Siete quì: featured, Web Torino > Inaugurazione di MuseoTorino: il primo museo italiano nel web 3.0

Inaugurazione di MuseoTorino: il primo museo italiano nel web 3.0

17 Marzo 2011

Il 17 marzo 2011 apre MuseoTorino, il museo della città realizzato in occasione delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Un progetto innovativo di museo virtuale e reale allo stesso tempo, unico nel panorama nazionale ed europeo, per come è stato ideato e realizzato e anche per i modi con cui verrà sviluppato.

MuseoTorino nasce per raccogliere, conservare e comunicare la conoscenza della città. La sua collezione è costituita dalla città stessa, la città presente, un organismo vivente, in continuo mutamento e sviluppo che contiene tutti i suoi passati e le premesse del suo futuro.

In questo senso MuseoTorino si configura come un museo diffuso, formato dai luoghi e dagli spazi cittadini e dalla rete dei musei in cui sono custodite le testimonianze della storia della città.

MuseoTorino è anche un sito: un luogo virtuale che conserva e comunica la conoscenza della città reale, sviluppato utilizzando tecnologie e piattaforme di ultima generazione che permettono di applicare la filosofia del web 3.0 (web semantico) e dei Linked Open Data basata sulla condivisione dei dati, in un formato aperto e standard, con tutta la comunità della rete.

Un sito pensato e strutturato come un museo in cui è possibile trovare informazioni sui luoghi della città presente, sulla loro storia, sulle persone che li hanno abitati, sugli eventi di cui sono stati teatro e, attraverso la mappa della città presente, percorrere liberamente l’intero spazio urbano o seguire percorsi a tema.

A ogni luogo, come in un museo, corrispondono un breve cartellino identificativo e una scheda di catalogo, corredata da note e apparati archivistici, bibliografici e sitografici sulle fonti utilizzate, la letteratura esistente sull’argomento e gli enti e le istituzioni cui far riferimento per un approfondimento delle conoscenze.

Dal 2009 l’équipe di MuseoTorino ha lavorato alla progettazione del sito e del sistema di raccolta dei dati, dando contemporaneamente vita a numerosi “cantieri” di ricerca, realizzati da altrettanti gruppi di lavoro che hanno portato alla redazione di un campione significativo di schede. Tutte le schede sono state inserite in un database di nuova generazione : un GraphDB che permette di gestire, in maniera complessa, relazioni fra oggetti eterogenei con performance notevolmente superiori rispetto ai classici DB relazionali. Il database costituisce il catalogo del museo, consultabile online, dove è possibile effettuare ricerche per luoghi, temi, soggetti, eventi, oggetti, itinerari e immagini.

MuseoTorino è dotato di un proprio archivio, una biblioteca digitale, una mediateca e, una volta aperto, inizierà a essere costruito e sviluppato con la partecipazione di tutti: le istituzioni già coinvolte – l’Amministrazione comunale, le Soprintendenze, gli Atenei, la Provincia e la Regione, i musei, gli istituti culturali, i centri studi – e soprattutto i cittadini.

Nel sito sarà possibile muoversi nello spazio della città presente ed effettuare un viaggio a ritroso nel tempo visitando la mostra storica permanente realizzata sulla base del materiale prodotto e del lavoro svolto per la multivisione presentata a Palazzo Madama, “Torino: storia di una città”, ospitata nella Corte medievale e realizzata con il sostegno di IREN S.p.A. e della Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino.

La sua inaugurazione segna l’apertura di MuseoTorino in un luogo simbolo della storia della città, Palazzo Madama, che concentra in sé la testimonianza della sua intera evoluzione. Situato al centro e nel cuore di Torino, Palazzo Madama è anche il punto di partenza ideale di un percorso di visita per scoprire e riconoscere nella città del presente le tracce del suo passato, i segni del suo cambiamento e le anticipazioni del suo futuro.

“Rivista MuseoTorino”

Sfogliabile sul sito e integralmente scaricabile, «Rivista MuseoTorino» è lo strumento con cui il Museo si propone di comunicare i propri obiettivi, progetti e attività, presentando la città, la sua storia e stimolando il contributo attivo dei lettori.

Il numero 0/ è stato dedicato alla presentazione del progetto e delle iniziative del Museo. A febbraio un numero monografico ha accompagnato l’inaugurazione della mostra “Officine Grandi Riparazioni: fucina di treni e di vite” che illustra le architetture, gli ambienti e le attività produttive delle Officine. Per l’apertura del Museo è prevista l’uscita di tre altri numeri dedicati rispettivamente alla multivisione a Palazzo Madama, “Torino: storia di una città”, a Torino nel Risorgimento e alla mostra “Le radici del futuro” promossa dall’ISMEL – Istituto per la Memoria e la Cultura del Lavoro.

MuseoTorino è un progetto della Città di Torino – Divisione Cultura, Comunicazione e Promozione della Città – Coordinamento Servizi Museali con il sostegno della Compagnia di San Paolo e di GTT.

Comments

comments