Siete quì: Teatro Pesaro e Urbino > Felici di essere nati

Felici di essere nati

“Felici di essere nati”
31a Giornata per la vita

Le iniziative promosse dal Centro di aiuto alla Vita di Pesaro
Domenica 1 febbraio 2009
Palazzo Gradari – ore 16.00 – 20.00

Felici di essere nati” è la manifestazione organizzata dal Centro di Aiuto alla Vita di Pesaro in occasione della XXXI Giornata per la vita, domenica 1 febbraio 2009. Dalle ore 16, Palazzo Gradari ospiterà un set fotografico appositamente allestito per immortalare i bambini nati nel 2008. Le fotografie dei nuovi arrivati saranno poi pubblicate il giorno successivo sul quotidiano “Il resto del Carlino” ed ogni bambino riceverà un diploma con la propria immagine e l’attestazione “Felice di essere nato nel 2008”.
Nello stesso pomeriggio verranno proposte ai bambini più grandi e alle loro famiglie alcune letture animate curate da Giuliano Ferri. Spazio anche all’animazione e alla musica con le danze popolari da tutti il mondo, proposte e guidate da Michela Locatelli.

Prosegue, nell’occasione, la raccolta di firme per la ‘Petizione europea per la vita e la dignità dell’uomo’, iniziata lo scorso settembre e che proseguirà fino a maggio. La petizione, su scala europea, è per chiedere che nella Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea e nella Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo: a – sia riconosciuto il diritto alla vita fin dal concepimento; b – siano sospesi i finanziamenti pubblici per la ricerca che usa e distrugge embrioni umani; c – si riconosca come famiglia quella fondata sul matrimonio tra un uomo ed una donna.

A Palazzo Gradari saranno disponibili materiale informativo e moduli per la raccolta firme che possono essere riconsegnati, compilati, al Centro di Aiuto alla Vita di Pesaro (Via Branca 29, tel. 0721 33044). E’ inoltre possibile firmare on line, attraverso il sito del Movimento per la vita italiano: www.mpv.org (la firma è consentita dai 16 anni in su).

—————————————————-

DATI ED ATTIVITA’

Anno 2007 – dati forniti dall’Ospedale di Pesaro
– 1.373 nuovi nati
– 228 interruzioni volontarie di gravidanza

Dati forniti dal Ministero della Salute
130.000 interruzioni volontarie di gravidanza, ogni anno, in Italia
5 milioni di interruzioni volontarie di gravidanza dall’entrata in vigore della legge 194 del 1978

ATTIVITA’ 2008 del CENTRO DI AIUTO ALLA VITA – Pesaro

Il 2008 ha visto la nascita di 10 bambini da gestanti che hanno chiesto aiuto al Cav di Pesaro. Nella maggior parte dei casi l’incontro tra gli operatori del centro e queste madri è avvenuto per il passaparola di un’amica che le ha incoraggiate a cercare una strada diversa dall’aborto. Non di rado sono le donne già aiutate dal Cav che sostengono altre madri nell’accogliere la gravidanza. E talvolta sono ragazze, o donne, che invece non sono riuscite ad evitare l’aborto.

“L’esperienza di questi incontri ci dice che una maternità accolta è una scelta che salva innanzitutto la madre – racconta la presidente del Cav pesarese Giovanna Giacchella. Trenta circa nel 2008 le donne conosciute a gravidanza avanzata, decise nella loro scelta, consapevoli di avere bisogno di aiuto concreto e condivisione. A queste vanno aggiunte le tante famiglie, incontrate negli anni precedenti, che vengono affiancate fino a quando serve. Il Centro di Aiuto alla Vita riesce a fare tutto questo grazie alla disponibilità di tante persone che contribuiscono economicamente, professionalmente o mettendo a disposizione il loro tempo per prendersi cura dei bambini nell’orario lavorativo delle madri. E’ questa rete di amicizie a rendere possibile – quando sembra troppo difficile ed oneroso – l’accoglienza di nuove vite”.

Da Pesaro, ogni anno, prendono il via una dozzina di Progetti Gemma. Sono “adozioni prenatali a distanza” effettuate per la maggior parte da gruppi di amici, ma anche da singoli, che si impegnano a sostenere una madre in difficoltà dal 3° mese di gravidanza fino al primo anno di vita del bambino. Per 18 mensilità, versano almeno 160,00 euro al mese; la Fondazione Vita Nova (opera del Movimento per la Vita Italiano) provvede ad abbinare tale adozione ad una situazione segnalata da uno dei 300 Cav. italiani. (Informazione sul sito del Movimento per la Vita Italiano: www.mpv.org). Chi fosse interessato a conoscere meglio l’attività del Centro di Aiuto alla Vita può contattare lo 0721 33044 .

Comments

comments