La vittoria di Erdogan attira applausi da tutte le divisioni geopolitiche

ANKARA, Turchia – I leader mondiali si sono congratulati lunedì con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan dopo che il consiglio elettorale del paese ha confermato la vittoria ravvicinata e combattuta del 69enne alle elezioni presidenziali, estendendo il suo terzo mandato controverso alla guida della Turchia. decennio.

Erdogan ha ottenuto il 52 per cento dei voti, con il capo del consiglio elettorale che gli ha concesso quattro punti di vantaggio sul suo rivale, Kemal Kilicdaroglu, confermando il controllo incontrastato di Erdogan sulle leve di governo.


Elezioni presidenziali turche

Nota: il 99,43% delle urne è stato aperto. Risultati elettorali non ufficiali.

Fonte: Agenzia Anadolu, worldpop.org

Elezioni presidenziali turche

Nota: il 99,43% delle urne è stato aperto. Risultati elettorali non ufficiali.

Fonte: Agenzia Anadolu, worldpop.org

Nei messaggi pubblicati su Twitter, i leader di entrambi i lati della divisione geopolitica hanno inviato le loro congratulazioni: ha detto il presidente Biden Ha auspicato di “continuare a lavorare insieme come alleati della NATO su questioni bilaterali e sfide globali condivise”; Il presidente russo Vladimir Putin ha accolto con favore il nuovo termine “caro amico”; La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha salutato la vittoria di Erdogan e ha sottolineato la cooperazione, affermando che “sia l’UE che la Türkiye sono di importanza ufficiale per far progredire questa relazione”. Un consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accolto con favore la vittoria del presidente turco. dire: “Attendiamo con impazienza un partenariato strategico più ampio a beneficio della nostra gente e un futuro sicuro per l’umanità”.

READ  L'immagine del boss di Wager Yevgeny Prigozhin in mutande è trapelata

Durante i suoi 20 anni ai vertici della politica turca, Erdogan ha manovrato il paese verso un ruolo importante sulla scena mondiale: come mediatore in Siria e Ucraina, due delle guerre più significative dell’ultimo decennio. L’accordo da 6 miliardi di dollari con l’UE attribuisce effettivamente alla Turchia la responsabilità di impedire a milioni di rifugiati di raggiungere il suolo europeo.

Una confessione online di una gang scuote il governo di Erdogan. La Turchia è in subbuglio.

Ma a livello nazionale, Erdogan ha governato con una tendenza sempre più autoritaria. Le sue politiche poco ortodosse hanno danneggiato l’economia, rendendo difficile a molti cittadini sbarcare il lunario. I critici lo accusano di minare la democrazia del Paese centralizzando il potere nell’esecutivo e usando misure repressive contro i giornalisti e la società civile.

“So che c’è un sacco di politica dietro questo, ma le dichiarazioni di congratulazioni dei leader mondiali sono così deludenti: il super accordo. Non menzionano la democrazia che ammirano, in gran parte, come contromisura all’autoritarismo. Tanto è stato spazzato via”, ha detto il professore di relazioni internazionali presso la School of Advanced International Studies della Johns Hopkins University. Liesel Hinds ha detto. Twittato Mentre le lodi si accumulavano.

Nella capitale Ankara, i suoni delle celebrazioni dei suoi sostenitori hanno risuonato fino alle prime ore del mattino. Agli occhi dei suoi elettori, molti dei quali musulmani conservatori, Erdogan è il grande modernizzatore del Paese: ha lanciato massicci progetti infrastrutturali in vaste aree del paese e ha supervisionato la crescita del settore della difesa, riportando l’Islam nella vita pubblica.

Gli osservatori elettorali internazionali dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa devono ancora rilasciare un’analisi finale del processo elettorale di lunedì. Il compito ha caratterizzato il primo turno di votazioni quando Erdogan e Kilikdaroglu sono passati alla corsa di domenica, offrendo una vera scelta tra alternative politiche, ma su un campo di gioco inclinato a favore degli incumbent.

READ  iSpace: il lander lunare giapponese potrebbe essersi schiantato

La traiettoria politica di Erdogan è stata un governo individuale della Turchia da sindaco

I media e i partiti dell’opposizione hanno subito restrizioni, mentre il messaggio di Erdogan ha ricevuto una copertura totale dai media statali. A un candidato dell’opposizione, il sindaco di Istanbul Ekrem Imamoglu, è stato impedito di candidarsi in quello che i sostenitori hanno descritto come un tentativo politicamente motivato di mettere da parte una figura popolare.

Il Partito per la giustizia e lo sviluppo di Erdoğan, o AKP, ha creato una vasta rete di sostenitori che fornisce un massiccio sostegno statale ai sostenitori in tutto il paese. Nei mesi che hanno preceduto le elezioni, ha sfruttato il Tesoro per aggiungere un nuovo dolce pacchetto populista. Il salario minimo è stato aumentato tre volte in un anno; Alle case era stato promesso gas naturale gratuito.

Come Erdogan ha vinto il sud della Turchia devastato dal terremoto

Il voto chiave di domenica è avvenuto all’ombra di un terremoto che ha ucciso più di 50.000 persone e devastato paesi e città in tutta la base di appoggio meridionale di Erdogan. Kilicdaroglu ha utilizzato la campagna dell’opposizione per accusare di corruzione la misura di emergenza del governo, con Erdogan che ha promesso che i residenti avrebbero avuto di nuovo un tetto sopra la testa entro un anno. In tutta la regione fratturata, il presidente è stato respinto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *