I dettagli della sicurezza del principe Harry e Meghan affermano che l’inseguimento in auto “avrebbe potuto essere pericoloso”



Cnn

Un membro della squadra di sicurezza del principe Harry e Meghan ha descritto un inseguimento “caotico” a New York che ha coinvolto fotografi paparazzi. Il martedìHa detto che avrebbe potuto finire con delle vittime.

Parlando in esclusiva alla CNN, Chris Sanchez ha detto che il Sussex è stato inseguito dai fotografi dopo aver lasciato i Women of Vision Awards alla Ziegfeld Ballroom della città.

Alla fine, nessuno è rimasto ferito e la coppia è arrivata sana e salva, ma l’appartamento in cui alloggiavano è stato scosso, ha detto.

“Non ho mai visto o provato niente del genere. Quello con cui avevamo a che fare era molto confuso. C’erano circa una dozzina di veicoli: automobili, scooter e biciclette”, ha detto Sanchez.

“I civili erano a rischio in molti luoghi. Poteva essere la morte. Stavano saltando barriere e semafori rossi. Ad un certo punto hanno fermato la limousine (facendo salire la coppia) e hanno iniziato a scattare foto finché non siamo scesi”, ha aggiunto.

La polizia ha detto che l’incidente è stato “impegnativo”, ma non ci sono stati alterchi e nessuno è rimasto ferito.

Sanchez ha detto di essere “preoccupato per i principi (il principe Harry e Meghan) ma più preoccupato per il pubblico perché loro (i paparazzi) erano così disorganizzati. La gente accendeva il semaforo rosso sui marciapiedi e attraversava le strade. Abbiamo fatto tutto per legge. ”

Harry e Meghan hanno cambiato macchina “più di una volta” durante l’inseguimento, ha detto Sanchez. La coppia ha lasciato la cerimonia di premiazione su un’auto nera e successivamente è stata avvistata su un taxi giallo.

Ha aggiunto che dopo l’incidente, il duca e la duchessa del Sussex erano “spaventati, esausti, ma sollevati di essere tornati”.

READ  Guerra Israele-Gaza, un passo avanti verso la vittoria, nessun cessate il fuoco fino ad allora...: Netanyahu sulla guerra di Gaza

Il dipartimento di polizia di New York (NYPD) ha dichiarato martedì sera di aver assistito la squadra di sicurezza privata del Sussex e che “diversi fotografi hanno sfidato il loro traffico”.

“Il duca e la duchessa del Sussex sono arrivati ​​a destinazione e non ci sono stati scontri, convocazioni, feriti o arresti”, ha dichiarato Julian Phillips, vice commissario per le informazioni pubbliche del NYPD.

Selcak Akar/Agenzia dell’Anatolia/Getty Images

Un inseguimento in auto che ha coinvolto i fotografi dei paparazzi a New York martedì “avrebbe potuto essere pericoloso”, ha detto alla Galileus Web un membro della squadra di sicurezza del principe Harry e Meghan.

Il principe Harry parla apertamente della sicurezza della sua famiglia, paragonando spesso il trattamento di sua moglie a quello di sua madre, Diana.

Un portavoce della coppia ha affermato che “essere un personaggio pubblico comporta un interesse pubblico che non dovrebbe andare a scapito della sicurezza di nessuno” e ha invitato i media a non pubblicare foto dell’incidente.

Una fonte delle forze dell’ordine locali ha confermato alcuni dei resoconti della coppia, dicendo alla CNN che martedì sono stati seguiti da uno “sciame” di paparazzi.

Il sindaco di New York City Eric Adams ha definito l’incidente “irresponsabile” e “irresponsabile”.

Mercoledì Buckingham Palace ha dichiarato alla Galileus Web di non poter commentare l’incidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *