Siete quì: Eventi, Mostre Pesaro e Urbino > Lawrence Ferlinghetti: 60 anni di pittura al Museo di Roma in Trastevere

Lawrence Ferlinghetti: 60 anni di pittura al Museo di Roma in Trastevere

Al Museo di Roma in Trastevere dal 26 febbraio al 25 aprile 2010
e al Foyer del Teatro “Francesco Cilea” di Reggio Calabria dal 5 maggio al 1° luglio 2010

oltre 50 opere provenienti dallo studio di Lawrence Ferlinghetti a San Francisco

Ut pictura poesis afferma Orazio nell’Ars poetica indicando l’identità di mezzi espressivi posseduti da arte iconografica e poesia. Lawrence Ferlinghetti, artista oggi novantenne, sembra incarnare tale corrispondenza avendo fatto della contaminazione tra tecniche espressive il fulcro della propria arte espressiva. Autore di A Coney Island of the Mind, bestseller mondiale della poesia, fondatore della celebre casa editrice City Lights Bookstore che pubblicò i capolavori della beat generation, come quelli di Kerouac e Ginsberg, Ferlinghetti è soprattutto uno dei più importanti e significativi artisti ed intellettuali statunitensi. Nel 1998 è stato nominato Primo Poeta Laureato della Città di San Francisco e, recentemente, Commendatore al Merito della Repubblica Italiana.

La retrospettiva di dipinti presso il Museo di Roma in Trastevere “Lawrence Ferlinghetti: 60 anni di pittura” dal 26 febbraio al 25 aprile 2010 ripercorre la carriera artistica di Ferlinghetti dalle prime prove tecniche fino alla piena maturazione artistica delle opere contemporanee. Un percorso creativo che affronta i temi sociali più importanti degli ultimi sessant’anni di storia: dall’emigrazione alla pena di morte, dall’intolleranza all’illusione, tradita, del sogno americano.

La mostra è frutto della collaborazione tra il Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione – Sovraintendenza ai Beni Culturali e il Comune di Reggio Calabria dove le opere saranno ospitate dal 5 maggio al 1 luglio 2010 presso il foyer del Teatro “Francesco Cilea”, con il patrocinio dell’Ambasciata Americana e della Provincia di Roma e con il sostegno dell’Accademia Americana a Roma. Nata da un’idea dell’Associazione Angoli Corsari di Reggio Calabria, la mostra è curata da Giada Diano, Elettra Carella Pignatelli e Elisa Polimeni. L’organizzazione è di Zètema Progetto Cultura e dell’Associazione Angoli Corsari, mentre il catalogo è di Silvana Editoriale.

Partendo dalla grande lezione pittorica del passato, attraverso l’espressionismo astratto di De Kooning e la contaminazione con la Transavanguardia italiana, l’attività pittorica di Ferlinghetti si è sviluppata in un contesto di grande spessore artistico e letterario, accompagnandosi ad altre esperienze culturali di editore, scrittore, poeta, attivista politico-sociale, critico e commediografo.

Le opere esposte – tutte provenienti dallo studio di Lawrence Ferlinghetti a San Francisco – rispecchiano, oltre alla grande versatilità tecnica dell’autore, una grande varietà di temi. Dagli argomenti politici e sociali e di critica alle ingiustizie della società moderna, alle opere a tema sentimentale, ispirate ad un fine lirismo pittorico, agli studi di nudo con la dolcezza delle figure femminili.

La sezione video proporrà un documentario inedito realizzato in esclusiva per la mostra da Elettra Carella Pignatelli con la regia di Christina Clausen. Un viaggio nell’universo pittorico e poetico di Lawrence Ferlinghetti attraverso i suoi racconti, il materiale dell’archivio di RAI TECHE e quello inedito dell’archivio di Rita Bottoms e di Antonio Bertoli.

Per maggiori informazioni www.zetema.it

Segnalato da Gabriella Gnetti
Ufficio Stampa Zètema Progetto Cultura

Comments

comments