Siete quì: Cultura Pesaro e Urbino, Eventi > Giulio Mozzi presenta Corpo morto e corpo vivo a Urbino

Giulio Mozzi presenta Corpo morto e corpo vivo a Urbino

Giovedì 18 marzo a Urbino, alle 17.30, presso la Libreria La Goliardica,

si parlerà del libro Corpo morto e corpo vivo – Eluana Englaro e Silvio Berlusconi di Giulio Mozzi,
con una nota di Demetrio Paolin, Transeuropa 2009.

Interverranno Giulio Mozzi e Demetrio Paolin.

Dialogheranno con gli autori Claudio Girometti, redattore del blog di società e spiritualità «Vita beffarda», Simone Massa, condirettore della rivista di arte e filosofia «Thauma», e Jacopo Nacci, recensore e scrittore, redattore del blog «Yattaran». Gli incontri sono a cura di Libreria La Goliardica (Urbino) e Libreria Pesaro Libri (Pesaro).


Il libro

In queste vertiginose pagine lo scrittore Giulio Mozzi, che si autodefinisce un «cattolico tentato dal protestantismo», col pretesto narrativo di proporre alla Chiesa la beatificazione di Eluana Englaro, mostra l’errore nel quale è caduta la Chiesa stessa, prestatasi volentieri a essere “utilizzata” da chi ha il potere come si “utilizza” una prostituta.

Scritto in pochi giorni in reazione a eventi di scottante attualità, questo piccolo libro è pieno d’amore per l’Italia e per la Chiesa; e con inusitata lucidità ci mostra come il nostro destino sia legato al destino di due corpi: il corpo della povera ragazza Eluana Englaro, uccisa per amore, e il corpo, candidato all’eternità, di Silvio Berlusconi.

Tante parole sono state dette e scritte, a proposito del “caso” di Eluana Englaro. E tuttavia queste tante parole hanno forse più celato che esibito il vero discorso politico e morale in atto oggi nel nostro paese. Giulio Mozzi cerca di mostrare questo discorso nascosto, marcando la differenza tra il corpo della vittima, la sua verità, e l’uso retorico della posizione che la riguarda.
Una nota conclusiva di Demetrio Paolin segna il passo di questa distinzione esistenziale, prima che morale o altro, tra i fatti e le loro interpretazioni.

Gli autori

Giulio Mozzi è nato nel 1960. Abita a Padova. Ha pubblicato vari libri di racconti (il più recente è Sono l’ultimo a scendere, Mondadori 2009) e il poema Il culto dei morti nell’Italia contemporanea (Einaudi 2000). Dal 2000 cura in rete il bollettino di letture e scritture vibrisse (http:// vibrisse.wordpress.com).
Demetrio Paolin, classe 1974, vive a Torino dove svolge l’attività di ufficio stampa. Autore di saggi e di fiction, ha pubblicato fra gli altri i libri Una tragedia negata (Vibrisselibri/ Il Maestrale) e Il mio nome è Legione (Transeuropa 2009).

Siti e pagine di riferimento

Il blog di Corpo morto e corpo vivo:
http://corpomortoecorpovivo.wordpress.com/
Il sito di Transeuropa Edizioni:
http://www.transeuropaedizioni.it/
La pagina di Corpo morto e corpo vivo sul sito di Transeuropa Edizioni:
http://www.transeuropaedizioni.it/?Page=libro.php&id_collana=9&id_volume=69&id_libro=73

Le presentazioni

URBINO, giovedì 18 marzo, ore 17.30:
Libreria La Goliardica
Piazza Rinascimento, 7
61029 Urbino
0722 2588

A cura di

URBINO
Libreria La Goliardica
Piazza Rinascimento, 7
61029 Urbino
0722 2588

Segnalato da Jacopo Nacci

Comments

comments