L’ex vicepresidente Mike Pence si unisce alla corsa alla Casa Bianca

  • Di Sam Cabral
  • Notizie della BBC, Washington

Titolo del video,

Come Mike Pence è diventato un cattivo in un mondo Trump

L’ex vicepresidente degli Stati Uniti Mike Pence ha ufficialmente depositato i documenti per unirsi alla folla di repubblicani in corsa per la presidenza.

Il signor Pence, 63 anni, lancerà formalmente la sua campagna mercoledì nello stato di votazione anticipata dell’Iowa con un video, un discorso e un evento in municipio.

La mossa lo contrappone a Donald Trump, che ha servito quattro anni alla Casa Bianca dal 2017 al 21.

L’ex presidente è attualmente in testa alle urne.

La maggior parte dei sondaggi mostra il signor Pence un lontano terzo con un supporto a una cifra bassa.

L’ex governatore e membro del Congresso dell’Indiana dovrebbe posizionarsi senza bagagli come una continuazione dell’agenda conservatrice dell’amministrazione Trump.

Il signor Pence, che si descrive come “un cristiano, un conservatore e un repubblicano, in quest’ordine”, è stato un fedele aiutante di Trump durante i suoi quattro anni in carica.

Ma è stato allontanato dal suo vecchio capo dai disordini dei sostenitori di Trump al Campidoglio degli Stati Uniti nel gennaio 2021.

Trump ha fatto pressioni su Pence per ribaltare la vittoria elettorale di Joe Biden quando ha presieduto la certificazione dei risultati al Congresso e lo ha ammonito per mancanza di “coraggio” quando ha rifiutato.

Alcuni rivoltosi sono stati sentiti cantare “impicca Mike Pence” mentre entravano nelle sale del Congresso, e molti lealisti di Trump lo considerano un traditore.

L’ex vicepresidente ha dichiarato a marzo che l’incoraggiamento dei rivoltosi da parte di Trump “ha messo in pericolo la mia famiglia e tutti in Campidoglio quel giorno”.

Cosa succede dopo?

  • I candidati per la nomination repubblicana inizieranno la campagna elettorale e inizieranno una serie di dibattiti televisivi nei prossimi mesi.
  • Le elezioni in ogni stato – chiamate primarie – inizieranno il prossimo febbraio
  • La persona con il maggior sostegno sarà incoronata alla convention repubblicana nell’estate del 2024
  • Il vincitore della nomination affronterà probabilmente il democratico Joe Biden nelle elezioni generali del novembre 2024.

Il signor Pence ha passato mesi a gettare le basi per questo Il suo flusso E la banca ha una buona performance in Iowa.

I conservatori religiosi sono un blocco elettorale influente nello stato e hanno aiutato il senatore del Texas Ted Cruz a sconfiggere Trump nel 2016.

Si pensava che la popolarità di Pence tra gli elettori evangelici aiutasse a promuovere il suo candidato alla Casa Bianca.

Ma competerà per gli elettori evangelici con altri candidati in corsa, tra cui il senatore della Carolina del Sud Tim Scott e l’ex ambasciatore degli Stati Uniti alle Nazioni Unite Nikki Haley.

Il Comitato Nazionale Democratico ha affermato che l’ingresso di Pence trascinerebbe il Partito Repubblicano “ancora più all’estremo”, liquidandolo come il “grande gregario” di Trump. Maga sta per Make America Great Again, uno slogan della campagna di Trump.

Il governatore della Florida Ron DeSantis, ampiamente considerato come il principale sfidante di Trump, sta attualmente votando al secondo posto nella corsa. Anche l’ex governatore del New Jersey Chris Christie e l’attuale governatore del North Dakota Doug Burgum hanno in programma di partecipare alla gara questa settimana.

Crescono le preoccupazioni che un campo affollato possa dividere il voto anti-Trump e restituire la nomina del partito a Trump.

READ  L'indagine dell'NTSB sul deragliamento del treno dell'Ohio indica un cuscinetto della ruota surriscaldato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *