Siete quì: Cultura Torino, Eventi, Teatro Torino, Web Torino > Si Può, omaggio a Giorgio Gaber a Torino

Si Può, omaggio a Giorgio Gaber a Torino

Si Può spettacolo della XII stagione di Marginalia al Teatro Espace di Torino
20 marzo 2010 ore 21.00

Da un’idea di Gianpiero Alloisio e Giuliano Galletta
Con Giampiero Alloisio, Federico Sirianni, Gianni Martini alla chitarra e Luigi Campoccia alle tastiere

A 7 anni dalla scomparsa di uno fra i più grandi artisti italiani, Giampiero Alloisio e Federico Sirianni rendono omaggio a Giorgio Gaber con gli interventi di due dei musicisti storici della sua band, il chitarrista Gianni Martini e il pianista Luigi Campoccia dando vita ad una serata ricca di energia e carisma ma anche densa di commozione e intensità.

Giampiero Alloisio, che ha lavorato per 16 anni con Giorgio Gaber, presenta insieme a Federico Sirianni, considerato dalla critica fra i più significativi rappresentanti della nuova canzone d’autore italiana, le più belle canzoni dell’amico scomparso nel 2003.

“Il dilemma” è il titolo della prima canzone che Gaber affidò nel 1981 all’interpretazione di Alloisio: un vero e proprio manifesto dell’amore impossibile, impossibile come l’amore di Gaber per la politica, per la cultura, per la donna e per gli amici.

Gli aneddoti con cui verrà raccontato il geniale inventore del teatro – canzone coinvolgeranno personaggi come Franco Battiato, Arturo Brachetti, Francesco Guccini, Sandro Luporini. Da questo spettacolo emerge anche il forte legame tra Gaber, la città di Genova e i suoi artisti. Un omaggio delicato, con le canzoni e i monologhi più o meno celebri, ma anche racconti e aneddoti di chi con Gaber ha condiviso momenti artistici e di vita quotidiana.

GIAMPIERO ALLOISIO
Nato ad Ovada (AL) nel ’56, genovese d’adozione, dall’età di 17 anni scrive e interpreta un Teatro-Canzone spesso legato all’esperienza di gruppo. L’ideale che sintetizza il suo trentennale lavoro con il Teatro Quartiere di Oregina, l’Assemblea Musicale Teatrale, il Teatro della Tosse, la Compagnia dei Misteri, il Carnevale di Viareggio, è una “Democrazia Artistica” in cui musicisti e attori professionisti realizzano grandi eventi con centinaia di artisti amatoriali.
Autore di commedie, di canzoni con e per Guccini, Gaber, Finardi, Fossati, Jannacci, sceneggiatore di films, varietà televisivi e radiofonici, Alloisio è indicato ne “La meglio gioventù. Accadde in Italia 1965-1975” fra gli artisti italiani che maggiormente hanno influito sullo sviluppo culturale del paese.

FEDERICO SIRIANNI
Il primo riconoscimento lo ottiene con la partecipazione al Premio Tenco nel 1993 a cui fa seguito l’anno successivo il Premio Regionale Ligure per la Canzone d’Autore.
Con gli allora poco conosciuti Luca & Paolo delle Iene mette in scena a Genova due spettacoli di teatro canzone, genere che continua a coltivare collaborando con il Teatro della Tosse (“Delitti esemplari in concerto”) e con il Teatro dell’Archivolto (“Leggende metropolitane” con la regia di Giorgio Gallione).
Nel 2002, dopo un lungo soggiorno nell’est Europa, realizza il primo cd Onde clandestine, dedicato a storie di immigrati clandestini in Italia, prodotto da Giangilberto Monti e realizzato con la Molotov Orchestra. Nel 2004 è invitato al Mantova Musica Festival, vince il Premio della Critica al Festival di Recanati ed è chiamato, per Genova 2004 Città della Cultura, come esponente della nuova scuola d’autore genovese al Literature und Muzik Festival a Monaco di Baviera.
Oltre all’attività legata alla canzone, è anche autore delle musiche per i dvd La memoria dei viaggi (realizzato in occasione della Giornata della Memoria 2007) e Luna e i falò” (per il convegno nazionale sulla tratta della prostituzione organizzato da Ministero del lavoro-Regione Piemonte, nel 2008). E’ autore e interprete del varietà di musica e circo “Amarkord”, una produzione greco-italiana dedicata al grande Federico Fellini, in tour nelle principali città europee e, di recente, in cartellone al Teatro della Tosse di Genova. Partecipa alla compilation “Il diverso sei tu”, cd dedicato a Fabrizio De Andrè, arrangiato dal gruppo musicale Gnu Quartet, realizzato in occasione della Giornata internazionale per le Persone in Difficoltà 2008.
Nei suoi concerti interagiscono la musica, il teatro, le parole e il circo.
E’ un viaggio musicale su una cartina geografica senza confini, un road movie che parte dai Balcani e raggiunge, attraverso numerose tappe, storie e incontri, New Orleans, Città del Messico, L’Havana.
Parallelamente all’attività di concerti è autore e protagonista del reading musicale “Chiedete di Camilla Lopez”, omaggio a John Fante nel centenario della nascita e di “Umbre de muri”, un recital laboratorio dedicato alla grande Scuola Genovese della Canzone d’Autore.

Prenotazioni e informazioni:
Teatro Espace Via Mantova 38 – 10153 TORINO
Tel 011.2386067 – Fax 011.19703521
info@salaespace.it
Programma completo disponibile sul sito www.salaespace.it

Comments

comments