Siete quì: Enogastronomia Firenze, Eventi, Festival Firenze > TASTE: in viaggio con le diversità del gusto

TASTE: in viaggio con le diversità del gusto

taste firenzeDal 12 al 14 marzo 2011,
Stazione Leopolda di Firenze

Torna nel 2011 per la sesta edizione Taste, il salone di Firenze dedicato alle eccellenze del gusto e del food lifestyle. Un festival in crescita, come dimostra l’aumento sia degli espositori  (circa 240 aziende) che proporranno i loro prodotti al pubblico di appassionati, che degli spazi espositivi della manifestazione, andando a coinvolgere anche l’area Alcatraz della Stazione Leopolda.

Taste Tour è il percorso di degustazione dei prodotti proposti dalle aziende, per conoscere e approfondire le ricchezze gastronomiche del nostro paese: dalla vellutata al tartufo nero alla ‘matriciana di pesce, dal salame al Chianti alla bresaola di tonno, dalla pasta secca lavorata a mano su trafile d’oro fino al formaggio pecorino allo zafferano, i cioccolatini all’Aceto Balsamico e la marmellata di olive taggiasche …
Taste Tools è l’area dedicata agli oggetti di food & kitchen design, i capi di abbigliamento, le attrezzature tecniche e professionali per la cucina;
Taste Shop è il negozio dove acquistare i prodotti esposti e degustati durante il percorso, un vero e proprio department store in cui si acquistano cibi esclusivi;
Taste Ring, il luogo dei dibattiti e delle idee, l’arena in cui i protagonisti della cultura contemporanea della tavola si confrontano sui temi più curiosi e caldi legati al cibo e al gusto, interpretando l’attualità e anticipando le tendenze future;
Taste Press, con la presenza di una selezione di riviste e speciali progetti editoriali dedicati all’eno-gastronomia che andranno in scena alla Stazione Leopolda nei giorni del salone.

Il salone, nato dalla collaborazione di Pitti Immagine con il gastronauta Davide Paolini, è diventato sempre di più il salotto del gusto nel panorama italiano, dove si danno appuntamento i migliori operatori nostrani e internazionali dell’alta gastronomia, ma anche come il fulcro d’attrazione per il sempre più esigente pubblico dei cultori del cibo di qualità.

Anche quest’anno un ricco calendario di eventi off che accendono i luoghi di Firenze per Fuori di Taste, iniziative e appuntamenti firmati Taste.

All’interno del percorso di Taste, come da tradizione, ci sarà anche la partnership di una storica azienda del design della tavola e uno dei nomi più interessanti della creatività italiana, che tematizzeranno la scenografia del Risto-Taste. A questa edizione i protagonisti saranno l’azienda triestina ITALESSE e il designer Luca Nichetto, con la regia di Cristina Morozzi.

King of Catering promosso da Bisol è il nuovo premio rivolto alle società di catering e di banqueting, che seleziona le migliori realizzazioni delle aziende del settore per l’anno 2010.
Un premio che sarà celebrato proprio a Taste il giorno 12 marzo alle 14.00, con un evento speciale e una serie di premi assegnati da una giuria prestigiosa. Le iscrizioni chiudono il 28 febbraio.

La casa editrice Guido Tommasi Editore, specializzata in sofisticati libri di cucina, presenta a Taste un progetto speciale realizzato in stretta collaborazione con lo Studio Museo Achille Castiglioni, Fedrigoni Carte e Fontegrafica.  I visitatori potranno scoprirlo, insieme alle altre pubblicazioni della casa editrice, all’interno di un allestimento concepito dallo Studio Museo Castiglioni, un originale e coloratissimo mercato dedicato ai libri.

A Taste in scena anche una mostra fotografica realizzata dal magazine D La Repubblica in esclusiva per il salone. Questo il titolo della mostra: “MOVIE FOOD. Persone, luoghi, ingredienti, colori, gesti e ritratti. Un nuovo modo di condividere il cibo”.

Io donna festeggia i 150 anni dell’Unità d’Italia con un omaggio alle sue radici più forti: le tradizioni in cucina. E presenta quattro primi piatti-simbolo da Nord a Sud, isole comprese, interpretati solo attraverso gli ingredienti, quelli che meglio rappresentano le ricchezze e i valori del territorio italiano. Fotografati da Maria Vittoria Backhaus, scenografati da Sergio Colantuoni e corredati di ricette (a cura di Maria Grazia Borriello, caporedattore della sezione Io Assaporo del giornale).

Per un anno un grande fotografo, John Stanmeyer, ha girato il mondo per illustrare cause ed effetti dell’aumento dei prezzi delle materie prime alimentari, un fenomeno strettamente connesso alla crescita demografica mondiale. Il risultato è un servizio fotografico – che è anche una riflessione su problematiche sociali – dai contenuti forti e dal grande impatto visivo, che il magazine SETTE del Corriere della Sera proporrà al pubblico di Taste. Una mostra fotografica, con immagini selezionate dalla photo editor Chiara Mariani, che sarà inaugurata alla Stazione Leopolda alla presenza del Direttore di SETTE, Giuseppe Di Piazza.

I TASTE RING di questa edizione:

Un ring con i Cavalieri della Cucina Italiana: alcuni dei più importanti esperti e protagonisti del mondo del cibo a discutere sui temi più caldi legati al gusto e alla cultura contemporanea della tavola.

L’incontro con i “Grandi Vecchi del Vino”: gli uomini che hanno fatto la storia enologica italiana racconteranno i loro vini – “vecchi” è un aggettivo usato non nel significato anagrafico bensì di grande conoscenza e professionalità – condividendo con il pubblico di Taste il loro straordinario patrimonio di esperienza.

Il Campionato Mondiale di Pesto al mortaio: alla Stazione Leopolda, nei giorni di Taste, si svolgerà per la seconda volta anche il “Genoa Pesto World Championship”, la gara dedicata ai campioni nella preparazione della celebre specialità genovese. L’azienda Il Genovese propone una gara eliminatoria valida per la partecipazione al IV “Campionato Mondiale di Pesto al Mortaio”.

Sito Ufficiale di Taste

Comments

comments