Siete quì: Cultura Milano, Eventi, featured > Salone Internazionale del Mobile, Cosmit edizione 2011

Salone Internazionale del Mobile, Cosmit edizione 2011

12-17 aprile

Milano, Rho quartiere fieristico

Nel settembre 1961 da un’idea di un gruppo di imprenditori nel settore del mobile e da artisti illuminati nascena Il salone del Mobile, destinato a diventare negli anni l’appuntamento leader per misurare e scoprire l’innovazione e le tendenze di domani nel settore dell’arredamento, del design e dell’impresa ad essi collegata .

Per festeggiare il cinquantenario, Il Salone Internazionale del Mobile, il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, le biennali Euroluce e SaloneUfficio e il SaloneSatellite per l’edizione 2011 presentano un programma articolato che coinvolgerà la città di Milano, che diventa spazio di riflessione sul design, sul mondo dell’industria che lo ha reso possibile, sulla creatività e sulla cultura.

Da martedì 12 a domenica 17 aprile 2011 duplice appuntamento con i Saloni, sia in Fiera sia in città, sempre in coerenza con la politica di Cosmit costantemente alla ricerca dell’equilibrio tra tradizione e innovazione nel nome della qualità.
Presso il quartiere espositivo di Rho per vedere, toccare, provare il meglio che l’arredo domestico può offrire in tema di prodotti – dai letti agli armadi alle sedute agli apparecchi per l’illuminazione sia da esterni che da interni, ai mobili per ufficio – di tipologie – dal pezzo unico al coordinato – e di stile – dal classico al design al moderno – oltre a ciò che detterà le tendenze di domani.
In città invece con un molteplice progetto di cultura che si svolge in alcuni luoghi storici.
Al centro di tutti gli eventi l’innovazione, delle persone e delle cose, guardando al passato e pensando al futuro. Come innovatore è stato il pensiero di quel gruppo di imprenditori che hanno dato vita nel settembre del 1961 al primo Salone del Mobile. In quegli anni il design celebrava l’unione geniale tra mondo dell’impresa e creatività dei maestri. Con una formula innovativa ovvero una rappresentazione teatrale affidata a Laura Curino e prodotta dal Piccolo Teatro di Milano, Cosmit in collaborazione con la Fondazione Giannino Bassetti, FederlegnoArredo, la Camera di Commercio di Milano e quella di Monza-Brianza, racconta alcuni grandi protagonisti milanesi, designer e imprenditori del design, e si interroga sulla continuità delle idee e sull’esperienza industriale costruita intorno al loro genio creativo. A febbraio al Teatro Studio Expo va in scena “Mani grandi, senza fine. Nascita e ascesa del design a Milano: i Castiglioni, Magistretti, Menghi, Sottsass, Viganò, Zanuso” nell’ambito del progetto “Realizzare l’improbabile”, un modo originale di raccontare la storia e al tempo stesso di guardare al futuro, portando a teatro le idee, i tratti, le esperienze di grandi designer e di imprenditori a loro connessi.

In occasione del cinquantesimo anniversario del Salone del Mobile, Triennale Design Museum dedica la sua quarta edizione agli uomini e alle aziende che con la loro attività hanno contribuito a creare il sistema del design italiano. “Le fabbriche dei sogni”, dal 5 aprile 2011 al 26 febbraio 2012.

Nell’anno della biennale Euroluce, Cosmit guarda al cuore di Milano, quello antico, che corrisponde all’attuale zona Piazza della Scala-Piazza San Fedele. Lì, dove il suolo si rialza lievemente, gli antichi veneravano un piccolo bosco che creava una radura protetta da alberi a loro sacri e lì si ricrea l’antico bosco sacro, il lucus come veniva chiamato dagli antichi che − colpito dalla luce (lucus a lucendo) −diveniva “una moltitudine di alberi con sentimento religioso”.
Grazie alla scenografia ideata da Attilio Stocchi con “CuoreBosco” il cuore di Milano si trasforma in un nuovo visionario Theatrum Naturae e fa rinascere gli alberi, avvolti nella nebbia padana,e quello straordinario mondo sonoro prodotto dalle specie volatili che lì stanziavano: cardellini, codibugnoli, upupe, codirossi, ballerine bianche… Dal 12 al 17 aprile.

E infine, la suggestiva cornice di Piazza Duomo ospita “Principia – Stanze e sostanze delle arti prossime”, mostra immaginifica sul futuro, un percorso costituito da otto ambienti progettati da Denis Santachiara in collaborazione con Solares Fondazione delle Arti e scienziati, giovani e importanti artisti. Le più innovative scoperte scientifiche vengono reinterpretate manipolando la scienza per creare opere d’arte uniche che utilizzano un principium, riconducibile essenzialmente alle ultime e più avanzate tecnologie. Dal 12 aprile al 1 maggio.

Ricalcando il format di successo delle due edizioni precedenti, ritorna l’iniziativa – con il sostegno di Cosmit e Fondazione Cosmit Eventi – dedicata quest’anno ai disegni e agli schizzi autografi donati dai grafici di tutto il mondo al FAI – Fondo Ambiente Italiano, presso Villa Necchi Campiglio. “La mano del grafico”, dall’8 aprile all’8 maggio.

I Saloni sono ancora di più perché sono anche virtuali. Chiunque si collegherà al sito di Cosmit dal proprio iPhone o smartphone, grazie alla piattaforma mobc3, realizzata da Neos potrà avere un’anteprima dei Saloni accedendo in modo automatico all’applicazione ottimizzata per il piccolo schermo. A partire poi dal primo giorno di manifestazione potrà anche ottenere informazioni in tempo reale su tutto quello che avviene ai Saloni: dalle aziende presenti, ai convegni e agli eventi. Tramite il capillare servizio di infomobilità attivato da Fiera Milano in collaborazionecon Radio Traffic, saranno disponibili, sempre in tempo reale, informazioni sui parcheggi e il traffico in prossimità del quartiere espositivo, sulla rete autostradale, su metropolitana, ferrovie e aeroporti.

Sito Ufficiale del Cosmit

Comments

comments