Putin e il massimo diplomatico cinese hanno promesso di rafforzare i legami in vista dell’anniversario della guerra in Ucraina

(CNN) Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che le relazioni tra il suo paese e la Cina stanno “raggiungendo nuove pietre miliari” mentre il massimo diplomatico di Pechino Wang Yi ha concluso una visita a Mosca mercoledì.

“Le relazioni russo-cinesi si stanno sviluppando come avevamo programmato negli anni precedenti. Tutto procede e si sviluppa”, ha detto Putin ai giornalisti. “La cooperazione nell’arena internazionale tra la Federazione Russa e la Repubblica popolare cinese, come abbiamo ripetutamente affermato, è molto importante per stabilizzare la situazione internazionale”.

Wang ha aggiunto che i due Paesi “affrontano spesso crisi e caos, ma nella crisi ci sono sempre opportunità”.

“Per rafforzare ulteriormente la nostra partnership strategica globale, questo ci richiede di riconoscere i cambiamenti in modo più volontario e di rispondere ai cambiamenti in modo più attivo”, ha affermato Wang.

La visita di alto profilo di Wang, pochi giorni prima dell’anniversario dell’invasione su vasta scala dell’Ucraina da parte del Cremlino, è ampiamente ritenuta un precursore di un incontro tra Putin e il presidente cinese Xi Jinping. Nel dicembre 2022, Putin e Xi hanno tenuto un incontro virtuale, in cui il leader russo ha descritto le relazioni tra i due Paesi come “le migliori della storia”, affermando che potrebbero “resistere a tutte le prove”, e ha invitato Xi a visitare Mosca nella primavera del 2023. .

Martedì, il Wall Street Journal ha riferito che i due leader si sarebbero incontrati “nei prossimi mesi”, citando persone a conoscenza del piano. Gli accordi per il viaggio sono “nelle prime fasi” e la tempistica non è stata ancora definita, con il viaggio probabilmente ad aprile o all’inizio di maggio, ha riferito il WSJ.

Wang è arrivato a Mosca pochi giorni dopo che i funzionari statunitensi si erano resi pubblici preoccupati di come la continua collaborazione della Cina con la Russia potesse influenzare la guerra in Ucraina e ore dopo che Putin aveva pronunciato un discorso programmatico sul conflitto, dove aveva annunciato i piani. Fermiamo l’ingerenza della Russia Nel suo ultimo accordo sulle armi nucleari con gli Stati Uniti.

Wang ha detto a Lavrov che si aspetta che Cina e Russia raggiungano un “nuovo consenso” nel miglioramento delle relazioni bilaterali.

Il diplomatico cinese ha tenuto diversi incontri di alto livello nella capitale russa durante la sua visita, dopo aver parlato mercoledì con il ministro degli Esteri Sergei Lavrov e martedì con Nikolai Patrushev, capo del Consiglio di sicurezza russo e stretto alleato di Putin.

READ  McCarthy afferma che il tetto del debito degli Stati Uniti è "sulla buona strada" prima della riunione di Biden

Wang ha detto a Lavrov che spera che i due paesi raggiungano un “nuovo consenso” nell’avanzamento delle relazioni bilaterali.

“Sono pronto oggi a scambiare ulteriori opinioni con te, mio ​​vecchio amico, sui progressi delle nostre relazioni reciproche, e penso che raggiungeremo sicuramente un nuovo consenso”, ha detto Wang a Lavrov mercoledì.

“Non importa come cambia la situazione internazionale, la Cina è pronta a mantenere una tendenza positiva con la Russia nella costruzione di un nuovo tipo di relazione cooperativa tra le maggiori potenze”.

Congratulandosi con Lavrov per la sua recente promozione a massimo consigliere per la politica estera del presidente cinese Xi Jinping, Wang ha detto che stava cercando di “rafforzare e approfondire l’amicizia sino-russa”.

Sotto la guida di Xi e Putin, i due paesi mantengono il loro impegno strategico e – in un’apparente frecciata agli Stati Uniti – di “opporsi risolutamente a qualsiasi comportamento unilaterale o prepotente e proteggere irrevocabilmente i rispettivi interessi di sovranità, sicurezza e sviluppo .”

Martedì, Wang ha detto a Patrushev che i legami di Pechino con Mosca erano “solidi come una roccia”.

“Le relazioni sino-russe sono mature e solide come una roccia e resisteranno alla prova della mutevole situazione internazionale”, ha detto Wang all’agenzia di stampa statale russa Sputnik.

“Siamo disposti a lavorare con la parte russa per proteggere risolutamente gli interessi e la dignità nazionali e promuovere una cooperazione reciprocamente vantaggiosa in tutte le aree in conformità con accordi di alto livello”, ha affermato Wang.

Patrushev ha detto a Wang che Cina e Russia devono restare unite di fronte alla crescente pressione dell’Occidente, citando quelli che ha falsamente descritto come “eventi sanguinosi scatenati dall’Occidente in Ucraina”.

Mentre cercava di negare la responsabilità di decine di migliaia di morti, la Russia ha ripetutamente accusato l’Occidente di istigare la guerra in Ucraina – e Pechino ha ripetuto a pappagallo la notizia, incolpando l’invasione non provocata di Mosca degli Stati Uniti e dei suoi alleati della NATO. Partner.

READ  Home Depot (HD) Guadagni Q4 2022

“Nel contesto della campagna collettiva dell’Occidente per contenere Russia e Cina, l’ulteriore approfondimento dell’integrazione e delle relazioni russo-cinesi nell’arena internazionale è di particolare importanza”, ha affermato Patrushev citando Sputnik.

Patrushev ha anche affermato che Russia e Cina dovrebbero sforzarsi di creare un nuovo ordine mondiale “più equo”, secondo Sputnik.

UN Lettura Il ministero degli Esteri cinese ha affermato che i due funzionari hanno concordato di resistere a “atteggiamenti da guerra fredda, conflitto di campo e opposizione ideologica” – una critica sottilmente velata agli Stati Uniti – e in un apparente riferimento alle ambizioni di Pechino di compiere maggiori sforzi per “migliorare la governance globale” e rimodellare l’ordine mondiale a suo favore.

La dichiarazione non afferma inoltre che Wang e Patrushev “si sono scambiati le loro opinioni” sulla questione ucraina.

Preoccupazioni per il ruolo della Cina

La visita di Wang arriva dopo il presidente Usa Joe Biden fa una visita a sorpresa in Ucraina Washington e i suoi alleati europei lunedì si sono riuniti nell’ultimo anno per sostenere il paese in difficoltà attraverso aiuti militari e umanitari e sanzioni economiche contro la Russia.

La leadership cinese ha rivendicato la neutralità nel conflitto, ma ha invece rifiutato di condannare l’invasione della Russia. Espandere i rapporti commerciali e continuare esercitazioni militari congiunte su larga scala, Compresa questa settimana.

Ma durante gli impegni nelle città europee nei giorni scorsi, Wang ha cercato di presentare la Cina come sostenitrice della pace e del dialogo, dicendo che sabato Pechino renderà nota la sua posizione alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco (MSC). “Soluzione politica” di crisi.

I commenti hanno attirato lo scetticismo di molti leader occidentali, che stanno osservando attentamente se la Cina offre sostegno ai suoi vicini settentrionali. Preoccupazioni Pechino sta valutando la possibilità di fornire rischiosi aiuti militari alla Russia.

READ  Le azioni asiatiche sono scese poiché i dati ottimistici cinesi non hanno impressionato

Martedì, il ministro degli Esteri cinese Qin Gang ha ribadito il messaggio di Pechino sull’Ucraina in un forum sulla sicurezza nella capitale cinese. Ha detto che la Cina è “profondamente preoccupata” che il conflitto “sfugga al controllo” e continuerà a spingere per colloqui di pace e offrire “saggezza cinese” per giungere a una soluzione politica.

“Allo stesso tempo, chiediamo ai paesi interessati di smettere immediatamente di gettare benzina sul fuoco, smettere di incolpare la Cina e smettere di promuovere l’Ucraina oggi, la retorica di Taiwan domani”, ha detto, riferendosi agli Stati Uniti. I suoi partner.

Anna Chernova e Xiaofei Xu della CNN hanno contribuito a questo rapporto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *