Il membro della Hall of Fame Jimmie Johnson, 49 anni, è morto all’età di 86 anni

L’ex grande dei San Francisco 49ers Jimmy Johnson, conosciuto come il “cornerback solitario” perché gli avversari raramente tiravano nella sua direzione, è morto all’età di 86 anni. La Pro Football Hall of Fame ha annunciato giovedì la sua morte.

Johnson è cresciuto nella città di Kingsburg, in California, nella contea di Fresno, era una stella del football e dell’atletica leggera alla UCLA, ed era così amato dai 49ers che ritirarono il suo numero 37 nel 1976, un anno dopo la sua ultima partita.

Ha giocato 16 stagioni NFL, tutte con i 49ers. Ha saltato solo 12 partite in quell’arco di tempo, un’impresa impressionante per qualcuno che ha giocato praticamente ovunque in difesa fino all’età di 38 anni. È stato nominato in cinque Pro Bowls, ha vinto il George Halas Award dei Pro Football Writers per il gioco coraggioso nel 1971 ed è stato due volte vincitore del più alto onore dei 49ers, il Len Eshmand Award, e votato dai giocatori. È stato inserito nella Pro Football Hall of Fame nel 1994.

Le sue 47 intercettazioni in carriera furono il massimo per i 49ers finché Ronnie Ladd non superò quel traguardo nel 1989. Ladd è cresciuto come un superfan della NFL, amando tutti i grandi giocatori degli anni ’60 e dei primi anni ’70 e ha sempre avuto un’ammirazione speciale per Johnson.

READ  Esplosione italiana: continuano le ricerche dopo l'esplosione mortale in una centrale elettrica

“Una grande persona”, ha detto Ladd di Johnson nel 2022.

Nonostante i suoi riconoscimenti, Johnson non era l’atleta più popolare della sua famiglia. Suo fratello maggiore, Rafer, è stato il primo capitano nero della squadra olimpica statunitense. Portò la bandiera americana allo Stadio Olimpico di Roma nel 1960 e vinse una medaglia d’oro nel decathlon.

Raffer non ha gareggiato dopo il suo oro nel decathlon, diventando invece un’ambasciatrice di buona volontà e assumendo un ruolo di leadership nelle Special Olympics. Si avvicinò alla famiglia Kennedy e si trovava all’Ambassador Hotel di Los Angeles la notte in cui il candidato alla presidenza fu assassinato dal senatore. Robert F. era con Kennedy. Raffer, l’ex stella della NFL Rosie Grier e il giornalista George Plumpton hanno contribuito a reprimere i movimenti degli assassini dopo la sparatoria.

Rafer è morto nel 2020 all’età di 86 anni.

“Ho ottenuto di più dall’essere il fratello di un arbitro di quanto possa dirti”, ha detto Johnson a The Fresno Bee nel 1994. “La maggior parte delle persone, se vogliono l’autografo del loro eroe sportivo, devono mandarlo da qualche parte. Il mio eroe vissuto con me.

Rafer e Jimmy hanno frequentato l’UCLA, dove Rafer ha dominato il decathlon e Jimmy si è specializzato nei 110 metri a ostacoli e nel salto in lungo. Era il campione NCAA negli ostacoli alti nel 1960 e una volta registrò un salto di 25 piedi. Per tutto il tempo, Jimmy era un giocatore a doppio senso all’UCLA, schierandosi come ala e difensore.

I 49ers gli fecero la prima delle tre scelte al primo turno nel 1961, selezionando Johnson con la sesta scelta, poi il ricevitore Bernie Casey e il quarterback Billy Gilmer all’UCLA, più avanti nel round. Notando la velocità e l’abilità nel salto di Johnson, il primo pensiero dei 49ers fu di renderlo un ricevitore.

READ  Le detenzioni di immigrati al confine tra Stati Uniti e Messico hanno raggiunto livelli record dopo la fine del titolo 42

Ha terminato la stagione 1962 come il secondo ricevitore di passaggi della squadra e ha una media di 18,4 yard per presa. Il touchdown da 80 yard di John Brody contro i Bears quella stagione fu il punteggio decisivo nella vittoria dei 49ers e la ricezione da gol più lunga della franchigia da un decennio.

Tuttavia, nel 1964, gli infortuni decimarono la secondaria dei 49ers e Johnson fu spostato nel ruolo di cornerback sinistro. Rimase un appuntamento fisso lì fino al suo pensionamento. Dick Nolan, difensore e capo allenatore dei 49ers dal 1968 al 1975, definì Johnson il miglior giocatore difensivo che avesse mai allenato. Johnson fungeva anche da portavoce dei giocatori e Nolan sapeva che se Johnson fosse andato da lui con una richiesta, sarebbe stata una cosa seria.

Entrambi avevano un buon rapporto. Prima della sua scomparsa nel 2007, Nolan ha ricordato il momento in cui Johnson entrò nel suo ufficio per negoziare il suo contratto. Per ottenere un vantaggio psicologico, il cornerback si è seduto di fronte all’allenatore indossando occhiali da sole scuri. Il notoriamente silenzioso Nolan raggiunse la sua scrivania, indossò il suo paio di occhiali da sole e scoppiò in una risata che Johnson non riuscì a contenere.

Johnson fu finalista nella Hall of Fame negli anni ’80, ma dovette aspettare fino al 1994. Probabilmente ha sofferto per la mancanza di visibilità durante i suoi giorni di gioco. Per prima cosa, i 49ers non hanno mai vinto un campionato durante il suo mandato, tanto meno i sempre odiati Dallas Cowboys. Sebbene le sue 47 intercettazioni in carriera siano state impressionanti, non sono entrate nella top 30 della lista di tutti i tempi, nemmeno nel 1994.

READ  All'interno del Met Gala: Furry Cat Star, Late Cenerentola

I giocatori della sua epoca, tuttavia, notarono che c’era una ragione per cui le statistiche di Johnson non erano belle: i quarterback avevano paura di lanciare nella sua direzione. Ha giocato una forma fisica di copertura stampa ed è stato uno dei cosiddetti cornerback “spenti”. Avversari come Bart Starr, Johnny Unitas e Joe Namath lo hanno evitato.

“Perché dovrei lanciare un passaggio quando c’è solo una probabilità del 50-50 di finirlo?” Namath ha detto al San Jose Mercury News nel 1994.

Johnson aveva 55 anni quando finalmente apprese che sarebbe stato inserito nella Hall of Fame.

“Sono ancora senza speranza”, disse a The Fresno Bee nel 1994. “Niente è stato facile nella mia carriera atletica. Sogni, vedi l’arcobaleno, credi di poter raggiungere quella pentola d’oro. Non ci credevo finché non ho ricevuto la telefonata.

(Foto: Michael Zakaris/Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *