Siete quì: Musica Pesaro e Urbino > Musicae Amoeni Loci

Musicae Amoeni Loci

logoInizio spettacoli ore 21,30
Ingresso gratuito.
Degustazioni di prodotti tipici a fine concerti.
Possibilità di cenare a prezzo convenzionato con i ristoratori del luogo.

Inizia venerdì 4 luglio a Mombaroccio, la 5^ edizione del festival di musica antica “Musicae Amoeni Loci”. In primo luogo desideriamo rivolgere il nostro ringraziamento a tutti coloro che ci hanno sostenuto in questi cinque anni: la Regione Marche, la Provincia di Pesaro e Urbino, i Comuni di Pesaro, Mombaroccio, Sant’Angelo in Lizzola, Monteciccardo, Gradara, la 3^ Circoscrizione del Comune di Pesaro, la Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, i vari sponsor privati e ovviamente il tutto pubblico che fedelmente ci ha sempre accompagnato.
In questi cinque anni “Musicae Amoeni Loci” è diventato un appuntamento atteso da un uditorio sempre più numeroso per trascorrere insieme serate in tranquillità e spensieratezza nelle dolci colline che incorniciano Pesaro, riscoprendo la bella musica dei secoli passati, le degustazioni di prodotti tipici, ammirando la splendida natura e l’architettura di questi luoghi.
Così facevano anche i nostri avi quando, nel periodo estivo, soggiornavano nelle ville suburbane dei colli pesaresi per dilettarsi e ingannare il tempo con intrattenimenti d’ogni genere, letture, ragionamenti, musiche, danze e buon cibo, proprio come verrà raccontato nello spettacolo che si terrà nel castello di Novilara.

Per ricordare i cinque anni trascorsi, presentiamo, insieme a nuovi artisti, anche alcuni gruppi che abbiamo già potuto ammirare nelle precedenti edizioni, cominciando dall’ensemble “Chiarivari” di Rimini, che apre il festival il 4 luglio, nel chiostro di San Marco al Castello di Mombaroccio, con un programma di danze e musiche del Medioevo e del Rinascimento da ascoltare, vedere e …partecipare. Un altro gruppo già noto ai veterani del festival è “MusicaParole” che venerdì 11 luglio mette in scena, nel chiostro del Conventino dei Serviti di Maria a Monteciccardo, la misteriosa fiaba musicale Celtica “Tam Lin”, consigliata tanto ai giovani quanto agli adulti.

Il 18 luglio, nella Pieve di Santo Stefano di Candelara, si esibisce l’ensemble “La Calandria” insieme al flautista Francesco Chirivi, presentando un programma di tre sonate tedesche del periodo barocco, tra cui opere di Johan Sebastian Bach e dei suoi figli.

Il 20 luglio il gruppo “MusicaParole” replicherà la fiaba Tam Lin, questa volta nella splendida cornice del cortile d’onore del Castello di Gradada durante la manifestazione “Assedio al Castello”.

Un ulteriore appuntamento da non perdere è quello del 27 luglio, presso il Santuario del Beato Sante a Mombaroccio, con il “Coro Jubilate” di Candelara e l’ensemble di musica antica “Galinverna” di Torino, per cantare e ballare la musica dei pellegrini di Santiago di Compostela con i racconti e le immagini dei viandanti di ieri e di oggi.

Il Coro polifonico Jubilate con il suo Direttore Willem Peerik, al clavicembalo, ritorna il 1 agosto nella Chiesa di Sant’Egidio a Sant’Angelo in Lizzola, dove presenterà le più famose canzoni francesi rinascimentali e le loro variazioni Italiane per tastiera. Altro importante appuntamento per il festival e per il territorio sarà quello dell’8 agosto, a Novilara, dove Claudio Tombini, voce recitante, e l’ensemble vocale – strumentale “La Calandria” faranno rivivere una giornata di villeggiatura estiva nei pressi di Novilara, ispirandosi alla descrizione che nel 1573 ne fece Ludovico Agostini nelle sue “Giornate Soriane”. Come ormai è consuetudine, il festival si chiuderà a Candelara con il Corso di Musica Antica che da tre anni a questa parte è diventato parte integrante di “Musicae Amoeni Loci”.

Siamo orgogliosi di poter ospitare, quest’anno, alcuni membri de “La Veneziana”, il miglior gruppo specializzato nell’interpretazione del Madrigale Italiano e noto a livello internazionale, con il loro direttore Claudio Cavina. Li ammireremo in un concerto il 13 agosto nella Pieve di Santo Stefano e potremo assistere alle loro lezioni, che si terranno dal 13 al 17 agosto nell’antico Borgo di Candelara, aperte agli studenti di canto e di musica strumentale Il festival terminerà il 17 agosto nella chiesa di S.Lucia al castello di Candelara con il concerto di chiusura dei partecipanti al Corso.

Crediamo, anche quest’anno, di essere riusciti nell’intento di offrire un programma interessante e dilettevole e ci auguriamo di incontrare nuovamente tutti coloro che vorranno trascorrere una piacevole serata in compagnia di buona musica in….ameni luoghi.

Informazioni:
Coro polifonico Jubilate
tel. 320 83 25 577
www.coro-jubilate.it

Comments

comments