Le orche hanno interrotto una regata nautica vicino alla Spagna nell’ultima dimostrazione di comportamento pericoloso e caotico

Mentre si avvicinavano allo Stretto di Gibilterra, le orche assassine hanno speronato una delle barche. Con orche iberiche.

Un incontro di 15 minuti con almeno tre mammiferi giganti ha costretto gli equipaggi in gara nella Ocean Race giovedì a lasciare i remi e fare rumore nel tentativo di spaventare le orche in avvicinamento. Nessuno è rimasto ferito, ma il capitano di Jajo Zelmar van Beek ha detto che è stato un “momento spaventoso” in un video pubblicato sul sito web di The Ocean Race.

“Venti minuti fa, siamo stati attaccati da alcune orche”, ha detto nel video. “Tre orche sono arrivate dritte verso di noi e hanno iniziato a colpire i timoni. Guardare le orche, bellissimi animali, è emozionante, ma anche un momento pericoloso per noi come gruppo.

Almeno tre orche si sono avvicinate allo sloop di classe VO65 mentre il Team JAJO si avvicinava alla foce del Mediterraneo su una tratta dai Paesi Bassi all’Italia. Un video girato dall’equipaggio mostrava una delle orche assassine al timone; Un altro video mostrava uno di loro che faceva scorrere il naso sulla superficie.

Gli scienziati hanno notato che le orche che hanno speronato o danneggiato barche al largo della costa occidentale della penisola iberica negli ultimi quattro anni hanno una media di 16-21 piedi (5-6½ metri) e pesano più di 8.000 libbre (3.600 chilogrammi).

Il comportamento sfida la facile spiegazione. Un team di ricercatori marini che ha studiato le orche assassine in Spagna e Portogallo ha identificato 15 singole orche, 13 delle quali giovani, avvalorando l’ipotesi che stessero giocando. Potrebbe supportare la teoria secondo cui i due adulti sono competitivi e sovraeccitati e che rispondono a qualche evento traumatico in barca.

READ  Il crollo della I-95 a Filadelfia spinge i pendolari a cercare percorsi alternativi

I marinai sono stati avvertiti del pericolo.

“Sapevamo che c’era la possibilità di un attacco di orca su questa gamba”, ha detto Brent Schuyl, giornalista del team Jajo. “Quindi abbiamo già parlato di cosa fare se si presenta la situazione.”

Schuyl ha detto che le vele sono state calate per rallentare la barca da una velocità di corsa di 12 nodi. L’equipaggio ha chiesto a gran voce di spaventare Arcas, ma non prima di essere sceso dal secondo al quarto posto sulla tappa da L’Aia a Genova, prevista per questo fine settimana.

“Quando viaggiavamo a velocità sembravano molto aggressivi/giocosi. Una volta che abbiamo rallentato sono diventati anche meno aggressivi nei loro attacchi”, ha detto.”Tutti a bordo stanno bene e gli animali stanno bene”.

Una regata oceanica coinvolge due tipi di barche a vela in mare per settimane alla volta, con 60 yacht IMOCA che competono in una circumnavigazione del globo di sei mesi, 32.000 miglia nautiche (37.000 miglia, 59.000 km). Le barche stavano già gareggiando con una gigantesca flottiglia di algheUn catastrofico guasto all’attrezzatura e una collisione che mette fuori combattimento il leader Il settimo quarto decisivo.

Anche se il percorso di regata costeggia le zone di esclusione per proteggere gli habitat marini conosciuti, ci sono stati precedenti incontri con le balene in The Ocean Race e altre regate ad alta velocità.

Tuttavia, di solito coinvolgono le barche che si schiantano contro gli animali, non il contrario.

Una delle barche della tappa mondiale della Ocean Race di quest’anno ha attivato il suo allarme di emergenza dopo aver colpito quella che sospettavano fosse una balena al largo della costa di Terranova a maggio; Nello scontro sono rimasti feriti due lavoratori. All’inizio dell’America’s Cup 2013 nella baia di San Francisco, è stata segnalata una balena nella baia e gli organizzatori erano pronti a ritardare la regata se si fosse intromessa. Nel 2022, l’inizio della gara del campionato della stagione 2 da 1 milione di dollari di SailGB sullo stesso tratto della baia di San Francisco è stato ritardato dopo che una balena è stata avvistata sul percorso.

READ  Le azioni GM sono diminuite quando la casa automobilistica ha delineato una nuova spinta al taglio dei costi

Nel 2005, la prima barca sudafricana a sfidarsi per l’America’s Cup colpì una balena con la sua chiglia di 12 piedi durante l’addestramento vicino a Città del Capo, mandando la chiglia in acqua per 75 piedi, ferendo due membri dell’equipaggio e rimuovendo entrambi i timoni.

___

Lo scrittore sportivo di AP Bernie Wilson ha contribuito a questa storia.

___

AP Sport: https://apnews.com/hub/sports E https://twitter.com/AP_Sports

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *