Con 17 stati che segnalano casi, il Dipartimento della Salute dello Utah sta sollecitando le vaccinazioni contro il morbillo

SALT LAKE CITY – Lunedì i funzionari sanitari dello Utah hanno avvertito di una potenziale epidemia di morbillo dopo che 17 stati hanno segnalato casi.

Il morbillo, una malattia respiratoria causata da un virus, può infettare fino al 90% delle persone che entrano in contatto con una persona infetta se non sono vaccinate o se hanno avuto il morbillo in precedenza, hanno affermato i funzionari sanitari in una nota.

Attualmente sono stati segnalati 97 casi in tutto il Paese, alcuni in Arizona e California e molti negli stati della costa orientale e del Midwest. In tutto il 2023 ci sono stati 58 casi di morbillo negli Stati Uniti.

Il Dipartimento della salute e dei servizi umani dello Utah, insieme all’Associazione dei dipartimenti sanitari locali dello Utah, hanno riferito che il vaccino MPR era efficace al 97% con due dosi.

L’epidemiologo statale Leisha Nolan ha affermato che i benefici del vaccino superano i rischi. Nolan ha detto che i bambini possono anche avere una lieve febbre e gli adulti spesso hanno una mano dolorante a causa del vaccino, ma le reazioni più gravi sono rare e curabili.

“Il vaccino MMR è stato utilizzato fin dai primi anni '70 e ha salvato milioni di vite e prevenuto sofferenze significative in tutto il mondo”, ha affermato.

I funzionari sanitari dello Utah incoraggiano tutti gli abitanti dello Utah Controlla se sono vaccinatiSoprattutto quelli che intendono viaggiare fuori dallo stato.

Il morbillo provoca eruzioni cutanee e febbre e può causare molti altri sintomi, tra cui tosse, mal di gola, macchie bianche in bocca e occhi rossi o lacrimanti. Nei casi più gravi può causare convulsioni, diarrea, polmonite o infezioni cerebrali.

READ  Manny Machado dei Padres ha commesso la prima violazione del pitch clock

Il morbillo può causare malattie gravi, soprattutto nei bambini sotto i 5 anni, nelle donne incinte e nelle persone con un sistema immunitario indebolito.

Il rapporto afferma che i sintomi di solito compaiono entro 10-14 giorni dalla contrazione del morbillo. L'eruzione cutanea di solito inizia sul viso e progredisce pochi giorni dopo la comparsa degli altri sintomi della malattia. Una persona può diffondere il morbillo fino a quattro giorni prima della comparsa dell’eruzione cutanea, spesso prima che inizino altri sintomi e fino a quattro giorni dopo la scomparsa dell’eruzione cutanea.

I funzionari sanitari hanno affermato che chiunque sospetti di avere il morbillo dovrebbe chiamare un operatore sanitario per istruzioni prima di recarsi a un appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *