Il Vietnam condanna a morte un magnate immobiliare nel suo più grande caso di frode: NPR

L'imprenditrice Truong My Lan, in prima fila, partecipa a un'udienza giovedì 11 aprile 2024 a Ho Chi Minh City, Vietnam.

Di Tung/AP


Nascondi titolo

Cambia il titolo

Di Tung/AP

L'imprenditrice Truong My Lan, in prima fila, partecipa a un'udienza giovedì 11 aprile 2024 a Ho Chi Minh City, Vietnam.

Di Tung/AP

HANOI, Vietnam – Un tribunale di Ho Chi Minh City, nel sud del Vietnam, ha condannato a morte giovedì il magnate immobiliare Truong My Lan nel più grande caso di frode finanziaria del paese, ha riferito il media statale Vietnam Net.

Il 67enne capo della società immobiliare Van Thinh Phat è stato formalmente accusato di appropriazione indebita di 12,5 miliardi di dollari, quasi il 3% del PIL del paese nel 2022.

Lan ha controllato illegalmente la Saigon Joint Stock Commercial Bank tra il 2012 e il 2022 e ha autorizzato 2.500 prestiti, provocando perdite per 27 miliardi di dollari per la banca, secondo i media statali VnExpress. La corte le ha chiesto di pagare alla banca 26,9 milioni di dollari di danni.

Nonostante le circostanze attenuanti – era la prima volta che il crimine veniva commesso e Lan partecipava ad attività di beneficenza – la corte ha attribuito la sua dura sentenza alla gravità del caso, dato che Lan era a capo di un'impresa criminale pianificata e sofisticata che aveva gravi conseguenze. È possibile che il denaro venga recuperato, ha affermato VnExpress.

READ  La diagnosi di Kate Middleton arriva nel mezzo dell'"epidemia" di cancro in fase iniziale

Le sue azioni “non solo violano i diritti di gestione della proprietà di individui e aziende, ma mettono anche la SCB (Saigon Joint Stock Commercial Bank) sotto controllo speciale; minano la fiducia delle persone nella leadership del partito e dello Stato”, ha affermato VnExpress citando la sentenza. . dire

Sua nuora, Truong Hieu Van, amministratore delegato di Van Dinh Phat, è stata condannata a 17 anni di prigione per aver aiutato sua zia, e il marito di Lan, Eric Chu Nap-ki, di Hong Kong, è stato condannato a nove anni. in prigione.

Lan e la sua famiglia fondarono Van Thing Bot nel 1992, quando il Vietnam stava abbandonando la sua economia statale a favore di un approccio orientato al mercato e aperto agli stranieri. Ha iniziato ad aiutare sua madre, un'imprenditrice cinese, a vendere cosmetici in un antico mercato di Ho Chi Minh City, ha riferito il media statale Tien Phong.

Con progetti che includono edifici residenziali di lusso, uffici, hotel e centri commerciali, Van Thinh Phat diventerà una delle società immobiliari più ricche del Vietnam. Ciò lo ha reso un attore chiave nel settore finanziario del paese. Nel 2011 ha organizzato la fusione della colpita SCB Bank con altri due istituti di credito in coordinamento con la banca centrale del Vietnam.

La corte ha ritenuto che avesse utilizzato questo approccio per i soldi della SCB. Presumibilmente possedeva più del 90% della banca – un'accusa che nega – e ha autorizzato migliaia di prestiti a “società fantasma”, secondo i documenti governativi. Questi prestiti le sono stati restituiti, ha riferito il media statale VnExpress, citando i risultati della corte.

READ  Yoon Suk Yeol: il presidente della Corea del Sud è sopraffatto da una piccola cipolla?

Ha poi corrotto i funzionari per coprire le sue tracce.

Anche l'ex funzionario della banca centrale Do Thee Nan è stato condannato all'ergastolo giovedì per aver accettato tangenti per 5,2 milioni di dollari.

L'arresto di Lan nell'ottobre 2022 è stata una delle azioni di più alto profilo nella continua campagna anti-corruzione del Vietnam che si è intensificata dal 2022. La cosiddetta campagna Blazing Furnace ha raggiunto i più alti livelli della politica vietnamita. L'ex presidente Vo Van Tuong si è dimesso a marzo a causa del suo coinvolgimento nella campagna.

Ma il processo di Lan ha scioccato la nazione. L’entità della frode ha sollevato dubbi sul fatto che altre banche o imprese abbiano commesso errori simili, smorzando le prospettive economiche del Vietnam e scuotendo gli investitori stranieri mentre il Vietnam cerca di posizionarsi come una delle principali destinazioni per le imprese che cercano di diversificare la propria catena di approvvigionamento. Catene lontano dalla Cina.

Il settore immobiliare in Vietnam è stato particolarmente colpito. Si stima che circa 1.300 società immobiliari saranno fuori dal mercato entro il 2023, con sviluppatori che offrono sconti e oro in regalo per attirare gli acquirenti, e nonostante gli affitti per proprietà ad uso misto conosciute come shophouse nel sud-est asiatico rappresentino un terzo di Ho Chi Minh City, molti dicono il centro della città è ancora vuoto, secondo i media statali.

A novembre, il massimo politico vietnamita, il segretario generale del Partito comunista Nguyen Phu Trong, ha affermato che la campagna anti-corruzione “continuerà per molto tempo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *