Siete quì: Festival Siena > Ciclomundi 2010, il festival nazionale del viaggio in bicicletta

Ciclomundi 2010, il festival nazionale del viaggio in bicicletta

24-25-26 settembre 2010
Siena

Ciclomundi 2010 a SienaCiclomundi, il festival del viaggio in bicicletta, nel 2010 giunge alla sua terza edizione. Dopo il successo decretato nelle precedenti occasioni, il festival – come vocazione del suo oggetto sociale, la bicicletta, che sublima il concetto di movimento lento – sposta il proprio baricentro cambiando sede (quella iniziale nel Nord-Est, a Portogruaro) e approda nel Centro Italia, in uno dei luoghi più ricchi di storia e di fascino, le terre di Siena, fortemente voluto dalla Provincia di Siena.

Ciclomundi mantiene intatta la propria ispirazione e si conferma – ancora di più – una vera festa per gli amanti delle due ruote, con un programma ricchissimo che spazia dagli incontri tematici a work-shop specifici che analizzano e approfondiscono singoli aspetti del viaggio lento, a momenti di spettacolo, a numerosissime occasioni di confronto tra viaggiatori, scrittori, appassionati.

Il tutto inserito in un’ambientazione straordinaria, il centro storico di Siena, a sua volta circondato da un paesaggio suggestivo e che stimola la voglia di perdersi su e giù per le straordinarie colline delle Terre di Siena.

E Siena non è certo una scelta casuale perché – al di là dell’indiscusso fascino esercitato dal suo territorio – la città toscana ha da sempre un rapporto molto intenso con la bicicletta e col viaggio. Infatti già nel lontano 18 ottobre 1884 ha ospitato quelli che risultano i primi viaggiatori a pedali in assoluto in Italia, e cioè i coniugi americani Joseph e Elisabeth Pennell, nel loro pellegrinaggio su triciclo compiuto da Firenze a Roma. Ecco quindi che si chiude il cerchio, anzi il cerchione, e laddove i primi pneumatici ottocenteschi hanno solcato le principali vie cittadine, in questa stessa città il 24, 25 e 26 settembre 2010 si raduneranno migliaia di nuovi viaggiatori a pedali che, consciamente o meno, hanno preso spunto da questi primi pionieri.

Inoltre Siena si può considerare a giusto titolo non solo una meta imprescindibile per il cicloturismo, ma un territorio che, grazie a una spinta e a una vocazione all’accoglienza e al turismo di qualità, si sta sempre di più predisponendo a ospitare viaggiatori a pedali e a lanciare una forma di vacanze sostenibili.

Se il programma di Ciclomundi è ancora in via di definizione, possiamo assicurare che a Siena ci saranno alti momenti di trattenimento in cui la bicicletta verrà celebrata e declinata attraverso l’arte, la cultura e lo spettacolo grazie anche a persone che la frequentano spesso e volentieri, cioè cantanti, attori, scrittori, filosofi e sociologi di chiara fama che verranno a parlare del loro rapporto con la bicicletta.

E proprio al rapporto con la bicicletta, anzi con la prima bicicletta, è dedicato uno spettacolo-reading – appositamente creato per Ciclomundi – che vedrà in scena l’attore (e viaggiatore) Giuseppe Cederna che interpreterà brani scritti per l’occasione da noti autori come Gianni Mura, Margherita Hack, Brunella Schisa, Emilio Rigatti, Gian Luca Favetto, Maurizio Crosetti, Didier Tronchet e molti altri ancora. Con musica dal vivo dei Têtes de Bois. Ancora ci sarà il racconto, dalla viva voce di Susanna Tamaro, del suo speciale amore per la bicicletta, o le gesta avventurose del cicloviaggiatore svizzero Claude Marthaler, che vanta al suo attivo ben due giri del mondo a pedali.

E ci sarà molto e molto altro ancora, spettacoli in piazza, ciclo-tappi, gare di handy bike, esibizioni, i ciclo-stornellatori, happening vari, laboratori per bambini, pedalate nel territorio, esposizioni per collezionisti, la narrativa in bicicletta con interventi degli autori, esposizione fieristica legata al turismo specifico e alle riviste di settore.

Insomma, veramente di tutto e di più, un godibile antipasto di ciò che avverrà la settimana successiva, l’ormai celebre evento dell’Eroica, la cicloturistica internazionale non competitiva – in gran parte su strade bianche – che prende il via da Gaiole in Chianti, a conferma del ruolo ormai centrale che le Terre di Siena dedicano alla bicicletta e al turismo sostenibile.

Programma

> Scarica il programma di Ciclomundi 2010

CICLOMUNDI presso
EDICICLO EDITORE
Via Cesare Beccaria 13/15
30026 Portogruaro (Venezia) Italy
tel. +39 0421 74475
fax +39 0421 280065
cell. +39 3474235780
info@ciclomundi.it

Comments

comments