Vincitori e vinti del primo round del Draft NFL 2023: Panthers, Texans, Cardinals brillano; Will Lewis è rimasto in attesa

Nell’atletica, il tempo stringe sul Draft NFL selezione, gradi E mestieri. Segui il nostro Blog dal vivo, Esami/requisiti saggi di gruppo, Commercio alla spina E I migliori giocatori disponibili.

Da molto tempo ormai è in corso il Draft NFL. Il primo round è iniziato con i Carolina Panthers, Bryce Young è diventato il primo quarterback dell’Alabama a raggiungere il numero 1 in assoluto, e da lì le cose sono decollate quando le squadre hanno iniziato a impadronirsi degli elementi chiave.

Non c’è dubbio che ogni direttore generale avrà successo il primo giorno del draft. Tuttavia, ci vorrà del tempo per capire quanto siano davvero intelligenti queste scelte.

A prima vista, ci sono pochi vincitori e perdenti apparenti dopo un giro di azione. Ecco una carrellata di chi era meglio o peggio giovedì sera.

Vincitori

Carolina Panthers – Il mese scorso il n. Dopo essere passati al numero 1, i Panthers hanno fatto la cosa giusta arruolando Young, il quarterback con punteggi più alti che ha dato il via all’era di Frank Reich. Sì, Young è basso. Ma molte descrizioni per il quarterback dell’Alabama includono il grande regista, che deve prosperare per emulare artisti del calibro di Reich, Jim Caldwell, Thomas Brown e Josh McCown.

Texas di Houston – C’erano tutti i tipi di voci secondo cui Houston avrebbe trasmesso CJ Stroud e avrebbe ottenuto un difensore. Tuttavia, i texani hanno davvero soddisfatto il bisogno di un quarterback in franchising. Hanno usato la loro seconda scelta del primo round e un primo round del 2024 dei Browns al numero 3, dove hanno acquisito l’edge rusher Will Anderson. Quindi il nuovo allenatore DiMeco Ryans inizia il suo mandato atterrando i capisaldi della franchigia su entrambi i lati della palla.

READ  'Hard landing': il tentativo della compagnia giapponese di atterrare sulla luna fallisce | Notizie spaziali

Avanzato – Con un basso punteggio del test S2, alcuni hanno ipotizzato che Stroud potesse sopportare uno slittamento del draft day dopo una settimana piena di voci dispregiative e domande sulle sue capacità decisionali ed esecutive. Tuttavia, le preoccupazioni si rivelarono infondate e la Stratocaster non dovette attendere molto, portandosi al secondo posto assoluto.

Cardinali dell’Arizona – L’Arizona aveva bisogno di più scelte per rafforzare il proprio elenco, che alcuni valutatori di talenti competitivi considerano il peggiore del campionato. I Cardinals volevano fortemente scambiare dalla terza scelta assoluta e hanno scelto la scelta numero 1 dei texani nel 2023. 12 e n. Hanno raggiunto questo obiettivo ottenendo la 33a scelta assoluta, un primo rounder e un terzo rounder nel 2024. Poi hanno scambiato di nuovo. Nella top 10 (rinunciando ai numeri 12 e 34) e ottenendo il primo guardalinee offensivo nel draft nello stato dell’Ohio affronta Paris Johnson Jr., ha aiutato a proteggere meglio il quarterback Kyler Murray.

Indianapolis Colts – Dopo aver iniziato tre diversi quarterback nel 2022 e otto diversi passanti da quando Andrew Luck si è ritirato nel 2019, Indy ottiene Anthony Richardson, una grande prospettiva fisicamente dotata.

Giustino Campi – Il giovane quarterback dei Bears, che ha avuto un massimo di 55 licenziamenti nel 2022, avrebbe dovuto apprezzare la scelta del primo turno della sua squadra al numero 10 nel Darnell Wright del Tennessee.

Jalen Carter – Il guardalinee difensivo della Georgia, uno dei migliori giocatori difensivi del draft, aveva affrontato molte incertezze fino a questa settimana a causa di problemi fuori dal campo (è stato coinvolto in due reati minori in un incidente di gara che ha ucciso un compagno di squadra della Georgia) e ulteriori preoccupazioni circa l’immaturità minacciava il suo ceppo. Tuttavia, le cose sono andate a favore di Carter, quando è atterrato a Filadelfia, dove si è riunito con l’ex compagno di squadra della Georgia Jordan Davis e una difesa con diversi leader forti. Quella squadra dovrebbe aiutare Carter a crescere e raggiungere il suo pieno potenziale.

READ  Il misterioso vortice sull'Alaska potrebbe essere il risultato di un lancio di SpaceX

perdenti

Ricevitori larghi e estremità strette – Fino a quando Seattle non ha portato Jackson Smith-Njikpa fuori dallo stato dell’Ohio, il n. È stata una lunga attesa per i migliori ricevitori larghi che non hanno iniziato a uscire dal tabellone fino al 20. Ciò ha dato il via a una serie che includeva Quentin Johnston (TCU), Jay Flowers (Boston College) e Jordan Addison (USC) rispettivamente ai Chargers, Ravens e Vikings. I tight end hanno dovuto aspettare ancora di più, poiché il primo (Dalton Kincaid dello Utah) non è arrivato a Buffalo fino al 25. La lunga attesa avrebbe potuto essere dolorosa. Ma questi pass-catcher possono avere un rivestimento d’argento. Tutti loro sono entrati a far parte di squadre con solide posizioni di quarterback, che possono tradursi in carriere di grande successo.

Will Lewis – C’è stato un tempo in cui il quarterback del Kentucky era considerato una potenziale scelta tra i primi cinque. Tuttavia, i valutatori di talenti della NFL apparentemente la pensavano diversamente e Lewis quest’anno è diventato Brady Quinn, seduto nel quartier generale della bozza, sopportando un’attesa tortuosa e umiliante. Arriva giovedì sera e il telefono di Lewis si sgancia, quindi è sul tabellone che entra venerdì sera quando si svolgono il secondo e il terzo round. Sarà interessante vedere se una squadra bisognosa di quarterback proverà a saltare al secondo turno per prendere Lewis, o se si accontenterà di lasciarlo cadere su di loro.

Doc Prescott – Il quarterback dei Cowboys potrebbe davvero usare più aiuto al ricevitore largo e una difesa migliorata. Ma invece di arruolare un giocatore in un’area di bisogno, i Cowboys hanno preso l’attaccante difensivo del Michigan Massie Smith.

READ  Eric Carmen, il cantautore di All Myself, muore a 74 anni

Giordano Amore – In una situazione simile, i Packers avrebbero potuto utilizzare anche un nuovo quarterback titolare. Green Bay era già magro come ricevitore largo e gli infortuni hanno colpito duramente l’attacco nelle ultime stagioni. Aggiungere un wideout o un placcaggio di alto livello avrebbe avuto molto senso. Tuttavia, i Packers hanno usato la loro scelta migliore sul guardalinee difensivo dell’Iowa Lucas Van Ness, che non era nemmeno un titolare a tempo pieno in Iowa.

Lettura obbligatoria

(Foto: Kirby Lee/USA Today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *