Il giudice federale della Florida blocca temporaneamente la politica sulla libertà vigilata per gli immigrati di Biden

La sentenza di giovedì, basata su una precedente causa intentata dalla Florida contro l’amministrazione Biden, ha affermato che i funzionari stavano ignorando una legge federale che richiedeva la detenzione degli immigrati che entrano illegalmente nel paese. Quel caso ha criticato e modificato la politica sulla parola e “alternativa alla detenzione” creata nel novembre 2021.

“… In entrambi i casi, gli stranieri vengono rapidamente rilasciati nel Paese, senza essere sottoposti a procedure di allontanamento, senza alcun controllo e monitoraggio”, ha scritto Wetherell, 17 anni, nominato dall’ex presidente Donald Trump. ordine delle pagine.

Nell’ordinanza, Wetherell ha concesso un ordine restrittivo temporaneo richiesto dall’amministrazione DeSantis nel caso del procuratore generale della Florida Ashley Moody. Entra in vigore alle 23:59 – in coincidenza con la scadenza del titolo 42 – dando all’amministrazione Biden la possibilità di perseguire il divieto dall’alta corte.

Inoltre, il giudice ha fissato un’udienza per il 19 maggio a Pensacola.

Gli avvocati dell’amministrazione Biden giovedì pomeriggio hanno esortato Wetherell a negare l’offerta della Florida di bloccare le politiche, che secondo loro sono “necessarie per affrontare l’aumento immediato e drammatico”. [of[] Visite alla frontiera del sud-ovest.”

“Il tribunale deve respingere questa richiesta di limitare l’autorità dell’esecutivo di gestire la frontiera, una funzione amministrativa fondamentale, senza il beneficio di una spiegazione completa, soprattutto in caso di emergenza, prima di un drammatico aumento del numero di arrivi alla frontiera. ” Hanno scritto una mozione contro questa mossa.

Il titolo 42 si riferisce alla sezione del Codice statunitense di sanità pubblica, previdenza sociale e diritti civili che nel 2020 l’amministrazione Trump ha implementato per allontanare le persone al confine per motivi di salute pubblica durante la pandemia. Ma con quello che scadrà l’11 maggio, l’amministrazione Biden si sta preparando a “libertare sulla parola” gli immigrati negli Stati Uniti che devono riferire all’Immigration and Customs Enforcement.

READ  La Russia vede proteste nei sondaggi mentre Putin cerca di estendere il suo governo a lungo termine

Con la causa intentata giovedì, la Florida sta cercando di incoraggiare l’amministrazione Biden – il segretario per la sicurezza interna Alejandro Mayorkas e altri funzionari federali – a spiegare come il loro ultimo piano di immigrazione non violi quella sentenza di marzo.

Wetherell ha forzato una risposta da parte del governo federale, suggerendo che “il DHS sembra prepararsi a sfidare l’ordine del tribunale”, osservando che la nuova politica è “quasi identica” a quella lasciata libera dalla corte mesi fa.

Ma gli avvocati dell’amministrazione Biden non sono d’accordo, sostenendo che ci sono “differenze significative” tra le due politiche – in particolare che “la libertà condizionale viene concessa meno tempo e la politica si concentra ancora di più sul garantire la salute e la sicurezza delle persone”. Hanno sostenuto la risposta del governo federale all’immigrazione, chiedendo al giudice di consentire un’udienza prima di prendere una decisione e di emettere un’ingiunzione temporanea se decide.

“Il DHS sta usando tutta l’autorità disponibile per affrontare il previsto aumento di immigrati, ma il personale e le strutture disponibili per elaborare ed emettere in modo sicuro i documenti che addebitano per registrare il numero di nuovi arrivi sono limitati”, ha scritto il team legale di Biden, tra cui Brian Boynton, Principal Vice Assistente. Procuratore generale. “Di fronte a una crisi imminente, il DHS deve utilizzare tutti i poteri statutari concessi dal Congresso per processare gli immigrati, inclusa la libertà condizionale”.

La Florida, insieme ad altri stati a guida repubblicana come il Texas, ha fortemente criticato le politiche sull’immigrazione perseguite dall’amministrazione Biden. DeSantis, che dovrebbe candidarsi alla presidenza, si è offerto di creare un controverso programma di trasferimento dei migranti che ha portato lo stato a far volare quasi 50 immigrati dal Texas a Martha’s Vineyard lo scorso settembre.

READ  Un morto nel massiccio incendio in un magazzino del Michigan, la polizia dice che "i detriti sono piovuti per un miglio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *