea 24,50 euro, balconata 21,50 euro / ridotto giovani e anziani tea 20 euro, ata 17 euro
Ragazzi fino a 12 anni 10 euro. Recite del mattino 8 euro.
_____

Teatro Studio, 8 febbraio – 2 marzo 2010 NUOVA PRODUZIONE
“Dettagli” PRIMA NAZIONALE

di Lars Norén, traduzione Annuska Palme Sanavio, regia Carmelo Rifici
scene Guido Buganza, costumi Margherita Baldoni, luci Claudio De Pace
con (in ordine alfabetico) Francesco Collella, Giovanni Crippa, Gianluigi Fogacci,
Elena Ghiaurov, Melania Giglio, Silvia Pernarella
produzione Piccolo Teatro di Milano

Erik, editore, Ann, medico, Stefan, drammaturgo ed Emma, giovane aspirante scrittrice, formano un quartetto che si scompone e ricompone sullo sfondo di Stoccolma, Firenze, New York. Ricchi e colti, professionisti e artisti di successo, i quattro possiedono il segreto per essere infelici e torturarsi a vicenda. Legami familiari, rapporti di coppia, attrazione sessuale e incomunicabilità sono i temi cari a Norén ed esplicitati anche in questa commedia, scritta nel 2002, ambientata nel primo atto nel 1989 e nel secondo nel 1998. A partire dai “dettagli” delle loro vite quotidiane, Norén ci parla delle aspirazioni dei personaggi e dei loro drammi intimi, sullo sfondo di un mondo alla fine del XX secolo. “Una commedia in ‘perfetto stile Norén’”, spiega Luca Ronconi. “L’interessante è che di un certo ambiente sociale e culturale siamo abituati a scorgere solamente l’aspetto esteriore, le vite apparentemente perfette e invidiabili. Norén lascia affiorare quello che c’è di malato, di difficile e di crudele”.

Orari: martedì e sabato ore 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì ore 20.30; domenica ore 16.
Lunedì riposo (salvo la ‘prima’, lunedì 8 febbraio ore 20.30).
Domenica 21 e 28 febbraio, ore 20.30.
Prezzi: platea 24,50 euro, balconata 21,50 euro / ridotto giovani e anziani tea 20 euro, ata 17 euro
_____

Teatro Studio, 15 febbraio 2010 ore 21
Jazz al Piccolo – Orchestra senza confini XII edizione
“Italian Jazz Graffiti”

direttori Enrico Intra e Massimo Nunzi

Organizzato da Associazione Culturale Musica Oggi e dal Piccolo Teatro
con la Civica Jazz Band.
direttore musicale Enrico Intra, direttore artistico Maurizio Franco

La dodicesima edizione della rassegna, imperniata sull’orchestra stabile dei Civici Corsi di Jazz di Milano, conferma l’originalità di una proposta unica nel suo genere e basata su progetti originali, tutti in prima esecuzione assoluta. La nuova stagione si apre ancora una volta con uno sguardo agli autori di musiche per film più vicini al mondo del jazz, prosegue con un grande classico quale Italian Jazz Graffiti e con il Mondo Musicale di…, che quest’anno ospita un altro musicista di altissimo profilo: Gianluigi Trovesi. Sarà invece legata alla multimedialità, rappresentata dalle foto di Pino Ninfa, la serata dedicata al Sudafrica, e in particolare alle musiche del pianista Abdullah Ibrahin – Dollar Brand, mentre brani selezionati delle collaborazioni tra Miles Davis e Gil Evans verranno proposti, nel concerto conclusivo, con un ospite d’eccezione quale il sassofonista Dave Liebman. Come sempre, la manifestazione cura anche la formazione del pubblico proponendo introduzioni ai concerti curati come agili guide all’ascolto.

Ingresso: 16,50 euro, ridotto 11 euro
_____

Teatro Studio, 9 – 12 marzo 2010, ore 20.30
“Milano incontra la Grecia”

progetto a cura di Alexandra Papadopoulos
realizzato con il Patrocinio del Consolato Generale di Grecia a Milano e del Comune di Milano
con la collaborazione del Piccolo Teatro di Milano.

In lingua greca con sovratitoli in italiano.

Milano Incontra la Grecia si prepara per la sua terza presenza consecutiva al Piccolo Teatro. Come ogni anno, il festival porta in primo piano la cultura greca contemporanea, attraverso differenti linguaggi (teatro, musica, danza, video). Il programma di quest’anno ha per tema “l’anima femminile”. La manifestazione si inaugura il 9 marzo (ore 19.30) con una pietra miliare del teatro greco contemporaneo, l’attrice Lydia Koniordou con una retrospettiva sui monologhi di Elettra, Medea e Clitemnestra. Il 10 marzo si prosegue con UNA (Unknown Negative Activity), ultima creazione di una delle emergenti compagnie greche di danza, Rootlessroots. L’11 marzo (ore 20.30) è il turno di M.U.S.E., complesso musicale barocco. Il sipario cala il 12 marzo (ore 20.30) con il concerto di una delle più note rappresentanti della canzone d’arte greca, Eleftheria Arvanitaki.

Prezzi: platea 38 euro, balconata 29,50 euro / ridotto giovani e anziani tea 22 euro, ata 19 euro
_____

Teatro Studio, 17 marzo – 1 aprile 2010
”Passaggio in India”

di Santha Rama Rau
dal romanzo di Edward Morgan Forster
traduzione di Sandro Lombardi
drammaturgia Sandro Lombardi e Federico Tiezzi
regia Federico Tiezzi
scene Francesco Calcagnini
costumi Giovanna Buzzi
luci Roberto Innocenti
con (in ordine di apparizione)
Sandro Lombardi,Graziano Piazza, Giulia Lazzarini
Debora Zuin, Massimo Verdastro, Giovanni Franzoni, Sandro Mabellini, Silvio Castiglioni,
Daniele Bonaiuti, Ciro Masella, Fabricio Christian Amansi, Andrea Carabelli, Aleksandar Karlic
produzione Teatro Metastasio Stabile della Toscana / Compagnia Sandro Lombardi

Passaggio in India è l’adattamento teatrale della scrittrice indiana Santha Rama Rau alla fine degli anni Cinquanta dell’omonimo romanzo di Forster del 1924, adattamento dal quale il regista David Lean trasse l’omonimo film. Con la scelta di questo testo, mai presentato in Italia, Federico Tiezzi torna a uno dei suoi autori prediletti. Il dramma segue le vicende di due donne inglesi, che negli anni Venti visitano l’India, nella speranza di capirne gli usi e le complesse tradizioni: l’amicizia con un giovane medico musulmano sarà la chiave dell’India. Animati dalle migliori intenzioni, ma ostacolati dai pregiudizi, i due mondi non riusciranno mai a incontrarsi. Il conflitto tra le due culture costrette a convivere nel clima alienato del colonialismo, non avrà alla fine vincitori, ma solo vinti. Uno spunto di riflessione importante sullo “scontro di civiltà”, così caro al nostro tempo e drammaticamente attuale, che restituisce al teatro il suo carattere civile, la sua vocazione politica.

Orari: martedì e sabato ore 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì ore 20.30; domenica ore 16.
Lunedì riposo. Mercoledì 24 marzo (ore 15 e 20.30).
Prezzi: platea 32 euro, balconata 25,50 euro / ridotto giovani e anziani tea 20 euro, ata 17 euro
_____

Teatro Studio, 22 marzo 2010 ore 21
Jazz al Piccolo – Orchestra senza confini XII edizione
“Il mondo musicale di Gianluigi Trovesi”

con Gianluigi Trovesi (sax alto e clarinetti), direttore Enrico Intra

Organizzato da Associazione Culturale Musica Oggi e dal Piccolo Teatro
con la Civica Jazz Band. Direttore musicale Enrico Intra, direttore artistico Maurizio Franco

La dodicesima edizione della rassegna, imperniata sull’orchestra stabile dei Civici Corsi di Jazz di Milano, conferma l’originalità di una proposta unica nel suo genere e basata su progetti originali, tutti in prima esecuzione assoluta. La nuova stagione si apre ancora una volta con uno sguardo agli autori di musiche per film più vicini al mondo del jazz, prosegue con un grande classico quale Italian Jazz Graffiti e con il Mondo Musicale di…, che quest’anno ospita un altro musicista di altissimo profilo: Gianluigi Trovesi. Sarà invece legata alla multimedialità, rappresentata dalle foto di Pino Ninfa, la serata dedicata al Sudafrica, e in particolare alle musiche del pianista Abdullah Ibrahin – Dollar Brand, mentre brani selezionati delle collaborazioni tra Miles Davis e Gil Evans verranno proposti, nel concerto conclusivo, con un ospite d’eccezione quale il sassofonista Dave Liebman. Come sempre, la manifestazione cura anche la formazione del pubblico proponendo introduzioni ai concerti curati come agili guide all’ascolto.

Ingresso: 16,50 euro, ridotto 11 euro
_____

Teatro Studio, 29 marzo 2010 ore 20.30
“Face à face – Parole di Francia per scene d’Italia”

mise en espace da “Incendi” di Wajdi Mouawad, a cura di Stefano Ricci, con Maria Paiato

comitato artistico Face à face – Italia
Olivier Descotes, Antonio Calbi, Gioia Costa, Christine Ferret, Massimo Monaci
organizzazione generale Italia PAV di Claudia Di Giacomo, Roberta Scaglione

Face à face – Parole di Francia per scene d’Italia ritorna a Milano per la quarta edizione rinnovando la collaborazione con il Piccolo Teatro. Il progetto, promosso dall’Ambasciata di Francia, si iscrive nel programma Teri (Traduction, Edition, Représentation en Italie) e si pone l’obiettivo di promuovere gli autori di teatro francese in Italia. Sono previste tra marzo e aprile 2010 mise en espace dai testi Incendi di Wajdi Mouawad, a cura di Stefano Ricci e con Maria Paiato tra gli interpreti (29 marzo 2010 al Teatro Studio), e da testi di David Lescot (vincitore del Premio Molière come autore e attore del testo La commission centrale de l’enfance) e di Olivier Cadiot. Per la prima volta sarà inoltre presentata una retrospettiva di video di spettacoli francesi degli autori che Face à face ha proposto nelle scorse edizioni. Nella stagione 2009-2010 sarà poi in tournée lo spettacolo Giusto la fine del mondo con la regia di Luca Ronconi, che ha debuttato nel 2008 sempre nell’ambito di Face à face.

Ingresso a inviti: www.piccolocard.it
_____

Teatro Studio, 7 – 18 aprile 2010
”Iliade. Da Omero a Omero”

testo originale e montaggio di Monica Centanni
con Sebastiano Lo Monaco
ensemble musicale Archimede
laptop Dario Arcidiacono
musiche di Dario Arcidiacono
produzione SiciliaTeatro

L’Iliade è una storia di guerra, una guerra lunga dieci anni per la conquista di Troia. Ma è anche una storia di amore, quello di Paride per la bellissima Elena, motivo scatenante del conflitto. E una storia di amicizia, tra Achille e Patroclo. Attorno a loro si incrociano i destini di eroi che nell’impresa mettono alla prova il limite del loro valore e dei che si schierano in battaglia al fianco degli uomini per dar prova non solo del loro potere, ma della loro stessa esistenza. In questo monologo la grecista Monica Centanni, utilizzando materiali diversi, elabora un nuovo racconto poetico interpretato da Sebastiano Lo Monaco. La voce dell’attore, accompagnata dalle musiche elettroniche di Dario Arcidiacono e dalle evoluzioni strumentali dell’ensemble Archimede, riannoda e ricompone i fili di una narrazione che, accanto gli episodi omerici, intreccia brani tratti dalle opere teatrali che i grandi poeti tragici rielaborarono dal mito di Troia.

Orari: martedì e sabato ore 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì ore 20.30; domenica ore 16.
Lunedì riposo.
Mercoledì 14 e giovedì 15 aprile ore 15 (per le scuole) e 20.30.
Prezzi: platea 24,50 euro, balconata 21,50 euro / ridotto giovani e anziani tea 20 euro, ata 17 euro
pomeridiane per le scuole 14 euro.
_____

Teatro Studio, 12 aprile 2010 ore 21
Jazz al Piccolo – Orchestra senza confini XII edizione
“Miles Davis – Gil Evans”

Civica Jazz Band e J.W. Orchestra, con Fabrizio Bosso (tromba)
direttore Enrico Intra

Organizzato da Associazione Culturale Musica Oggi e dal Piccolo Teatro
con la Civica Jazz Band.
direttore musicale Enrico Intra, direttore artistico Maurizio Franco

La dodicesima edizione della rassegna, imperniata sull’orchestra stabile dei Civici Corsi di Jazz di Milano, conferma l’originalità di una proposta unica nel suo genere e basata su progetti originali, tutti in prima esecuzione assoluta. La nuova stagione si apre ancora una volta con uno sguardo agli autori di musiche per film più vicini al mondo del jazz, prosegue con un grande classico quale Italian Jazz Graffiti e con il Mondo Musicale di…, che quest’anno ospita un altro musicista di altissimo profilo: Gianluigi Trovesi. Sarà invece legata alla multimedialità, rappresentata dalle foto di Pino Ninfa, la serata dedicata al Sudafrica, e in particolare alle musiche del pianista Abdullah Ibrahin – Dollar Brand, mentre brani selezionati delle collaborazioni tra Miles Davis e Gil Evans verranno proposti, nel concerto conclusivo, con un ospite d’eccezione quale il sassofonista Dave Liebman. Come sempre, la manifestazione cura anche la formazione del pubblico proponendo introduzioni ai concerti curati come agili guide all’ascolto.

Ingresso: 16,50 euro, ridotto 11 euro
_____

Teatro Studio, 19 – 30 aprile 2010
”Il signore del cane nero. Storie su Enrico Mattei”

di e con Laura Curino
regia Gabriele Vacis
produzione Fondazione del Teatro Stabile di Torino
in collaborazione con Piccolo Teatro di Milano -Teatro d’Europa
spettacolo ideato in collaborazione con Eni

«Enrico Mattei è, senza dubbio, l’uomo più potente d’Italia. Non esiste città, paese, villaggio, strada che non siano presidiati dai distributori di benzina del Cane Nero: attraverso questi “blocchi” stabili, il signore del cane nero è in grado di controllare qualsiasi spostamento di uomini o cose». Così Giovanni Guareschi parlava di Enrico Mattei, personaggio chiave della storia economica e culturale del nostro paese, dal dopoguerra al 1962, anno della sua tragica fine. Lo spettacolo viene riproposto in una nuova edizione, dopo la prima, nata dalla collaborazione tra ENI e Piccolo Teatro e ideata da Laura Curino in occasione del centenario della nascita di Mattei. Dopo avere dato voce con successo alla dinastia Olivetti, l’attrice torna a tratteggiare, sulla scena, il profilo di un altro grande industriale, Enrico Mattei. Partigiano, deputato, regista della creazione di una forte industria energetica nazionale, capace di imporre l’Italia come soggetto economico autorevole anche sui mercati internazionali. In scena verrà ripercorsa la parabola di un pensiero politico e sociale, raccontata la ferma determinazione di un uomo, le critiche e le polemiche con la stampa, in particolar modo il duello tra Mattei e Montanelli, all’epoca al Corriere della Sera, tutte le tappe folgoranti di una carriera finita tragicamente a Bescapè, con un incidente aereo ancora oggi misterioso. Un’altra saga dell’industria attraverso la quale ricostruire, in controluce, speranze e disillusioni dell’Italia appena uscita dalla guerra.

Orari: martedì e sabato ore 19.30; lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì ore 20.30.
Domenica 25 aprile riposo.
Prezzi: platea 24,50 euro, balconata 21,50 euro / ridotto giovani e anziani tea 20 euro, ata 17 euro
_____

Teatro Studio, 8 – 30 maggio 2010 NUOVA PRODUZIONE
“Il bosco magico”

Antichi racconti nel teatro di Lele Luzzati

“Il viaggio di Ulisse”
percorso guidato alla mostra

“Canto la storia dell’astuto Ulisse”
a cura di Giuseppina Carutti
con Flavio Albanese
produzione Piccolo Teatro di Milano
(10-21 maggio per le scuole; 24-28 maggio abbonati Touring)

“Il gran teatro del mondo nelle antiche lingue”
recite da definire

Età consigliata: da 8 anni.

Il Teatro Studio si trasforma, per quasi un mese, in un contenitore nel quale troveranno spazio l’incantesimo della parola e della visione. Ci saranno le grandi narrazioni, proposte nelle lingue antiche: l’Odissea in greco, la Bibbia in ebraico, l’Eneide in latino e le Mille e una notte in arabo. Ci sarà la mostra-spettacolo di Teatro Gioco Vita, omaggio alla fantasia straordinaria dello scenografo e costumista genovese Emanuele Luzzati, riproposta dal Piccolo Teatro, in una nuova veste. Un percorso animato attraverso tutte le creazioni e gli oggetti – manifesti, bozzetti, sagome, scene originali, materiali audiovisivi e fotografici – frutto del sodalizio artistico tra Luzzati e Teatro Gioco Vita, dal Barone di Münchausen (1978) fino a Axur Re d’Ormus (1994). Ma anche un viaggio al cuore della parola. Il pubblico sarà invitato ad attraversare un mondo di luci e di ombre accompagnato dalle voci autentiche e originali del patrimonio epico e letterario che è alle radici della nostra cultura.

Orari: da lunedì a venerdì ore 9.45 e 11.15; sabato riposo; domenica ore 10 e 11.30.
Sabato 8 e domenica 9 maggio orari da definire.
Prezzi: intero 10 euro; ragazzi fino a 12 anni 6 euro; recite del mattino 8 euro.
Sabato 8 e domenica 9 maggio orari da definire.
_____

Teatro Studio, 7 giugno 2010 ore 21
Jazz al Piccolo – Orchestra senza confini XII edizione
“Dall’Apartheid ai Mondiali. Omaggio al Jazz sudafricano”

con Gabriele Mirabassi (clarinetto), immagini di Pino Ninfa, direttore Enrico Intra

Organizzato da Associazione Culturale Musica Oggi e dal Piccolo Teatro
con la Civica Jazz Band.
direttore musicale Enrico Intra, direttore artistico Maurizio Franco

La dodicesima edizione della rassegna, imperniata sull’orchestra stabile dei Civici Corsi di Jazz di Milano, conferma l’originalità di una proposta unica nel suo genere e basata su progetti originali, tutti in prima esecuzione assoluta. La nuova stagione si apre ancora una volta con uno sguardo agli autori di musiche per film più vicini al mondo del jazz, prosegue con un grande classico quale Italian Jazz Graffiti e con il Mondo Musicale di…, che quest’anno ospita un altro musicista di altissimo profilo: Gianluigi Trovesi. Sarà invece legata alla multimedialità, rappresentata dalle foto di Pino Ninfa, la serata dedicata al Sudafrica, e in particolare alle musiche del pianista Abdullah Ibrahin – Dollar Brand, mentre brani selezionati delle collaborazioni tra Miles Davis e Gil Evans verranno proposti, nel concerto conclusivo, con un ospite d’eccezione quale il sassofonista Dave Liebman. Come sempre, la manifestazione cura anche la formazione del pubblico proponendo introduzioni ai concerti curati come agili guide all’ascolto.

Ingresso: 16,50 euro, ridotto 11 euro
_____

Teatro Studio, giugno 2010
MASTERCLASS

La Casa delle Scuole di Teatro

Anche nella prossima stagione, il Piccolo torna ad essere punto di snodo delle più interessanti realtà formative di respiro internazionale.
Con la “Casa delle Scuole di Teatro”, si ripropone uno dei momenti più significativi di Masterclass, progetto ideato da Luca Ronconi, in collaborazione con l’Unione dei Teatri d’Europa.
Non semplicemente vetrina di spettacoli e performance, ma occasione vivacissima per gli allievi delle scuole di teatro, europee e non, di incontrarsi, confrontarsi e intrecciare esperienze e linguaggi, nella cornice ideale del Teatro Studio, da vent’anni spazio dedicato alla ricerca e all’insegnamento.
Programma, orari e prezzi in via di definizione.

Comments

comments