Siete quì: Eventi, Festival Milano, Musica Milano > Festival 5 giornate, a Milano va in scena la nuova musica

Festival 5 giornate, a Milano va in scena la nuova musica

“Milano: Cinque Giornate per la Nuova Musica”
SESTA EDIZIONE – Milano, 18/22 marzo 2010

Festival di musica classica contemporanea e sperimentale
Direzione artistica: Alessandro Calcagnile e Rossella Spinosa

in collaborazione con:
Accademia Internazionale della Musica – Fondazione Scuole Civiche, Associazione Amici del Loggione del Teatro alla Scala, ARCI Milano,
Ars Publica, Atelier Vivienda, Centro Asteria, Conservatorio di Milano, Conservatorio di Como, Edizioni Suvini Zerboni, Edizioni Musicali Sconfinarte, Fondazione Antonio Mazzotta, Quintocortile, Ricordi,
RAI Trade, Anteo Spazio Cinema, Spazio Sirin,
Studio D’Ars, Suonodonne, Teatro San Cipriano

18 / 22 marzo 2010 nelle Cinque Giornate di Milano
…più di 50 eventi per raccontare la musica di oggi
ed immaginare insieme quella di domani.
Il programma completo su www.festival5giornate.it

CONFERENZA STAMPA:
Giovedì 11 MARZO, ore 11.30
Palazzo Reale
(Sala Conferenze, piazza del Duomo 12)

FESTIVAL 5 GIORNATE – MILANO:
CINQUE GIORNATE PER LA NUOVA MUSICA
Milano, 18-22 marzo

Al via il “FESTIVAL 5 GIORNATE – “Milano: Cinque Giornate per la Nuova Musica”, il Festival interamente dedicato alla Musica Classica Contemporanea e sperimentale promosso dal Centro Musica Contemporanea di Milano. Il Festival, giunto quest’anno alla sesta edizione, si presenta come uno degli appuntamenti più importanti e più attesi a livello nazionale e internazionale, sia per gli appassionati, sia per gli studiosi, sia per gli stessi musicisti e compositori che trovano nel Festival una prestigiosa possibilità per esibirsi e proporre i propri lavori.
Basti pensare che solo in questa edizione saranno coinvolti più di 90 artisti e formazioni e verranno presentati in prima assoluta più di trenta nuovi lavori di compositori provenienti da tutto il mondo.

Il Festival si svolge durante le Cinque storiche Giornate di Milano: dal 18 al 22 marzo, con più di cinquanta appuntamenti in grado di offrire una panoramica completa e aggiornata sullo stato della Nuova Musica: non ci saranno solo concerti (che coinvolgeranno tutti gli strumenti, dai più tradizionali fino alle nuove strumentazioni elettroniche) ma anche lezioni aperte con docenti del Conservatorio G. Verdi e dell’Accademia Internazionale della Musica, incontri con compositori, lezioni-concerto, lezioni monografiche, spettacoli per ragazzi, cortometraggi, video musicali e tavole rotonde.

Il Festival, che può vantare dalla sua prima edizione ad oggi collaborazioni con le principali istituzioni artistiche e di spettacolo del territorio, dal centro alle periferie, nonché con numerosi circoli culturali e spazi espositivi, si svolgerà coinvolgendo tutto il tessuto culturale della città: gli eventi si terranno quindi presso il Conservatorio “G. Verdi”, l’Accademia Internazionale della Musica, in Palazzo Reale (all’interno degli spazi della mostra dedicata a Gillo Dorfles dalla Fondazione Antonio Mazzotta), presso gli Amici del Loggione del Teatro alla Scala, Blue Note, Teatro Dal Verme, Spazio Anteo, Sound Metak, Centro Asteria, Circoli ARCI, gallerie d’arte e spazi espositivi (Studio D’Ars, Spazio Sirin, QuintoCortile, Atelier Vivienda…)
Il Festival nasce con precisi obiettivi:
– Promuovere e diffondere la musica di ricerca e la musica colta contemporanea, con la creazione di uno spazio di visibilità proporzionato al numero di artisti e gruppi attivi nella ricerca musicale a livello nazionale ed analogo a manifestazioni dello stesso genere a livello internazionale.
– Creare un circuito territoriale di enti operanti in settori diversi delle arti, dell’intrattenimento, della formazione, della comunicazione, volto all’ampliamento delle utenze fruitrici nonché all’interazione dei fruitori e degli operatori dei singoli settori.
– Creare uno spazio di visibilità e promozione per artisti attivi nell’ambito della ricerca artistica volto sia all’acquisizione della consapevolezza dello status dell’evoluzione musicale nel settore, sia all’interazione tra i diversi settori.

Per informazioni:
www.festival5giornate.it
Ufficio Stampa:
ufficiostampa@festival5giornate.it
Gianmarco Caselli

Comments

comments