Siete quì: Enogastronomia, Eventi, Senza categoria > QOCO 2010 – Un filo d’olio nel piatto

QOCO 2010 – Un filo d’olio nel piatto

Andria

3, 4 e 5 Dicembre 2010

Un filo d’olio lega Andria e Castel del Monte a 10 giovani chef internazionali.
QOCO – Un filo d’olio nel piatto“, il concorso organizzato dal Comune di Andria – Assessorato alle Attività Produttive giunto ormai alla sua, torna protagonista coinvolgendo, dal 3 al 5 dicembre, 10 cuochi non ancora trentenni provenienti da Italia, Austria, Olanda, Germania, Francia, Polonia, Slovenia e Svezia.

L’amministrazione comunale di Andria, a sostegno dell’attività di promozione del proprio Olio Extravergine d’Oliva Cultivar Coratina, nonché dell’immagine complessiva del comparto olivicolo locale, promuove per l’anno 2010 l’XI edizone di “Qoco: un filo d’olio nel piatto” concorso internazionale per giovani cuochi under 30. Il concorso, in calendario ad Andria nei giorni 3,4 e 5 dicembre 2010 si avvale del patrocinio del Ministero per le Politiche Agricole Forestali, dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia, della Camera di Commercio di Bari,  della Provincia di Bari, della Provincia di Barletta-Andria-Trani, dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, del GAL “Le città di Castel del Monte”, dell’Università dei Sapori di Perugia. Partners operativi dell’evento sono l’Associazione MagentaBureau di Milano,  a LILT (Lega Italiana Lotta ai Tumori) e Condotta Slow Food Castel del Monte.
Sin dal 1999 Qoco costituisce un autentico strumento di marketing territoriale, oltre che un reale motore di crescita per gli operatori economici del territorio di Andria. Un territorio che rappresenta in assoluto l’area geografica più olivetata d’Europa. Una terra dove l’agricoltura è oltre modo vitale. Un dato per tutti: la sola Andria produce in circa 40 frantoi una quantità di olio pari a quella dell’intera Toscana! Non è un caso dunque se il concorso è chiamato ad esaltare le qualità, il sapore ed il gusto dell’olio extravergine da oliva coratina.

Struttura del concorso
Il concorso, aperto a giovani cuochi di età non superiore ai 30 anni e con significativa e documentata esperienza lavorativa, si struttura in due fasi distinte.

La prima fase
– a carico di MagentaBureau – consiste nella selezione nazionale degli chef effettuata nei Paesi di origine partecipanti al concorso: Italia, Austria, Paesi Bassi, Germania, Francia, Polonia, Slovenia e Paesi Scandinavi. La scelta delle nazioni in gara risponde ad un criterio di fondo: coinvolgere per quanto possibile Paesi che presentino reali opportunità commerciali per la produzione olivicola della città di Andria e dell’intera Puglia. Paesi che, sulla base di specifiche analisi di mercato, abbiano l’interesse e l’opportunità di approcciarsi al prodotto principe dell’economia pugliese. I cuochi selezionati saranno ammessi alla finale Internazionale di Andria. I dieci chef saranno abbinati – sempre sotto la regia della MagentaBureau – a dieci aziende olivicole andriesi produttrici di extravergine da cultivar coratina. Tale abbinamento produrrà pertanto non solo uno chef vincitore ma anche un olio vincitore del concorso.

La seconda fase
è il momento del concorso vero e proprio. La finale Internazionale si svolgerà ad Andria – nella splendida cornice di Tenuta Cocevola a Castel del Monte – il giorno sabato 4 dicembre 2010 dalle ore 10 alle ore 16. I cuochi ammessi alla finale, elaboreranno due piatti da sottoporre ad una commissione giudicatrice composta da esperti di altissima fama e presieduta dal Maestro Gualtiero Marchesi, chef pluristellato nel panorama gastronomico internazionale. In giuria, novità di questa edizione, anche sette giornalisti esteri specializzati, in rappresentanza dei medesimi Paesi di provenienza dei cuochi in competizione.
La prova sarà duplice. Prima un piatto a tema che esalti le qualità e il sapore dell’olio extravergine prodotto con olive di qualità cultivar coratina e dedicato a “Pesce Azzurro e Legumi”. Quindi un piatto a scelta, comunque teso ad esaltare “un filo d’olio nel piatto” ed avente per ingredienti i  ‘‘prodotti di qualità superiore del paniere dei contadini di Andria’’. Per una migliore valutazione dei concorrenti, il concorso sarà suddiviso in due sessioni, rispettando l’ordine delle portate stabilito dalla commissione.
La proclamazione del vincitore è prevista per sabato 4 dicembre 2010 alle ore 19 sempre presso Tenuta Cocevola, nel corso di un conferenza stampa allargata. La premiazione avverrà invece domenica 5 dicembre 2010 in Piazza Catuma nel corso della kermesse popolare “Qoco in piazza”.

La scelta della MagentaBureau di Milano, azienda detentrice del brand “Identità golose” e società leader nella gestione di eventi enoelaiogastronomici in Italia e nel Mondo, è garanzia di grande affidabilità tanto nella selezione del dieci chef in gara, tanto nell’assemblaggio di una giuria internazionale di latissimo profilo. La stessa agenzia si farà carico dell’ufficio stampa nazionale e delle relazioni esterne del Concorso in Italia e all’estero, per il tramite del suo patron Paolo Marchi, giornalista e gastronauta di fama internazionale.

Simposio Internazionale
La giornata del concorso sarà preceduta – venerdì 3 dicembre – da un evento che costituisce la novità più significativa di Qoco 2010, vale a dite un seminario tecnico – scientifico internazionale interamente dedicato all’olio extravergine di oliva cultivar coratina. La città di Andria produce infatti in particolare extravergine di oliva che si distingue per il suo sapore fruttato, con retrogusto piccante – amaro, dovuto al suo alto contenuto di sostanze antiossidanti (polifenoli) con concentrazioni generalmente superiori ai 400mg/Kg, valori doppi, tripli rispetto a quelli della media degli oli extravergini attualmente presente sui mercati. Partendo da questa considerazione di natura salutista, ma anche dall’assunto che il retrogusto amar – piccante di questo olio può magistralmente sposare l’appetibilità e la gradevolezza del cibo, L’assessorato alle Attività Produttive del Comune di Andria, di concerto con l’Assessorato alle Risorse Agricole della Regione Puglia chiamerà dunque a raccolta nella giornata di venerdì 3 dicembre illustri accademici, nutrizionisti, dietologi, tecnici, ricercatori, giornalisti, produttori, chef e politici per una full immersion sull’olio di Andria e su quella dieta mediterranea di cui l’olio extravergine di oliva è componente per eccellenza.
L’ iniziativa del simposio internazionale sarà supportata operativamente dalla Lega Italiana Lotta ai Tumori – sezione pugliese – dall’èquipe del professor Francesco Schittulli e dalla sua agenzia di riferimento, L’AD CONCORD di Bari.

Qoco in piazza (domenica 5 dicembre 2010)

Ma è al calare della sera di domenica che uno degli angoli più suggestivi del centro storico di Andria (Piazza Catuma e Via Carlo Troya) diventa realmente una tavola multi sapore alla quale tutti i cittadini sono invitati a partecipare. A firmare la kermesse enogastronomica “Qoco in piazza” sarà Pietro Zito, patron di Antichi Sapori e paladino di una cucina di territorio di altissima e riconosciuta qualità. In una suggestiva scenografia fatta di antichi alberi di ulivo, teli di lino e bagliori di luce, Zito delizierà i convenuti con alcuni assaggi gastronomici che affondano le loro radici nella storia della nostra comunità. Il costo del biglietto per la minidegustazione è fissato in euro 4 da devolvere in favore della locale sezione dell’Associazione Insieme per l’Africa. Sempre in piazza Catuma sarà installato un mini frantoio per l’assaggio dell’olio ed ancora stand delle aziende olivicole partners dell’iniziativa, corner degustativi di gelato all’extravergine, torrone con olio extravergine e perfino cocktail con un filo dio extravergine. Nella centrale Piazza Catuma, infine, musica animazione, folklore e premiazioni per suggellare nella maniera più degna il sipario si Qoco 2010.

I tre eventi cardine di Qoco 2010 (concorso – seminario internazionale – kermesse in piazza) non esauriscono però le opportunità offerte dalla tre giorni andriese. Una serie di eventi collaterali abbracceranno il territorio cittadino rendendo sempre più frizzante l’atmosfera di questo periodo dell’anno già prenatalizio. Da GIROLIO- Giro d’Italia tra le Città dell’Olio – in collaborazione con l’Associazione Nazionale Città dell’Olio – a PANE E OLIO IN FRANTOIO – degustazione guidata di olio novello nei principali frantoi della città; al Premio per il Miglior Oliveto (sempre sotto l’egida dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio), riconoscimento del tutto originale che esce dallo standard tradizionale del premio al miglior extravergine. Ed ancora, QOCO TOUR – laboratori elaiogastronomici sul territorio cittadino, alla scoperta dei tesori del territorio con escursioni guidate in città e fuoriporta. QOCO FOR BUYERS – ciclo di incontri con giornalisti e buyers provenienti dai Paesi di origine degli chef in concorso.

Sito ufficiale Quoco

Comments

comments