31 morti e 7 feriti nell’esplosione di un ristorante barbecue in Cina

Un’esplosione in un ristorante barbecue a Yinchuan, la capitale della regione di Ningxia, nella Cina nord-occidentale, ha ucciso 31 persone, secondo quanto riferito dai media locali giovedì mattina.

L’esplosione è stata il risultato di una fuga di gas a Phuyang Barbecue, a Il famoso ristorante sulla strada trafficata è avvenuto intorno alle 20:40 di mercoledì, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa ufficiale Xinhua.

Altri sette sono rimasti feriti, uno in condizioni critiche, hanno detto funzionari locali.

Le foto della scena mostrano la parte anteriore del ristorante in disordine e detriti sul pavimento mentre i servizi di emergenza portano le persone fuori dall’edificio.

Secondo un’indagine dei vigili del fuoco, due dipendenti hanno riferito di aver sentito odore di gas circa un’ora prima dell’esplosione, hanno notato una valvola rotta su un serbatoio di gas e sono stati inviati a sostituirla. Xinhua ha riferito che l’esplosione è avvenuta mentre la valvola veniva sostituita.

L’agenzia di stampa ha riferito che i vigili del fuoco hanno impiegato circa 40 minuti per spegnere l’incendio che ne è derivato.

I vicini hanno detto ai media locali che il ristorante, che dispone di sale per il karaoke ed è noto per il suo agnello alla brace su spiedini di rami di salice, era al massimo dell’occupazione al momento dell’incidente, la notte prima del fine settimana festivo del Dragon Boat Festival.

I media locali hanno riferito che una donna presente sulla scena ha visto due operai uscire dal ristorante dopo l’esplosione e uno di loro è subito crollato.

Le autorità provinciali hanno arrestato nove persone, tra cui il direttore del ristorante e diversi dipendenti, mentre i beni del locale sono stati congelati, ha riferito Xinhua.

READ  Rickie Fowler è il protagonista solista a metà strada a Los Angeles

Il massimo leader cinese Xi Jinping ha chiesto tutti gli sforzi per curare i feriti nell’area dell’esplosione e rafforzare la supervisione della sicurezza, ha riferito giovedì mattina l’emittente statale CCTV.

Bee-Lin Wu e Vic Chiang hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *