Il Senato del Minnesota risolve il divieto di trapianto, l’aborto e le leggi sull’asilo transgender

Il Minnesota è pronto a diventare una destinazione del Midwest per le persone che cercano l’aborto e l’assistenza sanitaria che afferma il genere, poiché pochi altri stati in tutto il paese limitano queste pratiche.

I democratici al Senato dello stato hanno approvato venerdì un trio di priorità progressiste, comprese le protezioni dalle conseguenze legali e gli ordini di espulsione per le persone transgender e le loro famiglie che si recano in Minnesota per ricevere cure che affermino il genere. Un disegno di legge separato sull’aborto emanerebbe protezioni simili, renderebbe privati ​​i dati dei pazienti sugli aborti e limiterebbe le citazioni in giudizio da altri stati che hanno vietato la procedura.

I senatori hanno anche approvato il divieto della pratica screditata della terapia di conversione, che cerca di cambiare l’orientamento sessuale o l’identità di genere di una persona. DFL-Minneapolis Sen. ha affermato che tutti e tre i progetti di legge aiuterebbero a proteggere le libertà dei Minnesotani. ha detto Scott Dibble.

“Le persone dovrebbero avere le libertà garantite dalla nostra Costituzione. Le persone dovrebbero avere il diritto all’autodeterminazione”, ha detto Dibble. “E in Minnesota, le persone dovrebbero essere libere dalle leggi di altri stati che influenzano e influenzano negativamente tutti quei diritti americani fondamentali”.

La Camera ha già approvato tre proposte votate venerdì dal Senato. Uno sponsor del disegno di legge del Senato ha affermato che il disegno di legge sull’aborto sarà modificato e inviato alla Camera per l’approvazione finale, ma si prevede che tutte le azioni saranno presto sulla scrivania del governatore del DFL Tim Walls. L’ufficio del governatore ha detto che avrebbe firmato tutti e tre.

READ  Bernard Hill: muore l'attore di Titanic e Il Signore degli Anelli

Il divieto di terapia sostitutiva si applica ai minori e agli adulti vulnerabili. Dibble aveva spinto per un divieto per anni. Ha definito la pratica “crudele e barbara” e ha detto che equivaleva a tortura.

Il Senato controllato dalla DFL ha votato 36-27 per bloccare la pratica. Il senatore repubblicano Zach Duckworth e Jeremy Miller si sono uniti a 34 democratici nel sostenere il divieto.

Diversi membri del GOP si sono espressi all’aula del Senato contro il divieto di trapianti per bambini e adulti vulnerabili.

“Non voglio chiudere la porta a un aiuto di qualità, a discussioni e dialoghi”, ha detto Sen. Jim Abeler, R-Anoka, ha detto di temere che il disegno di legge avrebbe raffreddato le conversazioni tra minori e adulti fidati.

Nessun repubblicano si è unito a sostegno del disegno di legge sull’aborto, che è stato approvato con un voto di partito.

“Alle persone che sono costrette a lasciare i loro stati d’origine perché lì non sono al sicuro, diciamo: ‘Benvenuti, siete al sicuro qui in Minnesota’”, ha detto il Sen. Kelly Morrison, DFL-Deephaven, un ostetrico-ginecologo che ha sponsorizzato il fondo, ha detto. Misurare.

Il senatore GOP di Park Rapids Paul Woodke ha affermato che il disegno di legge sull’aborto è “incostituzionale” e che i democratici stanno cercando di estendere le leggi del Minnesota oltre i suoi confini.

“Questa legge spinge il Minnesota verso un ampio contenzioso su questioni costituzionali con altri stati”, ha detto Utke.

Corte Suprema Roe c. Dopo aver ribaltato Wade, alcuni stati, tra cui Wisconsin e South Dakota, hanno visto vietare gli aborti, mentre altri continuano ad aggiungere restrizioni.

Il voto di partito del Senato del Minnesota sull’assistenza sanitaria transgender è arrivato due giorni dopo che il governatore del GOP del North Dakota, Doug Burgum, ha firmato una misura che avrebbe incriminato gli operatori sanitari locali per aver fornito assistenza a favore del genere ai minori. Anche l’Iowa, il South Dakota e altri stati hanno recentemente adottato misure per limitare tali cure.

READ  L'Oklahoma porta lo stato della Florida al suo terzo titolo consecutivo di softball NCAA

I senatori repubblicani del Minnesota hanno citato preoccupazioni su come le pratiche di assistenza medica che affermano il genere potrebbero influenzare i minori.

“Non hanno nemmeno la capacità di soppesare mentalmente le conseguenze di ciò che stanno facendo”, ha detto il senatore R-Glencoe. Glenn Gruenhagen ha detto. “Questo processo, per la maggior parte, ha conseguenze irreversibili”.

Grunhagen è recentemente diventata oggetto di un reclamo etico dopo aver inviato un video via e-mail a un senatore democratico che inizialmente aveva affermato che conteneva immagini di interventi chirurgici di conferma del genere su minori.

Il promotore del disegno di legge, il sen. Erin May Quade ha sporto denuncia contro Gruenhagen. Venerdì ha respinto le critiche dei repubblicani.

“La loro assistenza sanitaria, l’assistenza sanitaria che hanno, non è affar nostro”, ha detto Mei Quade, rappresentante della DFL-Apple Valley. “I loro dottori, società mediche, genitori dicono che è una cura adeguata, e questo è abbastanza per me.”

Sostenitori e oppositori dei tre disegni di legge hanno sventolato cartelli e cantato in tutta la rotonda del Campidoglio venerdì mattina.

Angie Ebel di Roseville ha affermato di sostenere l’autonomia corporea. Lei e altri hanno aspettato, preoccupati, mentre la Corte Suprema si preparava a pronunciarsi sull’accesso alla pillola abortiva ampiamente utilizzata mifepristone.

“È spaventoso che queste cose vengano messe in discussione. Come Roe – il ticchettio lento – lentamente se ne va, e all’improvviso guardi in alto e sono successe queste grandi cose. Stanno giocando a lungo. Mi spaventa, ” disse Ebel.

Morrison ha affermato che la decisione sul mifepristone ha aggiunto urgenza.

“È un panorama legale in evoluzione. Sta cambiando quotidianamente in questo momento e c’è molta confusione tra pazienti e fornitori”, ha affermato. Spera che il disegno di legge aiuti a chiarire le cose in Minnesota.

READ  Israele-Gaza: inizia il cessate il fuoco dopo 5 giorni di combattimenti

Ebel ha affermato che l’azione legislativa lo rende orgoglioso di essere un Minnesotan, un sentimento ripreso da diversi sostenitori venerdì mattina.

“Ho amici trans in tutto il paese che cercano un posto sicuro dove fuggire”, ha detto Orla Gotthelf di Minneapolis. “È triste che dobbiamo avere uno stato santuario, ma sono contento che stiamo diventando un posto più sicuro”.

Nel frattempo, Jen e Jordan Pepin si sono recati al Campidoglio da St. Michael, Minnesota, per opporsi ai progetti di legge.

“Speriamo che la legislazione non passi. Pensiamo di essere in un punto critico nel nostro stato”, ha detto Jordan Pepin. “Molte delle questioni che mettiamo sotto l’ombrello della politica vanno oltre il modo in cui gestiamo il governo e entriamo in sempre più questioni morali, e crediamo che molti dei crolli morali non debbano continuare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *