La portaerei statunitense fa scalo al porto di Da Nang mentre gli Stati Uniti cercano di rafforzare i legami con il Vietnam

BANGKOK (AP) – Una portaerei statunitense e due navi missilistiche guidate hanno visitato lunedì il Vietnam, uno scalo raro in quanto gli Stati Uniti e la Cina competono sempre più per l’influenza nel sud-est asiatico.

La USS Ronald Reagan, insieme alle navi missilistiche guidate USS Antietam e USS Robert Smalls, hanno visitato Da Nang domenica.

La vicina Cina è il principale partner commerciale del Vietnam, ma le vaste rivendicazioni marittime di Pechino nel Mar Cinese Meridionale hanno ceduto. Aumento dell’attrito Con il Vietnam, così come con Malesia, Brunei, Indonesia e le Filippine.

Nel frattempo, gli Stati Uniti stanno facendo una spinta diplomatica per rafforzare i legami economici e militari nella regione indo-pacifica.

Lo scalo della portaerei – solo la terza visita di questo tipo da quando i legami sono stati ristabiliti dopo la fine della guerra del Vietnam – segue la visita in Vietnam di quest’anno. Il segretario di Stato americano Anthony BlinkenLa rappresentante per il commercio degli Stati Uniti Catherine Doi e l’amministratore di USAID Samantha Power.

“Mentre le visite alle portaerei spesso attirano l’attenzione dei media, a causa della loro natura altamente visibile, la domanda più ampia è come contribuiranno allo sviluppo delle relazioni, inclusa la ricerca di Washington per migliorare i legami”, ha affermato Prashant Parameswaran, un collega del Wilson Center’s Asia Programma. ha scritto in una nota di ricerca.

“Un’attenzione troppo ristretta alle visite dei vettori può distrarre dalla tendenza più ampia di un più ampio sviluppo dei legami e dei legami di sicurezza tra Stati Uniti e Vietnam”, ha aggiunto Parameswaran.

I funzionari di Ronald Reagan sono partiti domenica e sono stati accolti dai funzionari vietnamiti dopo una sosta a Da Nang, che è stata modernizzata e ampliata dagli Stati Uniti per uso proprio durante la guerra.

READ  Tucker Carlson ha lasciato Fox News

L’ufficiale in comando di Ronald Reagan, il capitano Daryl Cordone, ha detto che alcuni degli oltre 5.000 marinai a bordo della nave faranno volontariato in diversi eventi di relazioni con la comunità, giocheranno con atleti locali e si impegneranno in altri scambi culturali e professionali fino al 30 giugno. .

“Alcuni marinai Reagan chiamano il Vietnam casa, ma per la maggior parte sarà la prima volta”, ha detto Cardone in un comunicato della Marina degli Stati Uniti.

Washington vede Hanoi come una parte importante della sua strategia per la regione e ha cercato di sfruttare la tradizionale rivalità del Vietnam con il suo vicino molto più grande, la Cina. Espansione dell’influenza degli Stati Uniti nella regione.

GiapponeForte alleato degli Stati Uniti, la scorsa settimana ha fatto scalo in Vietnam con il suo più grande cacciatorpediniere, l’Izumo, e ha condotto esercitazioni nel Mar Cinese Meridionale con la Reagan e altre navi statunitensi.

Anche la Cina sta cercando di ricucire Nave Scuola Navale per fare scalo a Da Nang un mese fa come parte di quello che è stato definito un tour di buona volontà in Tailandia, Brunei e Filippine.

Il ministero degli Affari esteri del Vietnam ha definito lo scalo di Reagan parte di un “normale scambio amichevole per la pace, la stabilità, la cooperazione e lo sviluppo nella regione e nel mondo”.

Parameswaran ha affermato che il Vietnam deve bilanciare i suoi legami emotivi con Pechino con il raggio d’azione degli Stati Uniti e l’opinione interna, con sondaggi che mostrano che i vietnamiti hanno i più alti livelli di filoamericanismo nel sud-est asiatico.

READ  Martedì la Casa Bianca e i repubblicani riprenderanno i colloqui sul tetto del debito

Con sede a Yokosuka, in Giappone, la USS Ronald Reagan è l’unica portaerei statunitense schierata in avanti. Sarà sostituito in quel ruolo il prossimo anno dalla portaerei di classe Nimitz USS George Washington.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *