Wyndham Clarke vince gli US Open 2023, il primo major americano in carriera



Cnn

Wyndham Clark Domenica ha vinto gli US Open 2023, il suo primo titolo importante domenica. Country Club di Los Angeles.

L’americano, che vanta una precedente vittoria al PGA Tour e non ha mai vinto un torneo, ha superato la sfida del quattro volte campione del Major dell’Irlanda del Nord vincendo la 123a edizione del Major con un solo colpo.

Clark, 29 anni, ha terminato con un round finale di 10 under 70 e ha portato a casa un premio record di $ 3,6 milioni del vincitore di $ 20 milioni, il più grande premio mai assegnato nella storia principale.

Vincendo la festa del papà, Clarke ha dedicato la vittoria a sua madre, Liz Clarke, morta di cancro al seno nel 2013.

C’era il golfista nato a Denver Parlato a lungo Sulla sua ispirazione prima della partita, ha spiegato come gli ha lasciato l’istruzione di “giocare alla grande”. Missione compiuta, Clark è scoppiata in lacrime mentre discuteva dell’intervista del suo vincitore.

“Mi sentivo come se mia madre mi stesse guardando oggi e sai che non può essere qui. Mi manchi mamma “, ha detto un’emozionante Clarke.

“Ho lavorato molto duramente e ho sognato questo momento per molto tempo. Molte volte ho visualizzato di essere qui davanti a te e di vincere questo campionato.

“Mi sento come se fosse il mio momento.”

Ross Kinnaird/Getty Images

Un emozionato Clark celebra la sua vittoria.

McIlroy, il campione degli US Open 2011, continua la sua attesa di nove anni per il quinto titolo importante. Il 34enne è finito tra i primi cinque in 10 major da quando ha vinto The Open e PGA Championship nel 2014.

“Se finalmente vincerò questo prossimo major, sarà davvero dolce”, ha detto McIlroy ai giornalisti.

“Passerò attraverso 100 domeniche come questa per ottenere un altro campionato importante”.

L’attesa sarà lunga Rickie FowlerYar – che ha iniziato il round finale in testa con Clarke – ha visto svanire i suoi sogni di un sfuggente primo major in un doloroso ultimo giorno di scivolamento.

READ  Aggiornamenti sulla guerra tra Russia e Ucraina: missili lanciati contro Kiev durante la visita dei leader africani

Il 34enne ha fatto un inizio storico, tirando un 62 per pareggiare con il collega americano Xander Schaffel. ha battuto il record Per il punteggio più basso in un singolo round di sempre agli US Open, ma finito con un 75, il quarto punteggio più alto nel round finale, pari al quinto.

Tre volte secondo classificato, otto volte tra i primi 10: l’etichetta agrodolce di essere uno dei più grandi giocatori di golf che abbia mai vinto un major.

Sean M. Hoffey/Getty Images

La ricerca di McIlroy per un quinto maggiore continua.

Il numero 1 del mondo Scottie Scheffler è arrivato terzo, tre colpi dietro Clarke sette sotto e l’australiano Cameron Smith al quarto.

Fowler è stato raggiunto dall’australiano Min Woo Lee, quinta testa di serie, e dall’inglese Tommy Fleetwood, che sono arrivati ​​a pochi centimetri dall’eguagliare la storica impresa di Fowler e Schaeffel nel round finale.

Fleetwood ha sparato due aquile e quattro birdie per salire di 32 posizioni in classifica, ma il suo ultimo tentativo di birdie di sette piedi si è concluso con un 63.

Campione in carica Matt Fitzpatrick Ha concluso a uno sotto la pari per il 17 ° posto assoluto, così come il vincitore del campionato PGA Brooks Koepka il mese scorso.

Il quarto e ultimo major maschile dell’anno, The Open Championship, si svolgerà il 20 luglio al Royal Liverpool Golf Club.

Richard Heathcote/Getty Images

Fowler va avanti alla sesta buca.

Dopo un finale straziante al suo terzo round, le speranze di Fowler di ripulire la lavagna sono state rapidamente deluse. Una serie di tee shot errati combinati per due spauracchi nelle sue prime sei buche ha visto evaporare la prima puntata di un grande vantaggio di 54 buche, n. 45 è iniziato con un sogno.

READ  Martedì la Casa Bianca e i repubblicani riprenderanno i colloqui sul tetto del debito

Ancora una volta, Clarke ha capitalizzato, snocciolando tre uccellini veloci nello stesso tratto. Seguendo Fowler di due colpi dopo 53 buche, ha concluso con un 60 davanti al suo compagno di gioco di tre.

Esdra Shaw/Getty Images

Fowler ha sopportato un duro round finale.

Sfortunatamente per Clarke, McIlroy ha mostrato una compostezza nel round finale che si addiceva al suo brillante curriculum. Il nordirlandese non ha illuminato il fairway nord, facendo solo un birdie al turn e sprecando una facile opportunità di birdie all’ottavo, ma solo uno spauracchio nelle sue 23 buche precedenti lo aveva tenuto a distanza ravvicinata.

Mentre Fowler continuava a inciampare, ne seguì una corsa a due cavalli e non c’erano dubbi su chi detenesse il pedigree. Durante la settimana, McIlroy ha ottenuto il doppio dei titoli rispetto a Clarke che aveva effettuato tagli importanti, sebbene il n. 32, sembrava incrollabile tra acque sconosciute.

Poi, il disastro ha colpito. Trovandosi in una posizione dall’aspetto terribile tra la festuca sul lato dell’ottavo green, Clarke ha oscillato e ha guardato in alto per seguire una palla a vela. Con visibile orrore dell’americano, la sua palla fu sepolta nell’erba alta.

Ha messo fine ai grandi sogni di giocatori più decorati di Clark, ricordando la fallita fuga dal bunker che ha abbattuto i sogni di Victor Hovland al PGA Championship del mese scorso. Uno sforzo brillantemente eseguito al tentativo successivo gli è valso un semplice putt per un bogey six.

Quando Clarke è tornato, ha guidato McIlroy di un colpo.

Harry Howe/Getty Images

McIlroy ha mantenuto la pressione su Clarke per tutto il tempo.

La possibilità di una sparatoria uno contro uno è stata presto confermata quando Fowler ha realizzato spauracchi consecutivi per abbassare il suo vantaggio a otto sotto dopo 18 run.

READ  Seth Meyers specula sul motivo per cui Fox ha scaricato Tucker Carlson

Il dramma è accaduto alla 14a buca per McIlroy, quando il suo approccio ha preso il vento ed è affondato nella faccia di un bunker. Il nordirlandese è caduto in ginocchio in agonia, ma ha ricevuto una spinta quando i funzionari delle regole hanno ritenuto che la sua palla avesse rotto la superficie, facendogli cadere davanti al bunker.

È stato un sollievo di breve durata, tuttavia, poiché il suo successivo putt di nove piedi è andato largo. Alla fine, McIlroy ha fatto il bogey e Clarke lo ha punito, prendendo immediatamente un cuscino da tre colpi sulla stessa buca nelle sue ultime cinque buche.

Ma il primo segno di nervosismo seguì Clark. L’americano ha fatto ripetuti spauracchi mentre McIlroy è diventato aggressivo e ha applicato una pressione immediata con un uccellino al 16esimo. All’improvviso, il vantaggio è tornato a uno.

Clark ha approfittato del fairway con un vantaggio di un colpo durante la sua camminata verso il tee sul par quattro 18th. In cima, il tentativo di birdie dalla lunga distanza di McIlroy si è arricciato di poco, aggiudicandosi il titolo per il titolo degli US Open.

Esdra Shaw/Getty Images

La folla si allinea al 18° fairway per assistere ai round di chiusura.

Su due green, centinaia di fan hanno seguito Clarke lungo il fairway in quella che è stata sicuramente la camminata più lunga della sua carriera. Clark si è concesso un colpo di pugno prima di battere il suo approccio a meno di un piede e avanzare al campionato.

Dopo un lungo abbraccio con il caddy John Ellis, un trionfante Clark si portò il cappello al viso prima di guardare verso il cielo.

Ha giocato davvero alla grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *