Inondazioni nel nord-est: forti piogge inondano la capitale del Vermont mentre le tempeste costringono evacuazioni, soccorsi e chiusure nel nord-est



Cnn

Pioggia battente Il nord-est affonda Trasformare le strade in fiumi, forzare l’evacuazione e spingere i funzionari della capitale del Vermont, Montpelier, a chiudere il centro della città.

“Non commettere errori, la devastazione e le inondazioni che stiamo vivendo in tutto il Vermont sono storiche e catastrofiche”, ha detto martedì ai giornalisti il ​​governatore del Vermont Bill Scott.

Le acque alluvionali continuano a salire in alcuni punti, “superando i livelli visti durante la tempesta tropicale Irene”, ha detto. Irene colpisce l’America Come un uragano Nell’agosto 2011 ha inondato intere comunità e ucciso più di 40 persone In molti stati orientali.

Scott ha affermato che l’attuale inondazione ha già ucciso migliaia di case e aziende.

Quando l’acqua ha iniziato a ritirarsi nel centro di Montpelier, il divieto di viaggio per l’area è stato prorogato fino alle 15:00 di martedì, hanno detto i funzionari. La città è stata colpita da 5,28 pollici di pioggia lunedì, ha detto il National Weather Service di Burlington. È più di qualsiasi altro giorno mai registrato, incluso il 28 agosto 2011, quando Irene ha scaricato 5,27 pollici di pioggia sulla capitale dello stato.

Alla domanda se ha considerato l’evento di inondazione “Tropical Storm Irene 2.0”, Scott ha detto: “Probabilmente è più simile a un 4.0”.

“Irene ha avuto circa 12 ore di pioggia e poi è finita”, ha detto il governatore. “Questo è diverso. Abbiamo ricevuto 48 ore di pioggia costante”, ha detto, aggiungendo che nei prossimi giorni è prevista altra pioggia.

Il Vermont è in stato di emergenza, con l’acqua che scorre fino alle ginocchia nella città di Montpelier, lasciando i residenti bloccati nelle loro case, attività commerciali e strade. Inondazioni, evacuazioni forzate e più di 100 soccorsi nello stato, ha detto alla CNN Mike Cannon, responsabile della ricerca e del salvataggio urbano del Vermont.

Una delle squadre di ricerca e soccorso è rimasta bloccata in un’area fortemente allagata del ramo nord del fiume Winooski da lunedì e cinque elicotteri della Guardia Nazionale sono in arrivo per aiutare, ha detto Cannon.

READ  Il principe Harry testimonia in tribunale: aggiornamenti in tempo reale

“In molte aree, le condizioni dell’acqua rendono i soccorsi in barca molto pericolosi”, ha dichiarato martedì il commissario per la sicurezza pubblica Jennifer Morrison.

Il New Hampshire invierà squadre di salvataggio in barca veloce ed elicotteri Black Hawk per aiutare con le inondazioni nel Vermont, ha detto il governatore Chris Sununu. Gli equipaggi del Connecticut, del Massachusetts e della Carolina del Nord stanno attualmente fornendo assistenza nel Vermont, e altri sono in arrivo, secondo il Dipartimento della pubblica sicurezza del Vermont.

“Ci sono isolati potenzialmente letali che stiamo cercando di identificare e recuperare”, ha aggiunto Morrison.

Il dipartimento di polizia di Montpelier ha trasferito le sue operazioni di spedizione, polizia e vigili del fuoco a causa delle forti inondazioni nel seminterrato del municipio e nei dipartimenti dei vigili del fuoco e della polizia, ha detto martedì il capo della polizia Eric Nordenson. Tre torri radio utilizzate per inviare fuoco e ambulanze nella contea di Washington sono state compromesse dalle inondazioni, ha detto.

Brandon Clement/LSM

Le acque alluvionali circondano gli edifici a Montpelier, nel Vermont, martedì.

L’acqua della diga di Wrightsville a Montpelier si sta lentamente spostando verso lo sfioratore della diga, creando una “situazione potenzialmente pericolosa” per i residenti, ha detto la polizia. Alle 11:30, i funzionari affermano che la diga aveva solo un piede di capacità di stoccaggio prima che l’acqua venisse rilasciata nel ramo nord del fiume Winooski.

“Questo non è mai successo da quando è stata costruita la diga, quindi non ci sono precedenti per il potenziale danno”, ha detto il City Manager William Fraser in un post su Facebook.

“Sfortunatamente, sono rimaste pochissime opzioni di evacuazione. Le persone che si trovano in aree pericolose potrebbero voler trasferirsi ai piani superiori delle loro case.

Gli avvisi di inondazione che hanno colpito più di 2 milioni di persone in alcune parti del New England e dell’Oklahoma sono scaduti martedì, ma gli avvisi di inondazione rimangono in vigore in entrambe le aree.

READ  Ohtani, il Giappone ha battuto il Messico per avanzare alle finali WBC

Scott ha messo in guardia contro un falso senso di compiacenza quando la pioggia si attenua. “L’acqua deve andare da qualche parte, i serbatoi si stanno riempiendo e dobbiamo decidere il prossimo passo, la prossima ondata”, ha detto.

Per gentile concessione di R. McDonough/Phoenix vol. Compagnia del fuoco

Il video del drone ripreso lunedì su Londonderry, nel Vermont, mostra l’entità dell’inondazione.

Betsy Hart ha chiamato i servizi di emergenza sanitaria lunedì quando le acque alluvionali hanno improvvisamente iniziato a salire rapidamente nel seminterrato della sua proprietà di Chester nella contea di Windsor.

“L’acqua è salita rapidamente dopo essere stata piuttosto docile per gran parte della mattinata”, ha detto Hart a Miguel Marquez della CNN. “Improvvisamente era casa.”

Hart ha detto di non aver mai sperimentato inondazioni come quella che ha visto lunedì. “Era troppo vicino per il comfort”, ha detto.

“Con l’uragano Irene, l’acqua infuriava così, ma non entrava davvero in casa”, ha detto, in piedi su una strada vicino a casa sua mentre l’acqua scorreva nelle vicinanze.

Diversi fiumi in tutto il Vermont stanno salendo in mezzo alla pioggia, alcuni superando i livelli raggiunti durante l’uragano Irene. Il fiume Winooski a Montpelier ha raggiunto una cresta di quasi 14 piedi lunedì mentre l’acqua ha continuato a salire, superando la principale fase di inondazione e ponendo un ulteriore rischio di inondazione.

La diga di Ball Mountain e la diga di Townshend nel Vermont sudoccidentale avrebbero dovuto straripare dai loro sfioratori”, ha avvertito lunedì notte il Corpo degli ingegneri dell’esercito americano. Avvertendo di “gravi inondazioni”, l’agenzia ha esortato i residenti minacciava la pianura Alle vicine comunità del Vermont e del New Hampshire è stato ordinato di evacuare.

Seth Harrison/The Journal News/USA TODAY Network

Le conseguenze dell’inondazione si vedono su Main Street a Highland Falls, New York, lunedì.

Le precipitazioni di sette giorni in gran parte del nord-est sono già dal 300% al 500% inferiori al normale, ha dichiarato lunedì il Met Office.

READ  Credit Suisse sotto pressione per fondersi con UBS, si riunisce per valutare le opzioni

Le precipitazioni da 2 a 4 pollici sono state diffuse in tutto il nord-est dalla Pennsylvania orientale e dal New Jersey settentrionale al Vermont e al New Hampshire. Molti stati hanno ricevuto precipitazioni isolate di oltre 6 pollici.

A New York, una donna di 35 anni è morta domenica dopo essere stata spazzata via dalle acque alluvionali mentre cercava di evacuare la sua casa di Orange County. L’alluvione “ha causato facilmente danni per decine di migliaia di dollari”, ha detto lunedì il dirigente della contea Steve Neuhaus.

Alcune parti di New York hanno ricevuto più di 8 pollici di pioggia in meno di 24 ore.

Hassan Jamali/AP

Un uomo guada le acque alluvionali da una casa a Bridgewater, nel Vermont, lunedì.

La rappresentante dello stato del Vermont, Kelly Bajala, ha detto di essersi svegliata lunedì mattina davanti al gradino del suo appartamento di Londonderry già allagato. Lei e suo figlio hanno impacchettato i loro due gatti e sono stati evacuati su un terreno più elevato.

“Per coloro che erano qui durante Irene, sembra un’esperienza molto simile”, ha detto. Uragano Irene era portato Alluvioni devastanti per lo Stato Nel 2011 ha causato gravi danni alle infrastrutture.

Si potevano vedere inondazioni tra le case a Chester, dove alcune strutture erano visibilmente danneggiate e i camion erano pieni di ruote.

Dan Hancock, coperto d’acqua dalla testa ai piedi, ha detto alla CNN di aver vissuto nella sua casa di Chester per meno di un anno e di aver visto l’acqua dell’inondazione filtrare nel seminterrato e nel garage della sua nuova casa.

“Ero un vigile del fuoco a New York. Ci sono stato molte volte per aiutare le persone, ma non ci ho mai vissuto accanto”, ha detto Hancock.

Ora sta aspettando che l’acqua nel suo quartiere si ritiri. “Una volta che l’acqua si ritira, andiamo giorno dopo giorno, la puliamo e andiamo. Cosa possiamo fare?” disse Hancock.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *