Scontro di droni Russia-USA: il Pentagono pubblica un video che mostra un jet da combattimento che si schianta contro un drone MQ-9 sul Mar Nero

Giovedì mattina l’esercito americano ha rilasciato un drammatico video che mostrava un jet da combattimento russo che intercettava e poi si scontrava con un MQ-9 statunitense.mietitriceIl drone si è schiantato nel Mar Nero Il martedì. Gli Stati Uniti hanno accusato la Russia di aver utilizzato il suo jet da combattimento in modo “non sicuro e poco professionale” durante l’incontro. Occupazione russa della penisola ucraina di Crimea.

Mercoledì, un alto funzionario russo ha detto che Mosca cercherà di recuperare il relitto del drone. Il generale dell’esercito americano Mark Milley, presidente del Joint Chiefs of Staff, ha detto ai giornalisti che il velivolo senza pilota probabilmente si è rotto durante l’incidente e che i detriti rimasti potrebbero essere affondati per migliaia di piedi nel Mar Nero.

“Quella è proprietà americana”, ha detto mercoledì a una conferenza stampa del Pentagono. “Ovviamente, non c’è molto da recuperare.”

Un funzionario ha detto a CBS News che i russi avevano raggiunto il luogo dell’incidente e sono stati in grado di raccogliere alcuni detriti, come rottami metallici, ma Milley ha affermato che gli Stati Uniti hanno adottato misure di mitigazione per prevenire qualsiasi perdita di informazioni vitali.

“Siamo convinti che quello che valeva non vale più”, ha detto ai giornalisti.

Il video (sopra) rilasciato dal Pentagono giovedì, catturato da una telecamera su un MQ-9, mostra per la prima volta un jet da combattimento che passa a distanza ravvicinata. Il filmato della telecamera viene brevemente perso dopo l’apparente collisione, ma torna a mostrare ciò che l’Air Force dice è un danno all’elica causato dall’impatto.

Il jet russo “ha scaricato carburante e ha colpito l’elica dell’MQ-9, costringendo le forze statunitensi ad abbattere l’MQ-9 in acque internazionali”, ha detto l’Air Force in una dichiarazione che accompagna il video.

Il video, rilasciato dal comando europeo dell’esercito americano, è stato “modificato per la lunghezza, tuttavia, raffigurante la sequenza degli eventi”, afferma la dichiarazione.

Un’immagine tratta da un video rilasciato dalle forze armate statunitensi il 16 marzo 2023 mostra ciò che il Pentagono ha detto che era un jet da combattimento russo che si avvicinava a un drone MQ-9 dell’aeronautica americana poco prima che si schiantasse nel Mar Nero. Sotto, il 14 marzo 2023. Il filmato è stato catturato da una telecamera a bordo dell’MQ-9, ha detto il Pentagono.

Manuale dell’esercito americano


Gli Stati Uniti hanno chiesto al loro comando europeo di esaminare i crescenti rischi per i benefici dell’intelligence dei voli di droni all’interno dell’area riservata dichiarata dalla Russia nel Mar Nero, riferiscono fonti a David Martin di CBS News. Gli Stati Uniti hanno già inviato un aereo nell’area in cui è stato colpito per monitorare i soccorsi russi e vogliono volare di più, ma stanno rivedendo le operazioni con i droni. La CNN l’ha fatto per prima Relazione sull’esame.

Parlando ai giornalisti questa settimana, Air Force Brig. Il generale Pat Ryder si riferiva al drone come MQ-9, ma non al suo altro nome, il Mietitore. Gli Stati Uniti usano i Razziatori per la sorveglianza e gli attacchi e hanno operato voli dall’Europa al Medio Oriente e all’Africa.

Dopo l’incidente del Mar Nero, mercoledì il segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin ha detto a Milli di aver parlato con il suo omologo russo Sergei Shoigu dopo l’incidente del Mar Nero, ma il capo della difesa degli Stati Uniti non ha fornito dettagli sulla conversazione.

“Gli Stati Uniti continueranno a volare e operare dove il diritto internazionale lo consente, e la Russia ha l’obbligo di utilizzare i suoi aerei militari in modo sicuro e professionale”, ha detto Austin ai giornalisti.

Un drone MQ-9 Reaper vola durante una missione di addestramento il 17 novembre 2015 presso la base aerea di Creech a Indian Springs, Nevada.

Isaac Bracken/Getty


Il ministero della Difesa russo ha detto che Shoigu ha detto ad Austin che il conflitto è stato “il risultato di un’escalation”. [U.S.] Attività di intelligence contro gli interessi della Federazione Russa” e “mancato rispetto della no-fly zone” sono state annunciate da Mosca durante la guerra in corso in Ucraina. La costa meridionale dell’Ucraina, il Mar Nero e la Crimea, Occupato dalla Russia dal 2014 e rivendicato come suo territorio sovranoL’acqua fuoriesce dal corpo.

Creato da Datawrapper


Il ministero russo ha affermato di agire “proporzionatamente” alle provocazioni statunitensi nella regione, aggiungendo che “i voli di veicoli aerei strategici senza pilota statunitensi dalla costa della Crimea sono di natura provocatoria, creando i presupposti per l’escalation. La situazione nella regione del Mar Nero. ”

“La Russia non è interessata allo sviluppo di tali eventi, ma continuerà a rispondere proporzionalmente a tutte le provocazioni”, ha affermato il ministero della Difesa.

Eleanor Watson di CBS News ha contribuito a questo rapporto.

READ  Un morto, quattro portati in ospedale dopo aver sparato nel centro di Atlanta, dice la polizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *