Vertice NATO 2023: Aspettando l’adesione dell’Ucraina — e la frustrazione di Zelensky — Ultimo giorno del vertice, incontro con Biden


Vilnius, Lituania
Cnn

Il presidente Joe Biden Entrando nel secondo giorno del vertice della NATO a Vilnius, in Lituania, l’Ucraina deve affrontare interrogativi sul suo percorso verso l’adesione all’alleanza. La sua controparte ucraina Piena vista e divisioni tra i leader Nato sulla questione delle spine.

L’Ucraina è un punto dominante nell’agenda del vertice mentre il presidente degli Stati Uniti cerca di unire il blocco dietro il presidente Volodymyr Zelensky di fronte all’invasione della Russia. Mentre il rapporto finale del vertice rimuove una barriera all’ingresso, il presidente ucraino cercherà ulteriori segnali degli impegni degli alleati.

Mentre i funzionari statunitensi sono stati irremovibili sul fatto che l’Ucraina non si unirà alla NATO emersa dall’incontro, ci sono pochi passi concreti o scadenze che il gruppo ha offerto per fornire un supporto significativo alla nazione dilaniata dalla guerra.

Zelensky, che è arrivato in Lituania martedì, parteciperà al vertice e incontrerà Biden faccia a faccia, un segno di unità che rischia di essere messo in ombra da una dichiarazione rovente che ha rilasciato mentre si recava all’incontro.

Il presidente ucraino ha detto di aver “ricevuto segnali che alcune parole sono state discusse senza l’Ucraina”, sottolineando che “le parole riguardano l’invito all’adesione alla Nato, non l’adesione dell’Ucraina”.

“È senza precedenti e assurdo quando non viene fissata alcuna scadenza per l’invito o l’adesione dell’Ucraina. Allo stesso tempo, vengono aggiunte parole vaghe sulle “condizioni” anche per invitare l’Ucraina. “L’Ucraina sembra non voler invitare alla NATO o diventare un membro dell’alleanza”, ha detto Zelensky in un tweet, aggiungendo: “L’incertezza è debolezza. E ne discuterò apertamente al vertice.

È improbabile che il rapporto finale, pubblicato martedì, dia a Zelensky le risposte che chiede.

Cocker Pempel/Reuters

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il presidente lituano Kitanas Nowseda tengono la bandiera ucraina dalla prima linea della guerra con la Russia, accanto a Olena Zelenska, l’11 luglio 2023, a Vilnius.

Dati gli stretti legami di Kiev con i paesi della NATO, gli alleati hanno concordato di abbandonare un requisito per l’ingresso dell’Ucraina nel blocco – un piano d’azione per l’adesione – ma non ha fornito una tempistica precisa per quando gli ucraini sarebbero diventati membri ufficiali.

Gli alleati della NATO inviteranno l’Ucraina a unirsi all’alleanza militare “quando le condizioni saranno soddisfatte”, ha detto martedì il capo del gruppo, Jens Stoltenberg.

La vista che riflette Zelensky è un uomo che passa il tempo con mercoledì.

Biden ha insistito sul fatto che l’Ucraina non è pronta ad aderire alla NATO. CNN ha detto in un’intervista esclusiva la scorsa settimana La guerra della Russia in Ucraina deve finire prima che la coalizione possa prendere in considerazione l’aggiunta di Kiev ai suoi ranghi.

READ  Nikki Haley vince le primarie repubblicane della Columbia

Parlando con Stoltenberg dopo essere arrivato all’incontro, Biden ha espresso il suo pieno sostegno alla delusione di Zelenskiy per il linguaggio finale rilasciato dalla NATO martedì.

“Siamo d’accordo con il linguaggio che abbiamo proposto, che avete proposto, che il futuro dell’Ucraina potrebbe essere l’adesione alla NATO. Stiamo cercando una NATO continua e unita”, ha detto Biden in brevi osservazioni con Stoltenberg al vertice.

Mentre è stato gentile in una conferenza stampa con Stoltenberg mercoledì mattina, Zelensky ha chiarito la sua visione prima del suo incontro con Biden. Zelensky ha detto che i risultati del vertice sono stati “buoni”, ma ha aggiunto che sarebbe stato meglio ricevere un invito ad aderire all’alleanza.

“Possiamo dire che i risultati del vertice sono buoni, ma saranno ottimali se riceveremo un invito”, ha detto Zelensky.

Zelensky ha aggiunto di essere grato a Biden e di essere “fiducioso” che l’Ucraina aderisca alla NATO dopo la guerra.

“Credo che la NATO abbia bisogno di noi tanto quanto noi abbiamo bisogno della NATO, e credo che sia assolutamente giusto”, ha detto.

Le tensioni tra Washington e Kiev sono diventate pubbliche quando il consigliere per la sicurezza nazionale Jack Sullivan ha risposto a una domanda tesa di un attivista ucraino durante un’apparizione al forum generale della NATO mercoledì mattina. Con sgomento di Zelensky nel corso della giornata. Sullivan ha difeso la decisione di tenere l’Ucraina fuori dall’alleanza per il momento e ha detto all’attivista che “il popolo americano merita una sorta di gratitudine”, mentre ha elogiato il popolo ucraino per aver resistito all’aggressione della Russia.

“Il popolo americano ha visto che voleva essere solidale con il popolo coraggioso e coraggioso dell’Ucraina – per farsi avanti e cercare di ottenere risultati. E penso che il popolo americano meriti una sorta di gratitudine – da noi, dagli Stati Uniti, da il nostro governo per i loro progressi, dal resto del mondo, così come da ogni partner e partner, sostenetelo”, ha affermato Sullivan.

Andrew Caballero-Reynolds/Pool/AP

I partecipanti al vertice della NATO posano per una foto ufficiale l’11 luglio 2023 a Vilnius, in Lituania.

Tuttavia, mercoledì gli Stati Uniti dovrebbero offrire sostegno all’Ucraina in altri modi.

READ  Butler, Adebayo accendono il calore per la vittoria del G6 sui Knicks per avanzare alle finali est

Dopo la conclusione degli incontri della NATO, Biden e i leader del G7 sono pronti a fare un “annuncio importante” con Zelensky sul potenziamento delle capacità militari dell’Ucraina, ha detto un funzionario statunitense.

“Gli Stati Uniti, insieme ai leader del G7, annunceranno la nostra intenzione di aiutare l’Ucraina a costruire un esercito in grado di difendersi e scoraggiare futuri attacchi”, ha detto ai giornalisti Amanda Slott, direttore senior per l’Europa presso il Consiglio di sicurezza nazionale.

Sloat ha affermato che l’annuncio avvierà un processo di negoziati bilaterali con Kiev.

Ci sarà “un investimento a lungo termine nel futuro militare dell’Ucraina”, “assicurando che l’Ucraina abbia una forza combattente stabile in grado di difendere l’Ucraina ora e scoraggiare l’aggressione russa in futuro, un’economia forte e stabile, e garantire l’assistenza necessaria per muoversi L’Ucraina va avanti “riforme per sostenere il buon governo necessario per far avanzare le aspirazioni euro-atlantiche dell’Ucraina”, ha affermato.

Sloat ha affermato che lo scopo della dichiarazione era rafforzare la deterrenza dell’Ucraina e inviare un messaggio alla Russia.

“Crediamo che la dichiarazione che annunciamo oggi garantirà il futuro dell’Ucraina come nazione libera, democratica e sovrana. Segnala un impegno congiunto a lungo termine per costruire una potente forza di difesa e deterrenza per l’Ucraina, certamente sia per la stabilità che per la pace. “Questa dichiarazione multilaterale invierà un segnale significativo alla Russia che il tempo non è dalla sua parte”, ha affermato Sloat.

Mentre Biden dovrebbe offrire “un sostegno più stretto ea lungo termine all’Ucraina” durante un incontro con Zelensky, le questioni persistenti sull’adesione di Kiev alla NATO potrebbero assumere un tono diverso rispetto ai precedenti incontri di congratulazioni tra i due leader. Quest’anno.

Il primo viaggio di Zelensky fuori dall’Ucraina dall’inizio della guerra è stato a Washington poco prima di Natale, dove è stato ospitato da Biden nello Studio Ovale prima di tenere un discorso al Congresso. Un paio di mesi dopo, Biden ha fatto una visita a sorpresa a Kiev per ricambiare il favore e annunciare un pacchetto di aiuti da mezzo miliardo di dollari. La drammatica scena è stata contrassegnata dal suono delle sirene dei raid aerei mentre i due presidenti passavano davanti alla cattedrale di San Michele dalla cupola dorata.

Il loro ultimo incontro faccia a faccia è stato al vertice del G7 a Hiroshima, in Giappone, a maggio. È stato solo dopo che i russi hanno catturato la città di Baghmut dopo mesi di pesanti combattimenti che Zelensky ha colto l’occasione per sollecitare i leader mondiali a chiedere ulteriore aiuto.

READ  Jon Jones presenta Cyril Kane per vincere il titolo dei pesi massimi UFC

L’incontro porrà fine a un’attesa di 15 anni per avere risposte su quando l’Ucraina potrà entrare a far parte del blocco. La NATO ha accolto per la prima volta le aspirazioni di adesione dell’Ucraina durante un incontro a Bucarest, in Romania, nel 2008, ma sono stati compiuti pochi progressi e la tempistica rimane incerta.

“L’Ucraina e molti alleati della NATO chiedono un percorso chiaro, una road map, una sorta di dichiarazione a Vilnius che mostri ciò che l’Ucraina deve fare per aderire all’alleanza. Penso che sia molto importante affinché l’alleanza sia credibile. Considerando il la posta in gioco della guerra… considerando ciò che gli ucraini hanno sopportato. “Mi preoccupo per la credibilità dell’alleanza se lasciamo Vilnius senza un solido senso di ciò che dobbiamo fare per portare l’Ucraina nell’alleanza”, ha detto Chris Skaluba del Atlantic Security Initiative presso lo Scowcroft Center for Strategy and Security del Consiglio Atlantico.

Biden e i membri della sua amministrazione rimangono fedeli all’attuale posizione di “porta aperta” della coalizione.

Tuttavia, i paesi della NATO nell’Europa orientale al confine con l’Ucraina o la Russia hanno esercitato una forte spinta per un impegno ad estendere l’adesione all’Ucraina, compresa l’offerta di un calendario preciso, che ha creato tensioni all’interno dell’alleanza in vista del vertice.

Mentre i leader si incontrano, gli esperti stanno esaminando la possibilità di offrire all’Ucraina maggiore assistenza alla sicurezza a lungo termine, inclusi ulteriori caccia F-16 e altri investimenti a lungo termine come segnale chiave per la Russia di lunga data della NATO. Sostegno temporaneo per l’Ucraina.

Mercoledì Sloat ha detto ai giornalisti che Biden e i leader della NATO avevano “convenuto all’unanimità” di inviare un nuovo pacchetto di aiuti “sostanziale” all’Ucraina, ma ha rifiutato di fornire ulteriori dettagli.

Più tardi mercoledì, Biden ha tenuto un discorso di politica estera che i suoi collaboratori hanno descritto come un “discorso importante”, che riflette la forza e il potere dell’alleanza NATO.

Biden discuterà anche di come “l’ampio sostegno all’Ucraina rifletta il valore delle nostre alleanze e partnership, che ha rivitalizzato da quando è entrato in carica”. Secondo termine.

Biden “sottolineerà come abbiamo l’opportunità in questo momento di applicare lo stesso senso di unità, scopo e urgenza alla crisi climatica, alle tecnologie emergenti, al rispetto delle regole internazionali della strada e ad altre grandi sfide del nostro tempo. Espansione delle opportunità”, Slott ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *