Il francese Macron firma una legge contro le pensioni mentre i sindacati pianificano altri scioperi

  • Il Proclama segue il via libera dell’Assemblea Costituente
  • I sindacati vedono un altro affronto, occhio alla forza del 1 maggio
  • La riforma faro di Macron è altamente impopolare

PARIGI, 15 aprile (Reuters) – Il presidente francese Emmanuel Macron ha firmato sabato un disegno di legge profondamente impopolare per aumentare l’età pensionabile statale.

L’annuncio della legge nella gazzetta ufficiale del governo è arrivato poche ore dopo che il Consiglio costituzionale francese ha approvato un aumento dell’età pensionabile con una sentenza di venerdì.

La legge, che innalzerà gradualmente l’età pensionabile statale da 62 a 64 anni, entrerà in vigore dal 1° settembre.

Il rapido annuncio della legge ha irritato i sindacati, che hanno esortato il governo ad attendere che le tensioni si plachino.

“È una decisione assolutamente vergognosa”, ha detto alla radio Franceinfo Sophie Binet, capo del sindacato CGT. “Lui (Macron) ci ha sbattuto di nuovo la porta in faccia”.

I sindacati hanno invitato i lavoratori a marciare in occasione della festa del lavoro, il 1° maggio. Bennett ha detto che altre azioni si svolgeranno il 20 e 28 aprile, mentre i sindacati ferroviari hanno chiesto un “giorno di rabbia” il 20 aprile.

Il ministro del lavoro Olivier Dussopt ha minimizzato i tempi dell’annuncio, dicendo alla radio France Culture che il governo vuole negoziare con i sindacati su altre questioni sociali.

I manifestanti si riuniscono davanti al municipio di Parigi dopo che la riforma delle pensioni del governo francese è stata approvata dal Conseil Constitutionnel il 14 aprile 2023 a Parigi, Francia. REUTERS/Stephane Mahé

Dopo l’annuncio della decisione del Consiglio costituzionale, la gente ha marciato per Parigi venerdì sera, con alcuni bidoni della spazzatura in fiamme e l’ingresso di una stazione di polizia nella città nordoccidentale di Rennes incendiata.

L’ostilità pubblica è cresciuta da quando il governo, che non ha la maggioranza in parlamento, ha approvato il disegno di legge a marzo senza votazione finale.

READ  Le proteste sono scoppiate quando Israele ha approvato restrizioni su alcuni dei poteri della Corte Suprema

I media francesi hanno riferito che Macron, che ha rifiutato un invito ai sindacati per un incontro martedì, parlerà alla televisione lunedì sera. L’ufficio del presidente non ha confermato immediatamente l’indirizzo.

“Non mollare mai, questo è il mio motto”, ha detto venerdì il presidente, prima della sentenza del Consiglio costituzionale, durante una visita a Notre-Dame nell’anniversario dell’incendio che ha sventrato la celebre cattedrale di Parigi.

Il presidente ha puntato la sua reputazione di riformatore sui cambiamenti delle pensioni, che secondo lui sono necessari per evitare deficit di miliardi di euro ogni anno entro la fine del decennio.

I sindacati affermano che ulteriori finanziamenti potrebbero essere trovati altrove, comprese tasse più elevate per i ricchi, per proteggere la pietra angolare del modello di sicurezza sociale francese.

Francois Ruffin, deputato del partito di sinistra LFI, ha accusato il governo su Twitter di aver annunciato la legge sulle pensioni “come ladri nella notte”.

Dopo che venerdì il Consiglio costituzionale ha respinto la prima proposta del genere, l’opposizione ha presentato un altro tentativo di referendum popolare sulla riforma.

Reportage di Gus Trompiz e Benjamin Mallet; Montaggio: William Mallard

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *