È morto all’età di 90 anni il premio Nobel Daniel Kahneman, autore di Thinking, Fast and Slow.

È morto il premio Nobel Daniel Kahneman.


Nuova Delhi
CNN

È morto Daniel Kahneman, premio Nobel per le sue teorie pionieristiche sull’economia comportamentale. Ha 90 anni.

Lo psicologo israeliano-americano è morto pacificamente mercoledì, secondo un comunicato diffuso dall'Università di Princeton, dove entrò a far parte della facoltà nel 1993. Non è stata fornita la causa della sua morte.

Kahneman è anche autore di un libro best-seller Pensando, veloce e lento, aiutato Dissipa l'idea che il comportamento delle persone sia guidato da un processo decisionale razionale, piuttosto che basato in gran parte sull'intuizione.

“Danny è un gigante in questo campo”, ha detto Eldar Shafir, ex collega dell'Università di Princeton. “Molti ambiti delle scienze sociali non sono più stati gli stessi da quando è entrato in scena. Ci mancherà moltissimo.”

Kahneman era lì Nato nel 1934 a Tel AvivMa i suoi genitori francesi tornarono a Parigi quando aveva tre mesi.

Sei anni dopo, quando Kahneman finì la prima elementare, i nazisti invasero la Francia e la sua famiglia fu costretta a indossare la stella gialla che simboleggiava la deportazione di massa degli ebrei nei campi di concentramento.

Suo padre, un chimico ricercatore, fu catturato ma successivamente rilasciato, e la famiglia fuggì nella Francia non occupata e trascorse il resto della guerra nascosta. Suo padre morì nel 1944 e il dodicenne Khanman emigrò con la madre nella Palestina sotto mandato britannico due anni dopo, poco prima della creazione dello Stato di Israele.

Kahneman ha studiato matematica e psicologia all'Università Ebraica di Gerusalemme e ha conseguito un dottorato di ricerca. A Berkeley, la statistica, la psicologia della percezione visiva – perché le cose sono come sono – e come le persone interagiscono in gruppi.

READ  Prigozhin è stato lasciato fuori al freddo

Più tardi, all'età di 27 anni, tornò all'Università Ebraica per insegnare statistica e psicologia e iniziò la sua famosa collaborazione con il professore di psicologia dell'Università Ebraica Amos Tversky.

Nel 2002, sei anni dopo la morte di Tversky, Kahneman ha vinto il Premio Nobel per l'economia Per i loro modelli su come il ragionamento intuitivo sia viziato in modi prevedibili.

Kahneman ha integrato le intuizioni della psicologia nell'economia, in particolare nel giudizio umano e nel processo decisionale in condizioni di incertezza, Accademia reale svedese delle scienze detto nella sua citazione Al momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *