Siete quì: Cinema Bologna, Eventi, Festival Bologna > Future Film Festival XII, Future Reloaded a Bologna

Future Film Festival XII, Future Reloaded a Bologna

In occasione del Torino Film Festival, il Future Film Festival presenta le anticipazioni sul programma della manifestazione che si terrà come di consueto a Bologna dal 26 al 31 gennaio 2010 presso il Teatro Duse (Via Cartoleria 42) e presso Palazzo Re Enzo (Piazza del Nettuno) che da quest’anno oltre ad essere la sede del Future Village (conferenze stampa, ritiro accrediti, workshop, spazio cocktail, spazio kids, aperitivi e relax) sarà anche sede per le proiezioni.

Da undici anni, l’evento bolognese dedicato all’animazione e agli effetti speciali è un appuntamento sempre più importante per osservare le mutazioni dell’immagine digitale e non, analizzando l’evoluzione del cinema e dell’animazione. Il Future Film Festival ha fatto conoscere in Italia nomi illustri della cinematografia mondiale, ormai noti anche al grande pubblico e apprezzati dai festival internazionali, come Hayao Miyazaki, John Lasseter, Osamu Tezuka, Satoshi Kon, Bill Plympton, Tsui Hark, Phil Mulloy, Nobuo Nakagawa e Paul Driessen, o studi d’animazione ora ai primi posti del box office come Pixar Animation Studios, Aardman Animations, Blue Sky. Inoltre nella sua storia il Festival ha esplorato cinematografie ancora poco note come quella iraniana e sudamericana, oltre alle nuove generazioni di artisti provenienti dall’Europa.

Il programma del Future Film Festival 2010, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich sarà incentrato sulle novità del cinema ma non solo. Un focus sulla stop-motion e uno sulla Motion Graphics faranno il punto sugli utilizzi contemporanei di queste tecniche. Il 3dDAY, dopo il successo dello scorso gennaio, svelerà i segreti della tecnologia stereoscopica con i protagonisti (distributori, esercenti, produttori) e i prodotti non solo per il cinema ma anche per la tv e i videogames. Un grazie particolare va al Comune di Bologna, alla Provincia di Bologna, alla Regione Emilia-Romagna e alla Emilia-Romagna Film Commission, che con costanza sostengono la manifestazione.

Per la sua immagine il Future Film Festival, fin dalla sua origine, ha creato un legame forte con le arti visive, affidando ogni anno ad un nuovo artista la realizzazione di un’opera originale, che è diventata di anno in anno l’immagine-icona del FFF, cercando sinergie e assonanze tra il cinema, le arti visive, la fotografia e la street-art. L’immagine di FFF2010 è stata affidata al giovane writer UFO 5 che realizzerà un wallpainting icona della nuova edizione del festival. Tra i simboli e i segni del suo riconoscibile linguaggio, UFO 5 interpreterà l’identità mutevole del Future Film Festival.

I FOCUS DI FUTURE FILM FESTIVAL 2010
Saul Bass & Motion Graphics
Nella sua costante analisi dell’immagine animata, il Future Film Festival 2010 dedicherà un focus alla Motion Graphics, letteralmente grafica in movimento, in cui l’applicazione grafica, anche astratta, fornisce un’illusione di movimento, oggi uno degli strumenti più utilizzati dai giovani grafici e designer di tutto il mondo.
Il Future Film Festival si focalizzerà su alcune figure chiave della Motion Graphics contemporanea come Mischa Rozema, cofondatore della casa di produzione olandese Post Panic e autore di spot e video per notissimi marchi quali Nike e MTV, e l’artista inglese Rob Chiu (alias The Ronin) autore di lavori, trai i tanti, per Nokia, BBC, EMI, Greenpeace, ripercorrendo anche le fonti d’ispirazione di questi artisti a partire dall’opera di Saul Bass, grande titolista e pioniere della motion graphics stessa.

Saul Bass (1920-1996) è una delle figure cardine nella creazione per il cinema di titoli di testa grafici, tanto che, grazie a lui, questo lavoro diviene una vera e propria arte. Da giovanissimo, Saul Bass diventa assistente al dipartimento artistico della sede newyorchese della Warner Bros. e, a New York, fa le sue prime esperienze nell’ambito del Costruttivismo e del Bauhaus. Dopo alcune brevi esperienze nel mondo della grafica, nel 1954 Bass collabora con il regista Otto Preminger per la realizzazione del poster e dei titoli di testa del film Carmen Jones. A questo seguono i titoli di testa per Quando la moglie è in vacanza (1955), Il grande coltello (1955), L’uomo dal braccio d’oro (1955). Nel 1959 realizza il poster e la sequenza animata introduttiva per Anatomia di un omicidio di Preminger, con la colonna sonora jazz scritta apposta da Duke Ellington.
Saul Bass lavora inoltre per Alfred Hitchcock, Stanley Kubrick e Martin Scorsese, realizzando tra l’altro i titoli de La donna che visse due volte (1958), Psyco (1960), Spartacus (1964), Quei bravi ragazzi (1990). Saul Bass ha poi collaborato con Steven Spielberg e ha realizzato i poster per le cerimonie degli Oscar dal 1991 al 1996. Il Future Film Festival presenterà inoltre Fase IV: distruzione Terra, il film di fantascienza che Bass ha diretto nel 1974.

Stop Motion Animation
Dopo il grande successo dell’ultimo film di Henry Selick, Coraline e la porta magica, il Future Film Festival renderà omaggio alla stop-motion, una delle tecniche più antiche dell’animazione, che oggi viene ripresa con grande creatività da artisti, studi e case di produzione. Un fil rouge accompagnerà lo spettatore tra i vari appuntamenti del Festival dedicati a questa tecnica, dai film ai laboratori e agli incontri. I protagonisti che faranno la parte del leone saranno gli artisti inglesi, dalla nota casa di produzione inglese Aardman Animations (Galline in fuga, Wallace & Gromit), all’artista inglese Osbert Parker, famoso per l’originale mix nei suoi lavori di più tecniche, dalla stop-motion, al cut-out al live action. Sarà presente anche l’artista giapponese Fusako Yusaki, che vive e lavora in Italia, famosa tra l’altro per i suoi caroselli animati tra i quali Fernet Branca. Un panel discussion, realizzato in collaborazione con il British Council, farà il punto sull’utilizzo di questa antica tecnica nel cinema contemporaneo.
Per l’occasione, il FFF allestirà la mostra di Panique au Village, il film in stop-motion, distribuito in Italia da Nomad, che sarà presentato in anteprima al FFF, diretto da Stephane Aubier e Vincent Patar.

Canuck Animation
Nel 2010 il Canada sarà il paese ospite del Festival, con approfondimenti sull’animazione contemporanea, incontri con studiosi e autori e area B2B per aziende del settore. In collaborazione con Regione Emilia-Romagna Assessorato alle Attività Produttive.

Regione Animata – Projects Award
Il Future Film Festival presenta in anteprima assoluta i risultati di Projects Award, il concorso realizzato assieme al network della Regione Animata, coadiuvata dalla Emilia-Romagna Film Commission. Grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna – Assessorato alla Cultura e alla Presidenza del Consiglio del Ministri – POGAS, nel 2007 il FFF ha infatti promosso un concorso dedicato ad animatori ed artisti emergenti Regione Emilia-Romagna per la realizzazione di corti o pilota per serie tv. Proprio in questi mesi i quattro vincitori sono al lavoro per la realizzazione della loro opera. I lavori finiti di Luca Pinciani, Federico Guidi, Andrea Nadalini e Ettore Tomas saranno presentati in anteprima assoluta durante la dodicesima edizione del Future Film Festival in uno speciale evento.

LE SEZIONI DI FUTURE FILM FESTIVAL
3dDAY
Dopo il primo appuntamento italiano sulla stereoscopia al cinema, che il Future Film Festival ha organizzato e promosso nel gennaio 2009, la manifestazione ripropone per l’edizione 2010 un panel della durata di un giorno e diverse proiezioni per analizzare lo stato dell’arte di questa nuova rivoluzione cinematografica, che oggi coinvolge anche il piccolo schermo e il mondo dei videogiochi. Il programma del FFF del 30 e 31 gennaio sarà quindi dedicato al 3D stereoscopico proponendo un confronto tra i produttori di tecnologia, gli addetti ai lavori, gli esercenti, i distributori e i produttori di contenuti, che porti ad esplorare il presente ed il futuro di questa tecnologia. In 3dDAY rifletterà inoltre sull’evoluzione del 3D televisivo e sulle sue applicazioni nel mondo dei videogiochi. Numerose le proiezioni in 3D tra le quali i capolavori targati Pixar Animation Studios Toy Story e Toy Story 2 in 3D, distribuiti in Italia da Buena Vista.
In questo momento la stereoscopia sembra essere la nuova rivoluzione per molti registi. I grandi del cinema si stanno infatti confrontando con il 3D stereoscopico, adattandolo sia all’animazione che al live-action. Dall’ultimo capolavoro Pixar, Up di Peter Docter, ad Avatar di James Cameron di prossima uscita. Ospite d’onore del FFF2010 sarà Joe Letteri, cofondatore della casa di produzione di vfx Weta Digital e visual effects supervisor di Avatar, che presenterà al pubblico in anteprima assoluta il dietro le quinte dell’attesissima opera.

Gli incontri e i workshop
Caratteristica da sempre del Festival sono i panel con i professionisti del cinema d’animazione e degli effetti speciali come quello attesissimo con il cofondatore di Weta Digital, Joe Letteri (Visual Effects Supervisor di Avatar di James Cameron). La manifestazione proporrà inoltre una selezione dei migliori e più significativi making of delle ultime produzioni cinematografiche.

Evento speciale del Future Film Festival sarà l’anteprima assoluta del nuovo corto di Stefano Ricci, pittore, illustratore, fumettista e animatore. L’artista sarà presente al FFF e presenterà al pubblico la lavorazione dell’opera dal titolo Febbre suina, Gallina evasa, da un testo di Marco Baliani prodotto dal centro di produzione teatrale L’Arboreto Teatro dimora di Mondaino. Per l’occasione si terrà la mostra presso la Galleria Stamperia Squadro (Via Nazario Sauro 27/b, Bologna) con i disegni originali del cortometraggio. La mostra sarà inaugurata con il Future Film Festival (26 gennaio) e si terrà fino al 20 febbraio.

I protagonisti del FFF metteranno a disposizione le proprie competenze in workshop rivolti agli addetti ai lavori: Rob Chiu e Mischa Rozema realizzeranno dei workshop dedicati alla Motion Graphics. In collaborazione con l’UK Council, sono previsti panel discussion e laboratori sulla stop-motion, tenuti dai vari artisti presenti. Digital Video realizzerà un workshop speciale sul nuovo software StoryPlanner.

I CONCORSI DI FUTURE FILM FESTIVAL
Platinum Grand Prize
Il Platinum Grand Prize è il concorso per lungometraggi d’animazione e/o con effetti speciali. Per il terzo anno consecutivo una giuria di esperti assegnerà il premio al miglior lungometraggio.

Future Film Short
Future Film Short è la sezione del Future Film Festival dedicata ai cortometraggi provenienti da tutto il mondo, realizzati con tecniche di animazione tradizionale e digitale, o live con effetti speciali. Come nelle scorse edizioni, il pubblico del festival eleggerà i corti migliori e, novità presente dalla scorsa edizione, sarà istituita anche una giuria di esperti, grazie alla collaborazione con la Provincia di Bologna. Partner del concorso Groupama Assicurazioni.

GLI SHOWCASE DI FUTURE FILM FESTIVAL

SeriesMania
Torna la sezione dedicata alle novità più interessanti nel mondo delle serie TV animate, provenienti dall’Oriente e dall’Occidente. In anteprima assoluta le nuove produzioni che dal piccolo schermo conquisteranno gli appassionati di anime e di cartoons.

Festival Showcase
Numerosi festival dislocati in tutto il mondo che si occupano di animazione e digitale, come Expotoons (Argentina) e Red Stick International Animation Festival (USA), presenteranno al Future Film Festival 2010 un programma speciale selezionato tra le opere di maggior successo e qualità delle ultime edizioni.

Novità di quest’anno, speciali Pacchetti Studenti per pernottamento e accredito.
Per info: segreteria2@futurefilmkids.org, tel 051 2960672.

Il Future Film Festival gode del sostegno della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Bologna, del Comune di Bologna, della Emilia-Romagna Film Commission e del patrocinio della Cineteca di Bologna e dell’Università di Bologna.
Official sponsor: Gruppo Hera, Groupama Assicurazioni
Sponsor per le tecnologie digitali: Digima con i marchi Christie, Doremi, XpanD e Sim2
Supporter: Biopoint

Segnalato da Ufficio Stampa:
Studio Sottocorno – Lorena Borghi, Leonard Catacchio
via Plinio 33, 20129 Milano
Tel. +39 02 20402142
Fax +39 02 2049681
studio@sottocorno.it
lorenaborghi@gmail.com
Mobile 348 5834403

Organizzazione:
Associazione Amici del Future Film Festival
Via del Pratello 21/2 – 40122 Bologna
Tel: +39 051 2960664 Fax: +39 051 6567133
ffinfo@futurefilmfestival.org
Ufficio Stampa locale: Eleonora Boscolo
press@futurefilmfestival.org

www.futurefilmfestival.org

Comments

comments